Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Specialisti
  3. Dr.ssa Gian Piera Rossi
  4. Risposte

Dr.ssa Gian Piera Rossi risponde

Dr.ssa Gian Piera Rossi
Dr.ssa Gian Piera Rossi
Monza e Brianza - Via Pergolesi, 33
Elenco risposte
Pratiche di rianimazione: dopo quanto dall'arresto cardiaco?
Sulla vittima, occorre intervenire il prima possibile, in quanto bisogna considerare che un arresto cardiaco, non prontamente trattato, comporta, entro 10 minuti, danni cerebrali...
Defibrillatore: come si deve utilizzare?
Quando il defibrillatore (DAE), dopo esser stato applicato alla vittima in arresto cardiaco, riconosce una fibrillazione ventricolare, che è un’aritmia maligna...
Incidenti sul lavoro: come evitarli?
La prudenza sul lavoro consente di evitare incidenti, talvolta gravi. E' importante prestare attenzione alla propria stanchezza fisica e mentale, evitare...
Malattie cardiocircolatorie: quali sono le cause?
Le principali cause delle patologie cardiocircolatorie sono legate all'invecchiamento ed a fattori congeniti. Il fumo di sigaretta, un'alimentazione ricca di grassi e uno stile di...
Ferite lievi e superficiali: come trattarle?
Nei casi di ferite lievi e superficiali, è importante detergere e disinfettare la ferita, eliminando polvere e batteri che potrebbero causare infezioni. ...
Laccio emostatico: quando usarlo?
Il laccio emostatico è utilizzato soltanto in casi di estrema gravità e va posizionato a monte della ferita solo a livello del braccio o della...
Emorragia esterna: cosa fare?
In caso di emorragia esterna, la prima cosa da fare è comprimere direttamente la zona interessata con garze, possibilmente sterili, in modo da contrastare...
Frattura: cosa fare?
In caso di frattura, devi immobilizzare l'articolazione all'estremità superiore ed inferiore, porre del ghiaccio e portare il paziente in ospedale per gli accertamenti e le...
Frattura: come riconoscerla?
Una frattura si riconosce da alcuni sintomi, come il dolore violento, la deformazione dell'arto, la tumefazioni, il gonfiore e, ovviamente, l'incapacità a muovere l'arto. ...
Folgorazioni: perchè sono pericolose?
Le folgorazioni sono pericolose perché possono determinare una grave contrazione involontaria dei muscoli. Quando una corrente a basso voltaggio attraversa il corpo, crea solo una...