icon/back Indietro Esplora per argomento

Perché i cani leccano

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 26 Gennaio, 2024

Un cane lecca la faccia della sua padrona

Perché i cani ci leccano? Quando i cani leccano le mani, i piedi o il viso del loro padrone o di altri familiari umani, non si tratta di un semplice gesto casuale, ma di una forma di comunicazione che può avere molteplici significati.

Questo comportamento, radicato nel loro DNA, può essere il segnale di diverse emozioni e stati d'animo, oltre al fatto che leccare produce un rilascio di endorfine responsabili di appagamento per il cane.

Se, però, l’azione di leccare diventa ossessiva e compulsivo, potrebbe essere la spia di un malessere sottostante che è bene indagare con l'aiuto di un veterinario di fiducia.

In sostanza, dunque, i cani leccano per diverse ragioni, ecco quali.

I cani leccano per diverse ragioni

I cani sono animali dai comportamenti unici che a volte possono davvero stupire. Ci sono poi atteggiamenti ricorrenti, come quello del leccare. Che si tratti di leccare i loro proprietari, sé stessi o l'ambiente circostante, quest'attività sembra rappresentare fonte di soddisfazione e non solo.

Capire il significato dietro questo comportamento ci permette di sviluppare una migliore comprensione e connessione con i nostri cani.

Il cane lecca sin da cucciolo

Fin dai primi giorni di vita, i cuccioli di cane mostrano un istinto innato per il leccare. Questo comportamento ha origini profonde nel legame madre-cucciolo quando la mamma lo lecca per pulirlo e stimolarlo.

A loro volta, i cuccioli leccano la madre per attirare la sua attenzione, richiedere cibo o semplicemente esprimere amore.

Questo istinto si manifesta anche in età adulta, perché il cane lecca il padrone per mostrare amore, cercare attenzione o anche per "chiedere" qualcosa, come cibo o gioco.


Potrebbe interessarti anche:


Il cane lecca per esprimere gioia 

Il leccare da parte dei cani è spesso anche un segno di affetto sincero. Quando un cane lecca il suo proprietario, lo fa per mostrare amore e attaccamento. È un gesto che comunica vicinanza e appartenenza.

Questo comportamento può essere accompagnato da una coda che scodinzola ed espressioni di felicità, evidenziando l'entusiasmo del cane nel manifestare il proprio affetto. Mentre, quando il cane morde la coda, lo fa per gioco.

Il cane lecca quando è stressato o ansioso

Un altro motivo per cui il cane può leccare, è da ricercare nella possibilità che sia stressato o ansioso (anche per una possibile ansia da separazione). 

I cani possono leccare se si sentono nervosi o in cerca di conforto, proprio come gli esseri umani possono mordersi le unghie, agitare i piedi o tamburellare le dita in situazioni di tensione.

Dunque, il cane che lecca potrebbe farlo per rilassarsi perché leccare aiuta il cane a gestire lo stress ambientale o interpersonale.

Il cane lecca per esprimere sottomissione

Alcuni esperti di comportamento animale suggeriscono che il leccare sia anche la manifestazione di un comportamento di sottomissione o dominanza tra cani e nelle loro interazioni con gli esseri umani.

In ogni caso, leccare è un segnale che appartiene al linguaggio della gerarchia relazionale.

In natura, gli animali più giovani o sottomessi di un branco leccano i più anziani e dominanti come segno di rispetto e deferimento.

Quindi, quando il cane lecca un altro cane o il padrone, potrebbe essere anche un modo per mostrare rispetto e riconoscerne la leadership.

D'altra parte, un cane può leccare per affermare la sua dominanza, soprattutto se percepisce un comportamento sottomesso nell'altro individuo. Questo aspetto del leccare è parte integrante delle dinamiche sociali dei cani.

Restando in ambito comportamentale, è interessante notare che il leccare del cane può anche essere il risultato di un rinforzo positivo: se alle leccate del cane si risponde con sorrisi, carezze o dolcetti, il cane imparerà che questa azione porta a ricompense piacevoli, e dunque sarà incentivato a ripetere il comportamento.

Il cane lecca per esplorare l'ambiente circostante

Un'altra ragione per cui i cani leccano è per esplorare l'ambiente circostante. L'olfatto dei cani è molto sviluppato, il leccare può permettere loro di raccogliere informazioni sulle cose che li circondano attraverso il senso del gusto. 

