Perché il cane si lecca le zampe? Ecco cosa sapere

Elena Fazio | Web Content Editor

Ultimo aggiornamento – 17 Maggio, 2024

Cane si lecca una zampa seduto sul prato di un parco

Il comportamento dei cani di leccarsi le zampe è comune e serve loro per pulire il corpo, ma quando diventa eccessivo può indicare problemi sottostanti che richiedono attenzione. 

In questo articolo, esamineremo le principali cause del leccarsi le zampe nei cani e i rimedi efficaci per affrontare questo comportamento.

Il cane si lecca le zampe: cause

Il leccarsi eccessivo delle zampe nei cani può essere causato da diverse ragioni, che vanno dalle condizioni mediche alle emozioni. 

Ecco alcune delle cause più comuni del leccarsi eccessivo delle zampe nei cani:

  • prurito e irritazione della pelle: può essere causato da una varietà di fattori irritanti, tra cui dermatiti da contatto, infezioni fungine o batteriche della pelle, e la presenza di parassiti come pulci o zecche. Il cane si lecca le zampe per alleviare il disagio causato dal prurito e dall'irritazione;
  • allergia: una delle cause del leccamento delle zampe è l’allergia di origine ambientale. Solitamente è un’allergia rivolta ad allergeni presenti nell’ambiente come i pollini di alberi o di erbe che, essendo la zampa nuda, entrano in contatto con la pelle glabra e scatenano la reazione infiammatoria. Più raro è che sia un’allergia alimentare a causare questo sintomo perché, generalmente, il prurito da allergia alimentare ha una localizzazione diversa (spalle, collo, orecchie); 
  • stress e ansia: i cani possono leccarsi le zampe come meccanismo di autocalma quando si sentono stressati o ansiosi. Situazioni come cambiamenti nell'ambiente, rumori forti, separazione dai proprietari o altri eventi stressanti possono scatenare questo comportamento;
  • noia o inattività: i cani hanno bisogno di stimolazione mentale e fisica per mantenersi occupati e soddisfatti. Se un cane non riceve abbastanza attenzione, esercizio fisico o stimolazione mentale, può iniziare a leccarsi le zampe per passare il tempo o ridurre la noia;

undefined

  • abitudine compulsiva: in alcuni casi, il leccarsi delle zampe può diventare un'azione compulsiva per il cane. Anche se la causa originaria potrebbe essere stata risolta, il cane continua a leccarsi le zampe per abitudine;
  • problemi fisici: alcuni problemi fisici, come dolore o disagio a una zampa o a una parte del corpo, possono spingere il cane a leccarsi le zampe come mezzo per alleviare il disagio. Questo può includere lesioni, fratture, distorsioni o condizioni articolari;
  • problemi dermatologici cronici: condizioni della pelle croniche come dermatite atopica o eczema possono causare prurito costante e irritazione, spingendo il cane a leccarsi le zampe in modo persistente;
  • infezioni: infezioni batteriche o fungine della pelle possono causare prurito e irritazione, portando il cane a leccarsi le zampe per tentare di alleviare il disagio.

Queste sono solo alcune delle cause più comuni del leccarsi delle zampe nei cani. È sempre importante consultare un veterinario per una valutazione completa se il cane mostra un comportamento di leccarsi eccessivo o persistente: potrà aiutare a identificare la causa sottostante e determinare il trattamento più appropriato per il singolo cane.

Cosa fare se il cane si lecca le zampe

Evitare che il cane si lecchi le zampe dipende dalla causa sottostante del comportamento. Ecco alcuni rimedi che possono aiutare a gestire il leccarsi eccessivo delle zampe nei cani:

Trattamento della causa sottostante

Identificare e trattare la causa principale del leccarsi delle zampe è fondamentale. Se il cane ha prurito a causa di allergie, dermatiti, parassiti o altre condizioni mediche, il veterinario può prescrivere farmaci, shampoo o trattamenti specifici per alleviare il disagio.

Gestione dello stress

Ridurre le fonti di stress nell'ambiente del cane può aiutare a prevenire il leccarsi eccessivo delle zampe. Assicurarsi che il proprio cane abbia un ambiente sicuro e confortevole, con routine regolari, esercizio fisico adeguato e momenti di relax.

undefined

Distrazione

Offrire al cane alternative al leccarsi delle zampe per distrarlo da questo comportamento. Giocattoli masticabili sicuri, giochi di ricerca del cibo o sessioni di gioco strutturate possono mantenere il cane occupato e distogliere la sua attenzione dal leccarsi delle zampe.

Stimolazione mentale e fisica

Assicurarsi che il cane riceva abbastanza stimolazione mentale e fisica durante il giorno. Portarlo a passeggio regolarmente, offrirgli giochi interattivi e addestramento, e pratica esercizi di olfatto per mantenerlo impegnato e soddisfatto.

Cura delle zampe

Mantenere le zampe del cane pulite e in buona salute. Ispezionare regolarmente le zampe per eventuali ferite, tagli, irritazioni o segni di infezione. Se necessario, consultare il veterinario per trattamenti appropriati. 

Può inoltre essere utile, nel caso di allergia ambientale, lavare le zampe del cane ad ogni rientro a casa; questo consente di ridurre la quantità di polline eventualmente rimasta sulle zampe alleviando così il fastidio.

Formazione e addestramento

Utilizzare tecniche di addestramento positivo per insegnare al cane comportamenti alternativi al leccarsi delle zampe. 

Ad esempio, si può insegnare al cane a sedersi, a stare, o a eseguire comandi di base quando inizia a leccarsi le zampe.

