Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Adenoma Tubolo Villoso

Che cosa significa "adenoma tubolo-villoso con displasia di basso grado"?

Un mese fa mi è stato asportato un polipo di cm 2 allo stomaco. Il risultato della biopsia è stato il seguente: "adenoma tubolo-villoso con displasia di basso grado". Vorrei conoscere in termini semplici il significato di questa diagnosi e quanto devo preoccuparmi.

Buongiorno,

polipo = neoformazione che si solleva da una superficie. È solo l'aspetto macroscopico (cioè visivo). Possono esservi polipi tumorali, infiammatori, malformativi. Si possono distinguere in polipi peduncolati (hanno forma che ricorda un fungo con un gambo) e sessili (hanno forma simile a una collinetta)

adenoma = tumore benigno di origine ghiandolare (nel tuo caso, le ghiandole dello stomaco). Possono trasformarsi in carcinomi. Il rischio di trasformazione dipende, in primo luogo, dall'organo di origine e dalle caratteristiche istologiche.

Tubulo-Villoso = è la descrizione della forma istologica. Tanto maggiore è la componente villosa, tanto è più alto il rischio di trasformazione carcinomatosa.

Displasia di basso grado = è la strada di trasformazione da adenoma a carcinoma. Vi sono 3 gradi: basso, moderato e alto. Basso grado significa che il tuo adenoma non aveva neppure iniziato la via di trasformazione in carcinoma.

Conclusione: il tuo polipo non aveva iniziato la trasformazione in carcinoma e, forse, se non fosse stato diagnosticato e tolto, non si sarebbe mai trasformato. In ogni caso: un adenoma asportato è tolto. Pertanto, ovviamente, non si può trasformare in carcinoma (a voler essere pignoli, sarebbe meglio che sul referto istologico ci fosse scritto "margini di resezione indenni", per essere sicuri della completezza dell'asportazione).

Quindi, tu devi essere tranquillo per il tuo futuro. L'unica cosa "sgradevole" è che dovrai sottoporti a gastroscopie periodiche per vedere se si formano altri polipi, che verrebbero anch'essi rimossi con la gastroscopia.

Prossima gastroscopia fra 1 anno.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Piero Gaglia
Dr. Piero Gaglia
Torino - corso Bramante, 88/90
Altre risposte di questo specialista
Carcinoma papillare: che cosa fare?
Buongiorno, da un punto di vista strettamente oncologico: nulla di patologico di per sè. Suppongo che ti abbiano fatto una
Cea 0.5. Cosa vuol dire?
Buongiorno. Vuole solo dire che il valore del CEA e' normale (la maggior parte dei laboratori dà come valore normale un dosaggio fra i 0 e...
Tumore al retto: esiste un marcatore nel sangue?
Sì, l'Antigene CarcinoEmbrionario (CEA). Ma: a) NON SERVE A FARE DIAGNOSI (in particolare diagnosi precoce o screening di massa), in quanto almeno...
Esame istologico: in quanto tempo si hanno i risultati?
Buongiorno. Il tempo di risposta è variabile. Dipende da quali e quanti esami devono essere fatti (colorazione semplice, colorazioni particolari, reazioni immuno-istochimiche...), dalle dimensioni del pezzo...
Adenocarcinoma scarsamente differenziato, ulcerato dello stomaco: come si cura?
Buongiorno, la terapia è corretta. Un adenocarcinoma con metastasi epatiche diffuse viene operato solo con intento palliativo, cioè per alleviare i...
Vedi tutte
Risposte simili
Pancreas: quando va operato?
La chirurgia del pancreas è necessaria nel caso di pancreatite acuta nella sua forma grave, nella pancreatite cronica nei suoi ultimi stadi (dopo 3-5 anni),...
Calcoli alla cistifellea: cosa mangiare?
La calcolosi biliare è spesso associata ad una situazione di sovrappeso e ad un'alimentazione ricca di grassi, ma esiste anche un'associazione con regimi...
Reflusso gastroesofageo: che cos'è?
La malattia da reflusso gastroesofageo è una delle più comuni patologie benigne dell’esofago, in cui il meccanismo di barriera tra lo...