icon/back Indietro Esplora per argomento

Occhi rossi nel cane: cause, sintomi e cure

Arianna Bordi | Editor

Ultimo aggiornamento – 26 Marzo, 2024

Cane visitato da una mano con guanto per occhio lacrimante

Gli occhi rossi nei cani possono dipendere da diverse motivazioni e la comprensione approfondita di tali fattori è fondamentale per garantire la salute degli occhi e del cane nel suo complesso.

Ecco un approfondimento riguardo le principali cause, sintomi e trattamenti associati agli occhi rossi nei cani.

Occhi rossi nei cani: i sintomi

Gli occhi rossi e lacrimanti nei cani possono essere sintomi di diverse condizioni oculari o sistemiche.

Osservare attentamente il comportamento del tuo cane e i segni associati può aiutare a identificare la possibile causa.

Ecco alcuni sintomi comuni da tenere d'occhio:

  • rossore degli occhi: gli occhi possono apparire arrossati, indicando un'irritazione o un'infiammazione;
  • lacrimazione eccessiva: un aumento delle lacrime può essere un segno di disagio o irritazione oculare. Una lacrimazione eccessiva può anche indicare problemi come una condizione infiammatoria o una congestione nasale;
  • sensibilità alla luce: il cane potrebbe sembrare più sensibile alla luce, chiudendo o chiudendo parzialmente gli occhi in ambienti luminosi (si tratta, però, di un sintomo molto raro);
  • prurito agli occhi: il cane potrebbe sfregarsi gli occhi con le zampe a causa del prurito, manifestando disagio o fastidio;
  • secrezioni anormali: la presenza di muco, pus o altre secrezioni anomale potrebbe indicare un'infiammazione o un'infezione;
  • gonfiore delle palpebre: le palpebre possono apparire gonfie o avere una forma diversa dalla norma a causa di infiammazioni o reazioni allergiche.

undefined

Se si riscontra uno o più sintomi tra quelli elencati, è consigliabile consultare immediatamente un veterinario per una valutazione approfondita.

Cause degli occhi rossi nei cani

Gli occhi arrossati nei cani possono dipendere da diversi fattori, spesso legati a condizioni oculari, infiammatorie o sistemiche.

Di seguito sono elencate alcune delle principali cause.

Congiuntivite

L'infiammazione della congiuntiva, la membrana sottile che riveste la superficie dell'occhio e la parte interna delle palpebre, può causare occhi rossi nei cani.

Questa condizione può essere dovuta a infezioni batteriche o virali, allergie, irritazioni da corpi estranei o traumi.

Cheratite

L'infiammazione della cornea, lo strato trasparente all'esterno dell'occhio, può portare ad avere occhi rossi. Le cause includono lesioni, infezioni o disturbi autoimmuni.

Uveite

Questa è un'infiammazione dell'uvea, la parte dell'occhio che comprende l'iride, il corpo ciliare e la coroide.

Può essere causata da infezioni, traumi o malattie autoimmuni.

Allergie

Le reazioni allergiche a pollini, polvere, alimenti o altri allergeni possono provocare arrossamenti e irritazioni agli occhi del cane. Fattori scatenanti frequenti sono i profumatori d’ambiente e il fumo di sigaretta.

Infezioni

Infezioni batteriche o virali degli occhi, come la congiuntivite batterica o il herpesvirus canino, possono causare occhi rossi e secrezioni anomale.

Corpi estranei

Particelle di polvere, detriti o corpi estranei possono irritare gli occhi del cane, portando a rossore e lacrimazione.

Disturbi sistemici

Alcune condizioni sistemiche, come il diabete o problemi di tiroide, possono manifestarsi con sintomi oculari, inclusi occhi rossi.

undefined

È fondamentale consultare un veterinario per una corretta diagnosi, in quanto le cause degli occhi rossi possono variare e richiedere trattamenti specifici.

La tempestiva identificazione del problema può contribuire a prevenire complicazioni e garantire il benessere oculare del cane.

Occhi rossi nei cani: come curarli

La cura degli occhi rossi nei cani dipende dalla diagnosi del problema che viene effettuata. 

Tuttavia, ci sono alcune misure generali e pratiche che si possono adottare per alleviare l'irritazione e favorire il recupero.

È importante notare che prima di iniziare qualsiasi trattamento, è consigliabile consultare un veterinario per una valutazione accurata.

Di seguito sono suggerite alcune pratiche comuni:

  • pulizia degli occhi: le lacrime artificiali (senza conservanti) possono essere utilizzate per pulire delicatamente gli occhi del cane e rimuovere eventuali detriti o secrezioni. Batuffoli di cotone o garze sterili rappresentano dei validi alleati per applicarle;
  • applicazione di compressa fredda: se la causa è un'infiammazione, si può applicare sull'occhio del cane, delicatamente, una compressa fredda per ridurre il gonfiore e l'irritazione. È importante assicurarsi che la compressa sia avvolta in un panno sottile e che non venga applicata direttamente sugli occhi;
  • proteggere l’animale: alcuni fattori ambientali potrebbero irritare gli occhi del cane, come fumo, polvere o prodotti chimici. È necessario assicurarsi che la sua cuccia o area di riposo sia pulita e priva di sostanze irritanti;
  • stabilire un’alimentazione adeguata: una dieta bilanciata e ricca di nutrienti può contribuire al benessere generale del cane, inclusa la salute degli occhi;
  • trattamento specifico: se la causa è stata identificata, il veterinario può prescrivere farmaci come colliri antibiotici, antinfiammatori o antistaminici, a seconda della condizione;
  • il collare Elisabetta: mettere questa tipologia di collare al cane permette di evitare che si gratti, un comportamento che favorirebbe infezioni secondarie.

In alcuni cani, come i molossi (in particolare i Boxer), il cane Corso e il Cocker Spaniel, la lacrimazione oculare può rappresentare un problema comune a causa della predisposizione genetica della razza a condizioni oculari specifiche.


Potrebbe interessarti anche:


Ricorda che questi suggerimenti sono generali e non sostituiscono la consulenza veterinaria.

In caso di occhi rossi persistenti o gravi, è fondamentale rivolgersi a un professionista per un trattamento mirato.

Condividi
Arianna Bordi | Editor
Scritto da Arianna Bordi | Editor

Dopo la laurea in Letteratura e Lingue straniere, durante il mio percorso di laurea magistrale mi sono specializzata in Editoria e Comunicazione visiva e digitale. Ho frequentato corsi relativi al giornalismo, alla traduzione, alla scrittura per il web, al copywriting e all'editing di testi.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Arianna Bordi | Editor
Arianna Bordi | Editor
in Cane

57 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
cane seduto sulla poltrona
Perchè il cane trema? Cause e cosa fare

Perché il cane trema? Quando il proprio animale domestico presenta tale sintomo, è bene indagarne le cause per risolvere il problema. Scopri il focus.

Cane che beve da una fontanella
Quanto deve bere un cane: ecco cosa sapere

Quanto deve bere un cane? Ecco la quantità di acqua che dovrebbe assumere in base a questi parametri e tutte le cause del bere poco o del bere troppo.

icon/chat