Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ernia Scrotale Obesita

A quali conseguenze può portare un'ernia scrotale?

A mio marito, è stata tolta una prima ernia scrotale con conseguenze terribili: infezione con rossore fin sul ventre. Un mese di ricovero, drenaggi a metri, aspiratore della ferita con macchina tens, poi a casa sempre con la stessa macchina, giorno e notte e ancora ai controlli, drenaggi per un altro mese. Due mesi dopo, si è verificata un'altra ernia sotto la prima. Operato, questa volta per laparoscopia, tutto andato bene e in 3 giorni a casa. Pur curandolo, non si sgonfia per niente e dal lato degli interventi e anche un po' più gonfio. È normale?

Gentile Utente,
l'ematoma postoperatorio dopo ernia inguino-scrotale di notevoli dimensioni è una complicanza piuttosto frequente, legata alla necessità di isolare il sacco erniario, separandolo dallo scroto, dal testicolo e dal funicolo spermatico, tutti passaggi che possono provocare accumulo di liquido sieroematico.

Dal tuo racconto, deduco che si è verificata una successiva infezione dell'ematoma (correggimi se sbaglio), con necessità di drenaggio chirurgico.

Anche questa è una complicanza, più rara, ma comunque descritta. La laparoscopia consente ottimi risultati, ma non sempre è consigliabile se l'ernia (come nel caso di tuo marito) impegna lo scroto; tant'è vero che i colleghi hanno impiegato la tecnica laparoscopica per una tumefazione erniaria secondaria.

I tempi di guarigione, per i casi come quello riportato, sono tipicamente lunghi.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Risposte simili
Chirurgia ortogantica: che cos'è?
Caro paziente,  la chirurgia ortognatica è una branca della chirurgia maxillo facciale che serve a correggere le deformità del mascellare superiore e della mandibola....
Calcoli alla colecisti senza coliche: com'è possibile?
I calcoli alla colecisti, detta anche cistifellea, non sono sempre sintomatici, però possono causarti dolore se si spostano fino ad ostruire il deflusso biliare procurando...
Colecistectomia: in cosa consiste?
La colecistectomia a cui verrà sottoposta tua madre è l'intervento di asportazione della colecisti o cistifellea. Attualmente, avviene per via laparoscopica, quindi la cistifellea...
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte