Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Colonscopia Virtuale

Che utilità ha la colonscopia virtuale?

Buongiorno dottore, 5 anni fa ho effettuato la colonscopia per sangue occulto, l'esito istologico è stato: "micropolipo iperplastico del grosso intestino con discreta cronica flogosi aspecifica. Frammenti di micropolipo iperplastico- adenomatoso con displasia di basso grado del grosso intestino. Frammentino polipoide di mucosa colica con note di cronica flogosi aspecifica". Dopo 5 anni, mi è stata riproposta la colonscopia che francamente vorrei evitare oppure fare la virtuale. Lei cosa mi consiglia? Aspetto un suo confronto al riguardo, la ringrazio, cordiali saluti.

La colonscopia virtuale viene eseguita mediante TC ad alta risoluzione, che elabora le immagini in modo da ricostruire il lume del grosso intestino o colon.

Tra i vantaggi, la buona compliance da parte dei pazienti e la possibilità di rilevare patologie extracoloniche accidentali (i cosiddetti incidentalomi).

Tra gli svantaggi, il limite di 1 cm sotto al quale le immagini non sono sempre attendibili, l'elevato livello di radiazioni cui il o la paziente viene sottoposto/a (specie per queste ultime, in età fertile, rappresenta un rischio), la necessità di complementare l'esame virtuale con esame diagnostico tradizionale qualora vi sia la necessità di eseguire prelievi bioptici.

Noto, peraltro, che il tuo precedente esame istologico parlava di "frammenti di micropolipo iperplastico-adenomatoso con displasia di basso grado del grosso intestino", il che ti permette di stare molto tranquillo.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Prof. Luigi Basso
Dr. Prof. Luigi Basso
(0)
Roma - VIA CESARE FERRERO DI CAMBIANO, 29
Altre risposte di questo specialista
Escrescenza nella zona anale: cosa potrebbe essere?
Gent.ma, se l'escrescenza è ricoperta da cute, come è probabile, potrebbe trattarsi di una marisca o skin tag, esito di...
Rettoscopia: bisogna essere accompagnati?
L'eventuale accompagnamento in questa, come in altre procedure diagnostiche, dipende dall'eventuale sedazione cui verrà sottoposto il o la paziente, che sconsiglia per alcune ore di guidare...
Emorroidi: come curarle definitivamente?
Salve, immagino tu abbia escluso altre cause di sanguinamento, più rare, ma sempre possibili. Mancando il dolore (che in genere accompagna la...
Penetrazione anale non protetta: è pericolosa?
Gent.ma/o Sig.ra/Sig.re, la penetrazione anale non protetta può essere causa di STD o malattia sessualmente trasmessa. Inoltre, il traumatismo anale (specie in assenza di lubrificazione...
Sanguinamento emorroidale: è possibile curarlo senza intervento chirurgico?
Gent.mo, in taluni casi, e fino al II o III grado emorroidario, si può ricorrere alla legatura elastica delle emorroidi...
Vedi tutte

Risposte simili

Adenoma tubolare e polipo iperplastico: cosa significa?
I polipi iperplastici e più ancora gli adenomi del colon-retto (tubulari, villosi, tubulo-villosi) rappresentano delle lesioni pre-cancerose, fortunatamente ad evoluzione discretamente lenta, che di solito,...
Dolore acuto al retto: cosa fare?
Le pomate e altri farmaci ad azione locale, detti topici, generalmente sono utili solo ai farmacisti dal punto di vista puramente economico, mentre risultano pressochè...
Dolore e pus: di cosa si tratta?
Dai sintomi che descrivi, posso dirti che non si tratta di emorroidi, ma di una lesione suppurativa, probabilmente un ascesso e/o...