Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Gli esami consigliati per diagnosticare le apnee notturne

Gli esami consigliati per diagnosticare le apnee notturne

Ultimo aggiornamento – 14 settembre, 2016

Apnee notturne: come si diagnosticano.
Indice

Il sintomo più comune dell’apnea notturna è il russare. Tuttavia, non tutte le persone che russano soffrono di apnea notturna. Il russare è un segno di apnea notturna quando è seguito da pause di respirazione silenziose e suoni di soffocamento o rumori ansimanti.

Le persone che soffrono di apnea notturna hanno spesso sonnolenza diurna o stanchezza.

Quali sono i sintomi delle apnee notturne?

I sintomi più comuni di apnea notturna sono:

Quali sono i fattori di rischio che possono provocare le apnee notturne?

Il fattore di rischio principale per apnea notturna è l’eccesso di peso corporeo. Tuttavia, l’apnea notturna può verificarsi in persone anche troppo magre. I fattori di rischio comuni per l’apnea notturna sono:

  • l’eccesso di peso – il rischio per apnea notturna è maggiore se si è in sovrappeso, con un indice di massa corporea di 25 o più o obesi con un BMI di 30 o superiore;
  • grandi dimensioni del collo – il rischio di apnea notturna è maggiore se si dispone di una dimensione del collo di 17 pollici o più per gli uomini, o 16 pollici o più per le donne. Un grande collo ha un tessuto più morbido ed è in grado di bloccare le vie aeree durante il sonno;
  • l’apnea notturna può verificarsi a qualsiasi età. Tuttavia, è più comune tra i giovani adulti e le persone di mezza età;
  • genere maschile: l’apnea notturna è più comune negli uomini che nelle donne. Per le donne, il rischio di apnea notturna aumenta con la menopausa;
  • ipertensione: l’alta pressione sanguigna è molto comune nelle persone che hanno apnea notturna;
  • storia familiare: l’apnea notturna è una condizione ereditaria. Questo significa che si ha un rischio maggiore di apnea notturna, se un altro membro della famiglia ne è affetto. Tratti ereditari che aumentano il rischio per l’apnea notturna includono l’obesità e le caratteristiche fisiche, come una mascella a incasso. Altri fattori familiari comuni – come l’attività fisica e le abitudini alimentari – possono anche svolgere un ruolo importante.

Come viene diagnosticata l’apnea notturna?

Un medico certificato della medicina del sonno può diagnosticare un’apnea ostruttiva del sonno con uno studio del sonno in laboratorio o con un test di apnea del sonno a casa. Un medico del sonno ha una formazione e un’esperienza nella diagnosi e nel trattamento di apnea del sonno.

Il medico avrà bisogno di conoscere i sintomi, e se le apnee sono cominciate quando si è ingrassati o dimagriti. Se è possibile, chiedere al partner o a un compagno di stanza o a un parente, se hanno mai sentito russare rumorosamente o emettere dei rumori di soffocamento nel sonno.

Potrebbe anche essere necessario tenere un diario del sonno per due settimane. Ciò includerà le informazioni sull’ora in cui si va a letto ogni notte, quando ci si è svegliati la mattina e quante volte ci si è svegliati ogni notte. Questo aiuterà il medico a vedere il vostro sonno, che potrebbe contenere indizi su come diagnosticare e correggere il problema di apnea notturna.

Un medico della medicina del sonno sarà anche in grado di determinare se c’è qualcos’altro che sta causando i problemi del sonno o peggiora i sintomi, come ad esempio:

  • un altro disturbo del sonno;
  • una condizione medica;
  • uso di farmaci;
  • un disturbo di salute mentale;
  • abuso di sostanze.

Come avviene il test per apnea notturna?

Una valutazione oggettiva del sonno può essere necessaria prima che il medico possa fare una diagnosi. Le opzioni includono:

  • Nell’ambulatorio del medico durante una notte di sonno: il tipo di studio del sonno richiede una prenotazione in un centro del sonno, in un letto che può assomigliare a una camera di albergo. Potrete dormire con sensori collegato a varie parti del corpo. Questi sensori registrano le onde cerebrali, il battito cardiaco, la respirazione e il movimento. I medici, di solito, consigliano uno studio del sonno per i casi più complessi. Uno studio del sonno in laboratorio è l’opzione più costosa, ma è coperto dalla maggior parte dei piani di assicurazione sanitaria. Uno studio del sonno durante la notte offre anche al medico informazioni più complete sul sonno.
  • Test di apnea del sonno a casa: alcuni pazienti con elevati fattori di rischio per l’apnea ostruttiva del sonno e altre patologie mediche possono essere i candidati ideali per un test di apnea notturna a casa. Questo tipo di studio del sonno permette di dormire nel comfort della propria casa, mentre un piccolo monitor raccoglie i dati. L’apparecchiatura di collaudo si differenzia in quanto è meno complicata di quella che viene utilizzata in uno studio del sonno durante la notte. Il personale del centro del sonno mostrerà come collegare l’apparecchiature per provare da soli. Altre applicazioni e dispositivi di localizzazione del sonno possono pretendere di essere in grado di rilevare l’apnea notturna, ma i loro risultati possono essere inaffidabili. Assicuratevi di discutere di questi dispositivi con il medico del sonno.
  • Dopo aver effettuato lo studio del sonno o il test di apnea notturna a casa, si programmerà un appuntamento di follow-up per discutere i risultati. Se viene diagnosticata l’apnea notturna, il medico discuterà con voi le opzioni di trattamento.

Come avviene il self-test per le apnee notturne?

Le seguenti domande vi aiuteranno a valutare il rischio di apnea del sonno:

1) Hai avvertito uno di questi problemi?

  • sonnolenza diurna;
  • sonno non ristoratore;
  • fatica;
  • insonnia.

2) Ti sei mai svegliato dal sonno con un suono di soffocamento o senza fiato?

3) Il tuo partner ha notato che russi o smetti di respirare durante il sonno?

4) Hai altri sintomi simili a questi?

  • nicturia (veglia durante la notte per andare in bagno);
  • mal di testa alla mattina;
  • difficoltà di concentrazione;
  • perdita di memoria;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • irritabilità.

5) Hai una delle seguenti caratteristiche fisiche?

  • indice di massa corporea (BMI) di 30 o superiore – obesità;
  • collo di dimensione larghe – 17 pollici o più per gli uomini, 16 pollici o più per le donne;
  • lingua e tonsille infiammate;
  • mascella a incasso;
  • polipi nasali o setto nasale deviato.

6) Hai qualcuno di questi altri problemi medici che sono comuni nelle persone con apnea notturna?

Questa ricerca consente di identificare i sintomi comuni dell’apnea notturna. Aiuta anche a capire i fattori di rischio per questa malattia cronica.

Mostra commenti
Il cervello sociale nel Disturbo dello Spettro Autistico
Il cervello sociale nel Disturbo dello Spettro Autistico
Dolore e meteo: finalmente uno studio rivela un legame tra i due
Dolore e meteo: finalmente uno studio rivela un legame tra i due
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Quando gli antibiotici sono dannosi per la salute?
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Riconoscere i sintomi della fibrosi cistica
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Stop alle aritmie cardiache: testata una mappa che le individua e blocca
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?
Sincronizzazione delle mestruazioni: è possibile?