Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Si Svolge La Colonscopia

Come si esegue la colonscopia?

Devo sottopormi ad una colonscopia, vorrei sapere come si esegue.

La colonscopia è un esame mediante il quale lo specialista può osservare dall’interno il grosso intestino per valutare se esistono lesioni responsabili dei disturbi che lamenti, quali sanguinamento e dolore.

Il colonscopio è un tubo flessibile di 9-10 mm di diametro dotato di un sistema a fibre ottiche che, una volta introdotto attraverso il canale anale nel colon, ne consente un'esplorazione con un'affidabilità ed un'attendibilità molto vicina al 100%. Permette anche di ottenere in modo semplice ed indolore dei campioni di tessuto da esaminare.

Prima dell'esame, devi seguire scrupolosamente le istruzioni fornite dal tuo specialista per la preparazione: una perfetta pulizia dell’intestino è fondamentale per una sua osservazione ottimale.

Evita di assumere farmaci contenenti ferro o carbone nei 2 giorni che precedono l’esame. In caso di scarsa pulizia, sarà necessario rinviare l’esame e ripetere la pulizia dell'intestino.

Per svolgere l'esame, dovrai sdraiarti su un lettino e posizionarti sul fianco di sinistra. Lo strumento verrà introdotto attraverso l’ano preventivamente esplorato e lubrificato e fatto proseguire, possibilmente, fino alla parte destra del grosso intestino.

Le possibilità di successo dipendono dalle tue condizioni di pulizia, dalla conformità del tuo intestino e anche dalla tua collaborazione. L’immissione dell’aria allo scopo di distendere le pareti dell’intestino per avere una visione ottimale potrebbe provocarti qualche fastidio. Potrai avvertire la sensazione di dover scaricare o avvertire gonfiore all’addome e un po’ di dolore.

L’esame dura circa una ventina di minuti. In alcune strutture, potrebbero proporti una sedazione, se la desideri.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Marco Castellazzi
Dr. Marco Castellazzi
Torino - Via Giuseppe Baretti 1/h
Risposte simili
Dolori alle gambe e colonscopia: può esserci un legame?
Non esiste una sicura relazione diretta tra le due cose; indirettamente, la colonscopia potrebbe aver sollecitato, per la posizione assunta sul lettino o per...
Doppio polipo peduncolare del sigma: cosa significa?
Buongiorno, nel sigma, che è l'ultimo tratto del grosso intestino prima del retto, son presenti 2 escrescenze (polipi), del diametro di 2,5 cm, provviste di...
Regressione della papilla anale in seguito ad una sfinterotomia laterale interna: è possibile?
Buongiorno, penso che il riferimento riguardi una c.d. "papilla sentinella" di una ragade, conseguenza di ipertono sfinterico per cui viene indicata una sfinterotomia (non necessariamente...
Altre risposte di questo specialista
Nausea e debolezza acuta dopo uno sforzo intenso: è preoccupante?
In questi casi, non c'è motivo di preoccuparti, perché è una reazione fisiologica dell'organismo. Il nostro corpo, infatti, è sensibile a cosa gli si impone...
Esame delle urine: come interpretare i valori?
Buongiorno,le emazie che si trovano nel fluido sono dovute alle micro concrezioni di calcoli che si trovano nei reni o nelle vie urinarie e queste...
Atipie cellulari a nodulo e flogosi cronica: cosa significa?
Posso capire la tua preoccupazione e la difficoltà nel comprendere pienamente il referto dell'esame istologico. La mucosa di rivestimento delle corde vocali è...
Dolore lato viso e formicolio alle labbra: qual è la causa?
La flogosi del nervo facciale o la nevralgia del trigemino per probabile comparsa di zoster sono i principali candidati.Se non ci...
Continua espettorazione del catarro: qual è la causa?
Se hai una sinusite, l'espettorazione del catarro è un sintomo comune. Anche in caso di fibrosi cistica, il catarro è molto abbondante.Ti...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più