Bisogna ricordare che ogni cane ha esigenze diverse e potrebbe rispondere in modo diverso ai vari rimedi. Se il leccarsi delle zampe persiste nonostante gli sforzi del padrone, consultare sempre il veterinario per una valutazione e una guida personalizzata.

Come prevenire il comportamento del cane che si lecca le zampe

Prevenire il comportamento del cane che si lecca le zampe richiede un approccio che coinvolge la gestione delle cause sottostanti e l'adozione di misure preventive. 

Scopriamo, di seguito, alcuni consigli per prevenire il leccarsi eccessivo delle zampe nel cane.

Per prima cosa è molto importante mantenere una dieta equilibrata ed assicurarsi che il proprio cane riceva un'alimentazione bilanciata e adatta alle sue esigenze nutrizionali. 

Evitare cibi che potrebbero causare allergie o sensibilità alimentari e scegliere prodotti di alta qualità che supportino la sua salute generale.

undefined

É fondamentale, inoltre, mantenere regolarmente il cane libero da parassiti utilizzando prodotti antiparassitari come collari antipulci o trattamenti topici e assicurarsi di trattare l'ambiente circostante per prevenire infestazioni di ogni genere.

Per evitare che il cane cominci a leccarsi le zampe può essere utile ridurre le fonti di stress e ansia nell'ambiente del cane. Ad esempio, fornire routine regolari, esercizio fisico adeguato, momenti di gioco e interazione con i membri della famiglia per aiutare l'animale a sentirsi sicuro e rilassato. 


Potrebbe interessarti anche:


Anche utilizzare tecniche di addestramento positivo per insegnare al cane comportamenti alternativi al leccarsi delle zampe e ricompensare il comportamento desiderato con elogi, coccole o premi per rinforzarlo positivamente è un'ottima strategia per allontanare il cane dall'abitudine di leccare le zampe.

Infine è necessario portare regolarmente il cane dal veterinario per controlli di routine e per affrontare tempestivamente qualsiasi problema di salute che possa contribuire a comportamenti errati o compulsivi nella sua giornata, assicurandosi che l'ambiente dove abita l'animale sia sicuro e privo di pericoli che potrebbero causare lesioni alle zampe o altri problemi di salute.

Prevenire il leccarsi eccessivo delle zampe richiede pazienza, coerenza e attenzione alle esigenze del proprio cane. 

Come proteggere le ferite sulle zampe del cane

Proteggere le ferite sulle zampe del cane è essenziale per garantire una guarigione rapida e prevenire l'autolesionismo attraverso il leccarsi eccessivo. 

Ecco alcuni modi per proteggere le ferite sulle zampe del cane:

  • copertura protettive: per le zampe del cane, come calze o stivali appositamente progettati per cani. Questi dispositivi possono proteggere le ferite dalle contaminazioni ambientali e impedire al cane di leccare direttamente le ferite;
  • bende o fasce: sulle zampe del cane per coprire le ferite e proteggerle dagli agenti esterni. Assicurarsi di cambiare regolarmente le bende per evitare infezioni e di assicurarti che siano applicate correttamente per evitare di stringere troppo le zampe del cane.
  • collari elisabettiani: se il cane continua a leccare le ferite nonostante le altre misure preventive, si può utilizzare un collare Elisabettiano (o collare a cono) per impedire al cane di raggiungere le zampe. Questi collari impediscono al cane di leccare e mordere le ferite senza limitare troppo la sua capacità di muoversi.
  • prodotti dissuasivi: esistono anche prodotti commerciali dissuasivi che possono essere applicati sulle ferite per scoraggiare il cane dal leccarle. Questi prodotti spesso hanno un sapore sgradevole o un odore forte che rende meno piacevole per il cane leccare le ferite.
  • supervisione attenta: supervisionare attentamente il cane durante il periodo di guarigione e intervenire se cerca di leccare le ferite. Distrailo con giocattoli interattivi o attività per tenere la sua mente occupata e prevenire il comportamento di leccarsi.

Se le ferite del cane sono gravi o non sembrano guarire correttamente nonostante le misure preventive, è bene consultare il veterinario. 

Potrebbe essere necessario un trattamento aggiuntivo o la somministrazione di farmaci per garantire una guarigione adeguata.

Si ricorda di seguire le indicazioni del veterinario e di mantenere pulite e protette le ferite del cane per favorire una rapida guarigione ed evitare complicazioni, prestando attenzione al comportamento del proprio cane per rispondere prontamente ad eventuali segni di leccamento eccessivo o problemi di guarigione. 

Elena Fazio | Web Content Editor
Scritto da Elena Fazio | Web Content Editor

Laureata in Comunicazione, Media e Pubblicità, con specializzazione in Scienza e Salute. Dopo aver collaborato con associazioni no profit in ambito sanitario e psico-oncologico, al momento sono Junior Web Content Editor presso pazienti.it e mi occupo della redazione e scrittura di articoli in chiave SEO. Profondamente affascinata da temi inerenti il benessere e la salute che mirano a fornire informazioni autorevoli ai lettori, guidandoli nelle scelte per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico quotidiano.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Elena Fazio | Web Content Editor
Elena Fazio | Web Content Editor
in Cane

87 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
cane dal veterinario
Sindrome di Horner nel cane: disturbo neurologico dell'occhio

Sindrome di Horner Cane: un disturbo neurologico dell'occhio che può avere cause ignote o derivare da malattie sottostanti. Ecco quali.

Donna dà al suo Chihuahua dell'olio
CBD per cani: benefici e controindicazioni nell'assunzione

Il CBD è un composto della canapa, efficace per la salute umana, ma funziona anche per i cani? Scopri tutti i benefici e le controindicazioni.