Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Quando Si Deve Ricorrere Al Cortisone Nelle Allergie

Quando si deve ricorrere al Cortisone in caso di allergie?

Soffro spesso di allergie con frequenti manifestazioni cutanee: posso usare il Cortisone per curarle?

Il cortisone è una categoria cui appartengono decine di principi attivi e centinaia di preparazioni farmaceutiche. Quindi, devi valutare, con il tuo medico di fiducia l'aspetto farmacologico oltre che l'indicazione per il suo utilizzo. 

Nella mia personale esperienza, si tratta di farmaci molto attivi anche come preparazioni topiche (creme, unguenti) e, pertanto, il loro utilizzo viene fortemente abusato da parte dei pazienti, soprattutto in caso di bisogno.

Vorrei sottolineare che le manifestazioni allergiche sono quasi sempre croniche e l'utilizzo al bisogno serve a ben poco da un punto di vista curativo: si sta meglio, ma non risolve la malattia di base.

L'altro aspetto è rappresentato dagli effetti collaterali di tale categoria di farmaci, aspetto sempre fortemente sottovalutato anche dai pazienti: spesso, i danni determinati da un utilizzo sub cronico di tali farmaci per uso topico (atrofia cutanea, perdita della colorazione cutanea) sono addirittura superiori alla patologia di base e spesso non reversibili.

In conclusione, cortisonico sì, ma con attenzione alla farmacologia ed al suo utilizzo sub cronico.

Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Antonio Tiri
Dr. Antonio Tiri
Monza e Brianza - Via Luciano Manara, 31, 20900 Monza MB, Italia
Risposte simili
Rinite: quali sono le cause della congestione nasale?
È opportuno che tu effettui un tampone nasale per valutare qual è l'agente infettante della tua rinite allergica. Una volta ottenuto il risultato del...
Bolle su tessuto gengivale a causa di Clorexidina: consigli?
Da quello che mi dici, potrebbe trattarsi di una reazione allergica al principio attivo del gel che stai utilizzando. Sarebbe opportuno fissare una visita di...
Allergia latticini: quale reazione si ha con la mozzarella?
L'eventuale reazione in seguito all'ingestione di mozzarella da parte di una persona allergica ai latticini dipende dal grado di allergia. L'intolleranza a lattosio dà...
Altre risposte di questo specialista
Allergia alimentare al nichel: come trattarla?
L'allergia alimentare isolata al nichel è cosa molto rara e ti consiglio in prima istanza di verificare la precisione della diagnosi effettuata. Personalmente, ritengo...
Isac test: come si interpreta?
Carissimo paziente,hai eseguito una valutazione diagnostica di precisione perchè a livello biomolecolare. È un passo avanti molto importante nella diagnostica allergologica, paragonabile all'ingresso della Tac...
Starnuti, naso chiuso, tosse persistente: è allergia?
Carissima paziente,il caso clinico da te descritto sembra essere un chiaro caso di allergia respiratoria. Andrebbe, a mio avviso, chiarita con attenzione la diagnosi...
Aerius: qual è la giusta posologia?
Carissima paziente,l'Aerius appartiene alla categoria degli antistaminici, non è un antibiotico, è un farmaco di vecchia data, ma con un profilo clinico...
Test hla: come si interpreta?
Lo studio genetico delle componenti dell'HLA sono importantissimi, ma sono prescritti per moltissime condizioni dai trapianti d'organo alla valutazione delle malattie autoimmuni (celiachia...
Vedi tutte