Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Che Cos E La Lis Lingua Italiana Dei Segni

Che cos' è la lingua italiana dei segni?

Che cos'è la Lingua Italiana dei Segni (LIS) ?

La comunicazione è un aspetto importante della vita di ognuno, specialmente per una persona sordocieca, ma anche la più complessa. Comunicare per un sordocieco non significa solo parlare, ma vivere, entrare in contatto con gli altri, conoscere il mondo e superare la barriera di isolamento in cui si trovano. Per comunicare vengono utilizzati sistemi di comunicazione che privilegiano come principale canale sensoriale il tatto, in pratica si tratta di codici che vanno dal più semplice al più complesso, il cui uso varia a seconda dell’età e delle capacità residue possedute dalla singola persona. La LIS, Lingua Italiana dei Segni, in particolare quella tattile, è uno di questi con una propria struttura e sintassi. Nella LIS tattile, le mani della persona sordocieca si posizionano sopra le mani dell'interprete, in modo tale da percepire il segno comunicato.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Patrizia Ceccarani
Dr.ssa Patrizia Ceccarani
Ancona - Via Montecerno, 1
Altre risposte di questo specialista
Retinite pigmentosa: di che cosa si tratta?
È una malattia genetica della retina, lentamente degenerativa che fa perdere l’abilità a trasmettere immagini al cervello. Inizialmente si ha un...
Sindrome di Charge: di che cosa di tratta?
La sindrome di Charge è una patologia rara caratterizzata dalla presenza di molteplici anomalie. E' tra le cause più frequenti della sordità e della cecità....
Sindorme di Usher: di che cosa si tratta?
Una delle principali cause di sordocecità negli adulti, si manifesta con sordità alla nascita e successiva perdita progressiva della vista per degenerazione della retina (retinite...
Malossi: che cosa si intende con questo termine?
Il Malossi è un sistema di comunicazione usato in Italia dalle persone con sordocecità acquisita o congenita, ma che non presentano altre minorazioni. ...
Vedi tutte
Risposte simili
Esercizi per la pronuncia: quali sono?
La R è l'ultimo suono di acquisizione della nostra lingua perchè richiede contemporaneamente una buona tonicità e agilità della lingua, che deve vibrare attraverso il...
Ritardi nella lallazione: cosa fare?
Bisogna stimolare il bambino facendoli noi; se il bambino non ha subito traumi inizierà ad imitare e quindi dalla lallazione passerà alle prime paroline. ...
Difficoltà a parlare post ictus: cosa fare?
Ti consiglio di far intraprendere a tuo padre una terapia logopedica, che lo aiuterà a riacquisire la capacità di parlare tranquillamente. Cordialità