Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Quali sono i benefici degli ioni negativi per la salute?

Quali sono i benefici degli ioni negativi per la salute?

Ultimo aggiornamento – 21 settembre, 2021

Ioni Negativi: gli Effetti sulla Salute
Indice

Sapete cosa sono gli ioni? Facciamo chiarezza, cercando di capire quali sono gli effetti benefici degli ioni negativi

Gli ioni sono degli atomi che hanno perso o acquisito un elettrone e, di conseguenza, hanno acquistato una carica elettrica. Tra i meccanismi che li producono in natura, si annoverano i raggi solari, le radiazioni, i venti e le maree responsabili della scissione di molecole e della conseguente liberazione di atomi carichi, ovvero ioni. 

Gli atomi che acquisiscono un elettrone si caricano negativamente e sono detti "ioni negativi" o anioni, quelli che, invece, hanno perso un elettrone si caricano positivamente e sono chiamati "ioni positivi" o cationi.

Gli ioni negativi dell'aria (NAI) sono stati scoperti da più di 100 anni; la loro presenza coadiuva un aumento della salute psicologica, della produttività e del benessere generale. 

Gli studi hanno anche mostrato che gli ioni potrebbero aiutare le persone ad alleviare i sintomi di allergie a polvere, a spore di muffe e ad altri allergeni. Il particolato atmosferico (PM) è un importante inquinante che influisce sulla salute umana e abbiamo imparato a conoscerlo particolarmente bene durante la pandemia. I dati sperimentali hanno mostrato che le NAI potrebbero essere utilizzate per rimuovere in modo altamente efficiente il PM. 

Qual è l’effetto degli ioni negativi sul nostro umore?

Uno studio del 2013 ha sottolineato come la ionizzazione dell'aria, pur non avendo un vero e proprio impatto sulla salute mentale generale delle persone, sia in grado di agire positivamente sulle persone interessate da depressione.

Un'esposizione prolungata agli ioni negativi potrebbe, dunque, ridurre i sintomi della depressione, mentre anche solo 30 minuti circa di esposizione sarebbero utili in caso di disturbo affettivo stagionale.

Un altro studio minore del 2015 non ha, invece, trovato alcun effetto importante sull'umore o sulla salute mentale collegato agli ioni negativi. Ha, però, riscontrato un miglioramento delle prestazioni cognitive dopo l'esposizione a breve termine agli ioni negativi.

Cosa provocano gli ioni: gli effetti generali sulla salute

Un'indagine del 2018 sull'effetto degli ioni negativi sulla salute ha anche rilevato, esaminando 100 anni di studi, come una adeguata ionizzazione degli ambienti potrebbe: 

  • aiutare a regolare sonno e umore; 
  • ridurre lo stress;
  • aumentare la funzionalità del sistema immunitario;
  • migliorare le funzionalità metaboliche; 
  • contribuire all'eliminazione di batteri e virus. 

Ma i ricercatori hanno anche notato che non c'erano prove evidenti che gli ioni negativi potessero:

  • ridurre la serotonina per aiutare a gestire l'ansia;
  • regolare la pressione sanguigna bassa;
  • migliorare la respirazione.

Ciò che emerso è come molti generatori di ioni negativi o "ionizzatori" possano contribuire a ridurre le particelle di inquinamento che si trovano fino a 1,5 metri dal suolo, anche del 97% in meno.

Per tutti questi motivi, gli ioni negativi sono chiamati “ioni buoni”, grazie ai loro effetti positivi sul benessere delle persone.

Gli ioni negativi sono efficaci contro le allergie?

Come già detto, "ripulendo" l'aria, gli ioni negativi possono essere un buon modo per limitare gli effetti delle allergie respiratorie, come la pollinosi. 

Le particelle combinate agli allergeni diventano così abbastanza pesanti da consentire alla gravità di trascinarle a terra. Dal momento che non sono più sospese nell'aria, non possiamo respirarle nei nostri polmoni. 

Il dr. Alan Mortlock ha svolto ricerche approfondite sui benefici degli ioni negativi, concludendo che aiutano la respirazione. Le persone che soffrivano di rinite (sintomi di raffreddore da fieno) durante tutto l'anno, avevano nel suo studio riscontrato risultati dopo soli 10 minuti di inalazione di ioni negativi.

L'inalazione di ioni negativi prende il nome specifico di terapia ionica e viene eseguita solitamente con uno ionizzatore d'aria.

Mostra commenti
Perimenopausa: sintomi fisici e mentali e cosa fare secondo l’esperto
Perimenopausa: sintomi fisici e mentali e cosa fare secondo l’esperto
I cibi che aiutano la guarigione delle ferite
I cibi che aiutano la guarigione delle ferite
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Perché le ferite non si cicatrizzano? Forse la colpa è dell’età, forse del diabete
Perché le ferite non si cicatrizzano? Forse la colpa è dell’età, forse del diabete
Extrasistole: i segnali per riconoscerle
Extrasistole: i segnali per riconoscerle
In Italia un nuovo farmaco per la cura della SLA: chi potrà beneficiarne?
In Italia un nuovo farmaco per la cura della SLA: chi potrà beneficiarne?
Salute a 360°: la cura dei pazienti anche durante i periodi di emergenza sanitaria
Salute a 360°: la cura dei pazienti anche durante i periodi di emergenza sanitaria