Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Burocrazia Sanitaria
  4. Certificato Medico

Certificato medico

Certificato medico
Curatore scientifico
Dr. Francesco Pascucci
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cos’è un certificato medico

Il certificato medico è un’apposita testimonianza realizzata per forma scritta che, a norma di Legge, afferma la condizione di una determinata persona e sulla base di questa produce conseguenze rilevanti da un punto di vista giuridico e amministrativo.

Al suo interno vi possono essere definiti lo stato di salute di un paziente, non solo momentanea ma anche su una base di un quadro più generale dello stesso (se è sottoposto a vaccinazioni, se è idoneo a praticare una determinata attività sportiva o lavorativa, eccetera).

Tale atto è realizzato da un medico che ne assume responsabilità e può verificare anche condizioni più ampie quali eventi riguardanti la nascita o la morte di un soggetto, verificati direttamente dal dottore.

Per essere formalmente corretto, il certificato medico deve recare nome, cognome e firma del medico che lo redige nonché luogo e data della redazione dello stesso, oggetto della testimonianza e le generalità del paziente.

Tale modulistica deve inoltre essere leggibile, non alterata e facile da intendere senza poter essere manomessa. Ogni dichiarazione di questo tipo ha infatti anche possibili risvolti penali in quanto, se nel certificato sono presenti delle contraffazioni o cancellazioni, si può incorrere in reati quali il falso materiale o il falso ideologico in certificazione medica. In tali circostanze si presuppone l’intenzionalità e può essere altresì letto come un tentativo di truffa.

Certificato medico sportivo

Fino a qualche anno fa, il certificato medico sportivo era essenziale per poter praticare qualsiasi tipo di attività di questo tipo.

Tuttavia se si praticano sport che non fanno riferimento ad affiliazioni al Coni si può fare a meno del certificato medico sportivo che è diventato non obbligatorio a seguito del Decreto Balduzzi del 2012.

Per effettuare invece attività non agonistiche seppur parascolastiche (ma al di fuori dall’orario delle lezioni) o giochi sportivi studenteschi il certificato è invece requisito necessario all’ammissione. In effetti il certificato di sana e robusta costituzione non esiste più nel nostro ordinamento.

Esistono altri casi in cui il certificato medico sportivo non agonistico è gratuito in relazione ad accordi locali o regionali o alla convenzione della medicina generale che è soggetta a variazioni a seconda degli accordi stessi.

Solitamente è facoltativo in palestre e attività ludiche e amatoriali: nonostante ciò viene comunque spesso richiesto, per conoscere lo stato di corretta salute dell’atleta. Tali certificati hanno durata annuale e vengono rilasciati a seguito di un breve esame solitamente basato su un elettrocardiogramma e su un esame della pressione del paziente.

Nei casi in cui ci si trovi a che fare con patologie di tipo cardiologico possono essere richieste sessioni di esami più approfonditi per poter scongiurare al più possibile i rischi dell’attività sportiva. Solo a seguito di ciò verrà quindi rilasciato il certificato medico agonistico (o non agonistico).

Certificato medico per lavoro

La certificazione medica per lavoro è utile a ottenere l’idoneità del lavoratore per la mansione per la quale è stato prescelto. Tuttavia ve n’è una ulteriore da utilizzare nei casi specifici di infortuni sul lavoro o complicazioni di questo tipo.

Il certificato medico per lavoro va effettuato per tempo e i necessari controlli verranno espletati dal medico d’azienda – qualora presente – dal Pronto Soccorso oppure dal medico curante. Qualora la visita accertasse la reale invalidità del paziente per cause legate ad attività lavorativa, il certificato medico dovrà redarre la diagnosi, il numero dei giorni di indisponibilità ed essere poi consegnato telematicamente all’ente assicuratore.

Tale certificato medico sarà poi utile per la comunicazione dell’infortunio (da parte del datore o del lavoratore stesso) presso l’Inail, che si occuperà della tutela della salute del paziente.

Certificato medico per malattia

A partire dal 2017 i controlli fiscali legati alle malattie avvengono già dal primo giorno d’assenza dal lavoro.

Questo fa sì che la comunicazione della malattia deve avvenire quanto prima in modo da poter adempiere per tempo ai necessari avvisi dello stato di salute e poter consentire la visita da parte di un medico fiscale dell’INPS.

In questi casi è necessario rendersi reperibili in diverse fasce d’orario in modo da non rischiare di incorrere in eventuali sanzioni professionali.

È inoltre importante che sia dichiarata sullo stesso certificato medico lavorativo – espletato dal medico – la data della visita che possa testimoniare con successo l’avvenuto controllo.

La visita fiscale viene eseguita presso l’abitazione del paziente per poi erogare il certificato medico per malattia, a parte taluni casi in cui questo può essere non reperibile.

Tali sono per esempio le condizioni di:

  • ospedalizzazione del paziente;
  • infortunio sul lavoro;
  • patologie gravi o menomazione del paziente;
  • eventuali esoneri comunicati dal medico curante.

Costo del certificato medico

Il prezzo del certificato medico non agonistico è variabile, solitamente intorno ai 40 euro e il cui prezzo preciso è stabilito dal dottore che lo emana (solitamente il medico curante).

A tale costo vanno aggiunte eventuali ulteriori analisi che potrebbero far lievitare il costo totale. Per i giochi della gioventù o attività scolastiche non agonistiche il costo del certificato di idoneità sportiva non agonistica è gratuito: il proprio medico lo rilascia su modulo specifico indirizzato alla scuola o associazione che organizza l’evento.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Servizio sanitario nazionale
Ogni nazione ha la necessità di provvedere per un’efficiente assistenza sanitaria dei propri cittadini, indipendentemente dal loro reddit...
Consultorio
Il consultorio è un servizio socio-sanitario territoriale erogato dalla ASL, con competenze multidisciplinari.
Legge 833/78
La Legge n. 833 del 1978 sancisce la nascita del Servizio Sanitario Nazionale. Molte sono le riforme che, negli anni, si sono susseguite ...