Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Pesarsi

Il segreto per dimagrire? Pesarsi spesso

Elisabetta Ciccolella | Farmacista

Ultimo aggiornamento – 30 Gennaio, 2015

Il segreto per dimagrire? Pesarsi spesso

Secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista Plos One, pesarsi frequentemente aiuta a dimagrire.
In questo periodo dell’anno, dopo le festività natalizie e già in previsione della famigerata “prova bikini”, ci piacerebbe forse smaltire qualche chilo di troppo ma, prima di adottare un regime alimentare ipocalorico, faremmo bene a pesarci, senza timore del responso della bilancia.

Lo studio

Nel corso della ricerca, condotta da un team di studiosi finlandesi e statunitensi, 40 persone in sovrappeso sono state seguite al fine di comprendere se esista un legame tra la buona riuscita della dieta e il frequente controllo del peso. Dai risultati dello studio, è emerso che quanto più spesso ci si pesa tanto più si riesce a dimagrire. In particolare, l’ideale sarebbe pesarsi quotidianamente ma basta controllarsi una volta a settimana per ottenere risultati apprezzabili.

Infatti, secondo Elina Helander, dell’Università di Tampere, coordinatrice della ricerca, un monitoraggio stretto del peso ne riduce le oscillazioni e aiuta a raggiungere l’obiettivo: chi controlla spesso il proprio peso è più motivato a dimagrire e quindi è più fedele alle raccomandazioni alimentari. Ad esempio, ritrovarsi con mezzo chilo in più rispetto a un paio di giorni prima induce a domandarsi se abbiamo sgarrato e a correggere subito il proprio regime alimentare. È comunque da considerare che ognuno è un caso a se stante perché, come evidenziato dalla Helander, verificare troppo frequente il proprio peso corporeo può renderci insoddisfatti se, nonostante gli sforzi, l’ago della bilancia rimane fermo.

Sulla bilancia almeno una volta alla settimana

Dunque controllare i propri chili con continuità è sicuramente la soluzione ideale: bisognerebbe pesarsi ogni giorno per non accumulare chili in eccesso o almeno non far trascorrere più di una settimana fra un controllo e il successivo.
Preferibilmente, dovremmo pesarci sempre lo stesso giorno. Ma come scegliere quando farlo?

Secondo Brian Wansink, del Food and Brand Lab della Cornell University, coautore dello studio, il nostro peso cambia in modo considerevole nei vari giorni della settimana. In particolare, il peso di una persona è massimo al lunedi mattina e minimo il venerdì o il sabato mattina. Esiste quindi una sorta di “effetto weekend”: nel fine settimana, ci rilassiamo e mangiamo in genere di più per cui ingrassiamo e poi smaltiamo questo peso in eccesso nel corso dei giorni feriali.

Di conseguenza, secondo Wansink, il giorno ideale per salire sulla bilancia è il mercoledì, quando la misurazione ha la maggior probabilità di riflettere meglio in “media” il peso “reale”. Ovviamente, se vogliamo davvero dimagrire, dobbiamo stare attenti a ciò che acquistiamo al supermercato. In particolare, secondo una indagine condotta dallo stesso team di ricercatori, a gennaio si acquistano cibi salutari, quali frutta e verdura in quantità triplicata rispetto al periodo natalizio; tuttavia, permane la tendenza all’acquisto di alimenti ipercalorici, e l’«onda lunga» degli eccessi alimentari si «spegne» in media verso marzo. In definitiva, il consiglio e di ridurre l’acquisto di cibo spazzatura, incrementare il consumo di verdure e frutta e dimenticare le rimanenze dei dolci di Natale.

Mostra commenti
La peste minaccia il Madagascar: aumenta il numero delle vittime
La peste minaccia il Madagascar: aumenta il numero delle vittime
Grave epidemia di morbillo a Disneyland in California: tra le cause i pochi i vaccini effettuati
Grave epidemia di morbillo a Disneyland in California: tra le cause i pochi i vaccini effettuati
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Tumore alla prostata: rischio più alto per chi soffre di patologie intestinali?
Tumore alla prostata: rischio più alto per chi soffre di patologie intestinali?
Omocisteina alta: quando il nostro cuore è a rischio
Omocisteina alta: quando il nostro cuore è a rischio
Agoaspirato del seno: cosa permette di scoprire?
Agoaspirato del seno: cosa permette di scoprire?
Quando dovremmo sottoporci a un elettrocardiogramma (e come leggerlo)
Quando dovremmo sottoporci a un elettrocardiogramma (e come leggerlo)