Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Condromatosi Sinoviale

Che cos'è la condromatosi sinoviale dell'articolazione temporomandibolare?

Sono una donna di 28 anni e ho un problema alla mandibola. Dopo aver eseguito una TAC il risultato del referto ha evidenziato una condromatosi sinoviale dell'articolazione temporomandibolare destra (ATM) con numerosissimi corpi mobili endoarticolari di pochi millimetri che circondano estesamente il condilo mandibolare. Come va interpretato il referto?

Prima di giungere a una risposta certa dovrei analizzare nello specifico il tuo caso. I condromi in genere sono dei tumori benigni delle cartilagini articolari, e, nel caso specifico, credo che si tratti più verosimilmente di una degenerazione del disco articolare, interposto fra il condilo e la cavità glenoidea. L'origine è da accertare, potrebbe essere traumatica, post-traumatica, occlusale o altro. La migliore soluzione sarebbe a mio parere l'asportazione del disco cartilagineo ove risulti molto danneggiato, o comunque, la rimozione dei piccoli corpi mobili endoarticolari che potrebbero compromettere maggiormente la situazione. Qualora la sintomatologia sia silente occorre effettuare tale intervento che avviene in artroscopia, quindi non eccessivamente invasivo per scongiurare danni maggiori al disco articolare e/o al condilo. Non potendo però visionare la TAC questo è solo un parere, quindi ti consiglio di rivolgerti ad un istituto stomatologico o ad un chirurgo maxillo-facciale per avere un parere maggiormente basato sulla descrizione della sintomatologia e sulla valutazione radiologica. Cordialmente
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Paolo Formenti
Dr. Paolo Formenti
Monza e Brianza
Altre risposte di questo specialista
Morte di un dente: quali le cause?
Gentile signora, in genere un dente, soprattutto un frontale e quindi un incisivo diventa nero in seguito ad un trauma, il colore nero è segno...
Candida kefyr: cos'è?
Gentile paziente,il gruppo candida, responsabile di infezioni fungine di numerosi apparati tra cui il tratto digerente e quindi anche la bocca, conta numerose...
Macchia nell'osso mandibolare: che cosa fare?
Gentile paziente, confermo quanto ti è stato espresso dal collega maxillo-facciale, non ci sono motivi di preoccupazione alcuna, è tutto nella norma,...
Afte e tagli alla lingua: che cosa fare?
Le afte sono lesioni ricorrenti che colpiscono le mucose del cavo orale, soprattutto a carico delle labbra, lingua e guance, molto fastidiose e...
Odontoiatria: perché si usa il cortisone?
Bisogna distinguere le due cose: rigonfiamenti, come li chiami tu, dovuti ad ascessi, in questo caso caso, si usano gli antibiotici; rigonfiamenti intesi...
Vedi tutte
Risposte simili
Impianto zigomatico: è consigliabile?
Salve, l'impianto zigomatico è spesso l'ultima possibilità per avere una protesi stabilizzata, ma è anche ormai una terapia studiata scientificamente e che vanta un'enorme casistica...
Tac massiccio facciale: come si legge?
Gentile Paziente, probabilmente, hai un quadro di sinusite cronica che trascini da anni e uno dei sintomi più ricorrente è proprio il mal...
Ecotomografia della cute: come si legge?
Gentile Paziente, si tratta verosimilmente di una lesione benigna che probabilmente è lì da parecchio tempo ed ha avuto una crescita lenta. Attualmente, ha 2...