Lexotan: effetti, posologia e controindicazioni

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 28 Febbraio, 2024

ragazzo dal medico

Lexotan è il nome commerciale di un farmaco ansiolitico a base di benzodiazepine. Andiamo alla scoperta del perché viene utilizzato, di come assumerlo e delle eventuali controindicazioni che presenta.

Lexotan: cos'è e a cosa serve

Lexotan è il nome di un medicinale che appartiene alla famiglia delle benzodiazepine e il cui principio attivo è costituito dal bromazepam. È considerato un farmaco ansiolitico, ovvero viene somministrato qualora si soffra di ansia, insonniae grave stress. 

Tuttavia, va sempre usato sotto indicazione medica e inserito all'interno di una terapia di breve durata.

Il farmaco Lexotan si trova in commercio sotto forma di gocce, di pastiglie o di compresse da assumere per via orale e i suoi effetti sull'organismo includono principalmente la riduzione dell'ansia e l'induzione di uno stato di rilassamento generale che predispone al sonno. Esso svolge, quindi, un'azione ansiolitica, anticonvulsivante, ipnotica e miorilassante.

Sia le gocce che le compresse o le capsule vanno assunte per via orale, tuttavia, mentre in caso di ansia Lexotan viene proposto soprattutto di giorno, per chi desidera trattare l'insonnia si consiglia generalmente di assumere il medicinale circa mezz'ora prima di coricarsi.

Così come le altre benzodiazepine, anche il bromazepam svolge il suo effetto legandosi al recettore GABA e causandone l'inibizione; esso non serve, quindi, per trattare la depressione, né è in grado di eliminare le cause che scatenano l'ansia.

Il farmaco entra in circolo molto velocemente e ha un'emivita piuttosto breve (tra le 8 e le 12 ore), tuttavia, esattamente come altri medicinali affini, può causare dipendenza (sia fisica che psicologica) e, se assunto in combinazione con alcol, droghe o altri medicinali, può dare luogo a pericolosi effetti indesiderati e alterare la percezione della realtà.

Lexotan: posologia e consigli di utilizzo

La posologia di Lexotan deve sempre essere prescritta dal proprio medico, il quale saprà valutare la durata e l'intensità della terapia in relazione alle singole caratteristiche del paziente. L'ansiolitico è presente sul mercato sotto forma di gocce, compresse e pastiglie e generalmente il dosaggio per gli adulti prevede da 1,5 mg a 3 mg di bromazepam fino a un massimo di tre volte al giorno.

Per quanto riguarda la posologia di Lexotan in gocce, invece, si consiglia di assumere da 15 a 30 gocce al giorno per un massimo di tre volte. I bambini e i ragazzi sotto i 18 anni di età non dovrebbero assumere benzodiazepine, mentre i pazienti anziani dovrebbero mantenersi su dosaggi più bassi, in modo da evitare effetti collaterali.

Prima di iniziare una terapia a base di Lexotan, è opportuno sapere che tale farmaco non deve essere usato da solo per il trattamento della depressione e che può non essere la scelta migliore per tutti quei soggetti che presentano sintomi depressivi e pensieri suicidi o autolesionisti.

Una terapia a base di gocce di Lexotan o compresse dovrebbe sempre essere di breve durata; solitamente in caso di ansia si consiglia di non superare le otto- dodici settimane di assunzione, mentre per quanto riguarda l'insonnia, esso dovrebbe essere limitato da pochi giorni fino a un massimo di due- quattro settimane.

Altrettanto importante è, poi, prevedere un periodo di sospensione graduale dal farmaco, in modo da minimizzare al massimo gli effetti collaterali dovuti a un'interruzione eccessivamente brusca del principio attivo. 

Una sospensione del farmaco non correttamente gestita può infatti dare luogo a sintomi come l'ansia da rimbalzo (che si manifesta con alterazioni dell'umore, irrequietezza e agitazione) e insonnia; pertanto, se si desidera interrompere la terapia, è fondamentale farlo in modo graduale e seguendo le indicazioni del proprio medico.

Effetti collaterali del Lexotan

Lexotan può dare luogo a gravi effetti collaterali, pertanto si consiglia di non improvvisare terapie fai da te ma di assumerlo seguendo la prescrizione elaborata dal proprio medico.

Tra le reazioni avverse che potrebbero verificarsi vi sono infatti:

In relazione a quest'ultimo punto, è fondamentale avvisare il proprio medico prima di assumere Lexotan, ed in particolare se si sta già seguendo una terapia a base di medicinali utilizzati per combattere i sintomi psicotici, antidepressivi, antiepilettici, sedativi, antistaminici, alcuni farmaci contro asma e HIV, nonché alcune tipologie di antitussivi.

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Christian Raddato
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Salute

954 articoli pubblicati

a cura di Dr. Christian Raddato
Contenuti correlati
icon/chat