Ad esempio, possono leccare una superficie, il terreno, i mobili o gli oggetti per assaporare gli odori e prendere "possesso" della situazione, cercando di scoprire cosa è successo in quel determinato luogo.

Il cane lecca sempre per pulire il pelo

Se vogliamo, questa è la motivazione più evidente e scontata, che ha poco a che vedere con le emozioni, quanto piuttosto con un bisogno pratico: il leccare del cane, infatti, questa volta sé stesso, ha una funzione di igiene e pulizia.

I cani si leccano per rimuovere lo sporco o gli eventuali detriti dal loro mantello

Riconoscere il motivo del leccare del cane

A volte non è facile distinguere se un cane sta leccando per affetto oppure per pulizia: ecco quindi alcuni suggerimenti utili per comprenderlo:

Contesto

Analizzare il contesto può aiutare: se il cane lecca dopo aver giocato all'aperto probabilmente è per pulirsi, mentre dopo una carezza l'obiettivo è dimostrare affetto.

Zona interessata

I cani tenderanno a leccare zone specifiche a seconda dell'obiettivo: pancia, zampe, parti intime, è per l'igiene, mentre preferiranno viso, mani, braccia o piedi del padrone per dimostrare affetto.

Un cane lecca la faccia della sua padrona

Espressione concentrata

Uno sguardo rilassato e la coda che si agita accompagneranno di solito le leccate d'affetto, mentre per la pulizia l'espressione diventa più attenta e concentrata, con lo sguardo focalizzato sulla zona da pulire.

In queste circostanze, i ritmi e i tempi delle leccate sono più lunghi e metodici rispetto ai semplici scambi d'affetto.

I segnali per riconoscere se il cane lecca per affetto o per stress

Ci sono alcuni segnali e contesti che possono aiutare a interpretare il comportamento del cane.

Ecco alcuni modi per capire la differenza tra le leccate per affetto o per ansia e stress.

Quando il cane lecca per affetto

  • Contesto rilassato: se il cane lecca quando vede il padrone o altri della famiglia seduti e rilassati, o in momenti di calma, è più probabile che sia un segno di affetto.
  • Linguaggio del corpo: un cane che lecca per affetto tende ad avere un linguaggio del corpo rilassato, con la coda che scodinzola liberamente e un'espressione facciale aperta e amichevole.
  • Ricettività: i cani che cercano il contatto fisico e sono ricettivi alle carezze tendono a leccare come forma di interazione sociale piacevole.
  • Comportamento occasionale: se il leccare si verifica in modo occasionale, specialmente in seguito a interazioni positive come il ritorno a casa dei proprietari, è più probabile che sia un comportamento affettivo.

Quando il cane lecca per stress o ansia

  • Segnali di stress: altri segnali di stress da notare sono le orecchie all'indietro, il corpo teso, gli occhi allargati, il ringhiare o il nascondersi. Se questi segnali accompagnano il leccare, potrebbe essere un tentativo di rilassarsi.
  • Ripetitività: un cane che lecca in modo ripetitivo e ossessivo, concentrandosi su una specifica area del corpo o su oggetti, potrebbe essere stressato o ansioso.
  • Cambiamenti ambientali: se il leccare si verifica o si intensifica in seguito ai cambiamenti nell'ambiente o nella routine, come un trasloco, l'arrivo di un nuovo animale domestico o l'assenza prolungata dei padroni, potrebbe essere una risposta allo stress.
  • Evitamento di altre interazioni: se il cane lecca ma evita il contatto visivo o altre forme di interazione sociale, potrebbe sentirsi a disagio.
  • Distrazione: se il cane smette di leccare quando viene distratto da un gioco o da un comando, potrebbe averlo fatto per stress o noia. Se continua a leccare nonostante le distrazioni, potrebbe invece essere un segnale di ansia.
Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

482 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
cane seduto sulla poltrona
Perchè il cane trema? Cause e cosa fare

Perché il cane trema? Quando il proprio animale domestico presenta tale sintomo, è bene indagarne le cause per risolvere il problema. Scopri il focus.

Ragazza che tiene il cane che tira al guinzaglio
Il cane tira al guinzaglio? Ecco perché e cosa fare

Il cane tira al guinzaglio per diverse ragioni. Ecco le più comuni e come intervenire per evitare che questo comportamento possa creare problemi.

icon/chat