Risposta a cura di: Dr. Ilaria Basile

Che dieta va seguita in seguito ad un intervento di appendicite e con presenza di stitichezza?

"Buongiorno dottore, dopo l'intervento di appendicite e contemporanea presenza di stitichezza, è necessaria una dieta e viene consigliato di limitare grassi, condimenti, pomodori, ma niente di specifico, tutto sul vago. E' possibile conoscere da un nutrizionista la ricetta di 1 o 2 succhi-estratti che non nuociano al decorso operatorio ma che anzi possano portare beneficio? Grazie per la cortesia."

Buongiorno,

dopo l'intervento, sarebbe opportuno, per almeno 2 giorni, non affaticare l'apparato digerente e preferire quindi un'alimentazione liquida, fatta di estratti di frutta e verdura, che in questo caso perdono la parte irritante cioè le fibre, ma che in questo modo non aiuteranno la tua stitichezza. Oltre agli estratti, potrai assumere del brodo vegetale e delle tisane con potere ricostituente come fieno greco ed erba cavallina addolcite con un po' di miele.

Per liberare l'intestino, chiedi al medico se puoi effettuare degli enteroclismi a base di camomilla.

Per la ripresa ad un'alimentazione solida, ti consiglio di prediligere cereali integrali, frutta e verdura e limitare il consumo di proteine animali. Evita i fritti, i grassi come il burro o le margarine e prediligi l'olio Evo a crudo, no al gelato e in generale a tutto il junk food. Un esempio di colazione potrebbe essere l'utilizzo di frutta e a seguire del latte vegetale con dei cereali integrali, oppure con fette biscottate sempre integrali e un velo di marmellata senza dolcificanti e senza zucchero.

Il consiglio che mi sento di darti per la stipsi è quello di prendere l'abitudine, appena sveglia/o, di bere un abbondante bicchiere di acqua a temperatura ambiente e poco dopo un frutto, come potrebbe essere il kiwi che ha effetto lassativo. In generale, poi, è buona norma bere almeno 1.5-2 litri di acqua al giorno.

Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer


Risposta a cura di:
Non hai trovato la risposta che cercavi?
Fai la tua domanda

Iscriviti e ricevi tanti consigli di salute

Iscriviti con il tuo indirizzo e-mail

Oppure tramite Facebook

Contenuti correlati

Costipazione

Costipazione è sinonimo di stitichezza e significa avere movimenti intestinali difficili e poco frequenti. A quasi tutti capita di accusare costipazione durante la vita e di solito non è una...

Leggi tutto
Ragade anale

La ragade anale è una piccola ferita nel sottile tessuto lubrificato che delinea l’ano. Una ragade anale può essere causata dal passaggio di feci troppo dure o troppo grandi durante...

Leggi tutto
Stitichezza

La stitichezza è una condizione molto comune che colpisce le persone di ogni età. Può causare difficoltà nell’espellere le feci, eccessivo sforzo o l’impossibilità di svuotare completamente l'intestino. La stitichezza...

Leggi tutto
Risonanza magnetica pelvica

La risonanza magnetica pelvica può essere effettuata negli studi dinamici del pavimento pelvico, utili in tutti quei disordini di tipo funzionale della muscolatura pelvi-perineale, associati a sintomatologie non specifiche, quali...

Leggi tutto
Disturbi gastrointestinali nei bambini: come affrontarli con serenità

Mal di pancia, stitichezza, coliche gassose. Come comportarsi quando un bambino soffre di questi problemi? Il dottor Antonio Maria Ricci, pediatra gastroenterologo, ci tranquillizza su questo, spiegandoci cosa fare per...

Leggi tutto
Clistere

Quando si parla di clistere si intende l’introduzione di un liquido attraverso l’ano allo scopo di stimolare l’evacuazione.

Leggi tutto
Feci

La parola feci indica il materiale di rifiuto prodotto dal tubo digerente, che viene espulso attraverso l’ano durante la defecazione.

Leggi tutto
Lassativi

I prodotti lassativi sono farmaci che contengono sostanze chimiche che vengono usati per risolvere problemi di stitichezza e costipazione.

Leggi tutto
Fecaloma

Un fecaloma è un grande pezzo di fece secca, dura, che rimane bloccata nel retto. E’ presente più spesso nelle persone che sono costipate da lungo tempo.

Leggi tutto
Appendicectomia

L’appendicectomia è il nome tecnico dell’operazione chirurgica che prevede la rimozione dell’appendice intestinale.

Leggi tutto
Appendice

L’appendice è comunemente definita un organo inutile, un residuo del nostro passato evolutivo. La rimozione chirurgica non determina particolari problemi di salute.

Leggi tutto

Risposte simili