Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Esce La Spalla

Come esce la spalla dalla sede?

Come è possibile che la spalla esca dalla sua sede? A cosa è dovuto questo fenomeno?

Il complesso articolare della spalla, dal punto di vista anatomico, è estremamente complesso perché formato dall'insieme di ben 5 articolazioni (articolazione scapolo-omerale, articolazione sotto-deltoidea, articolazione scapolo-toracica, articolazione acromion-claveare, articolazione sterno-costale ). Tra queste, la principale viene chiamata scapolo-omerale o gleno-omerale poiché mette in comunicazione la testa dell'omero con la cavità glenoidea della scapola.

L'insieme di queste 5 articolazioni, azionate da numerosi gruppi muscolari, fa della spalla l'articolazione più mobile del nostro organismo. Tutta questa mobilità permette da un lato l'esecuzione di movimenti molto complessi, ma, allo stesso tempo, ne diminuisce la stabilità.

L'articolazione della spalla è comunque protetta da numerosissime strutture anatomiche stabilizzatrici (capsula, legamenti, muscoli e tendini). In particolari traumi, tale protezione non riesce ad impedire che la testa dell'omero fuoriesca dalla sua normale sede, con conseguente perdita dei rapporti reciproci articolari.

Si parla in questi casi di lussazione della spalla o lussazione glenomerale. Tale lussazione è consentita dalla rottura, almeno parziale, delle strutture stabilizzatrici. Talvolta, a tali lesioni si associano quelle della cartilagine articolare, dei vasi, delle ossa, della cute (lussazione esposta) e dei nervi.

La lussazione della spalla è una lesione piuttosto comune negli sport di contatto come la lotta, le arti marziali, il basket, il rugby, il baseball. Tale condizione si registra più frequentemente negli uomini rispetto alle donne e nei giovani rispetto agli anziani. I meccanismi lesivi sono diversi: trauma violento durante un movimento di elevazione abduzione ed extrarotazione, caduta in appoggio su braccio extraruotato, forte trauma su braccio intraruotato ed addotto (lussazione posteriore), caduta sul versante laterale della spalla, brusco movimento del braccio sopra la testa (lancio del baseball), violento strattonamento del braccio all'indietro e verso l'esterno da parte di un avversario, violenta collisione della spalla contro un ostacolo o un avversario.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Sergio
Dr. Fabrizio Sergio
Caserta - VIA SESSA MIGNANO,,
Risposte simili
Mal di schiena: quali sono le terapie più adatte?
Bisognerebbe prima di tutto capire da cosa sia dovuto (problemi posturali, muscolari, discopatie, spondiloartrosi).Per ridurre il dolore e prevenire lo stress sulla colonna...
Scoliosi e jogging: sono compatibili?
La scoliosi è una condizione irreversibile della colonna vertebrale. Se la scoliosi non è grave e non provoca dolore forte alla schiena, allora...
Squilibrio femoro-rotuleo e nuoto: sono compatibili?
La rotula veicola la forza del muscolo quadricipite, permettendo il movimento di estensione del ginocchio. Essa agisce da "puleggia", scorrendo al di sopra del...
Altre risposte di questo specialista
Cisti dietro il ginocchio: come si cura?
Buongiorno,una cisti dietro il ginocchio potrebbe essere una cisti di Baker. La cisti di Baker è una sacca piena di liquido, che si...
Risonanza magnetica al crociato: come si legge?
Gentile paziente,cercherò di spiegarti la tua risonanza.Disomogeneità del corno posteriore del menisco interno, compatibile con esiti chirurgici senza evidenti segni di lesione: il menisco...
Degenerazione meniscosica: cosa significa?
I menischi hanno molteplici funzioni:innanzitutto, aumentano la congruenza tra i condili femorali (convessi) e i piatti tibiali (sostanzialmente piani), distribuendo così il carico in...
Referto risonanza magnetica: intervento chirurgico necessario?
E’ difficile darti un’alternativa all’intervento senza poterti visitare. Penso che il tuo ortopedico o il tuo neurochirurgo prima di proporti un intervento distabilizzazione vertebrale abbia...
Rottura dei legamenti della caviglia: cosa fare?
Per poter dare una risposta esaustiva alla tua domanda, bisognerebbe capire quali legamenti sono lesionati. In linea di massima, le lesioni legamentose si trattano con...
Vedi tutte