Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Burocrazia Sanitaria
  4. Consultorio

Consultorio

Consultorio
Curatore scientifico
Dr. Martina Valizzone
Specialità del contenuto
Medicina generale Psicologia

Cos'è un consultorio

Il consultorio è un servizio socio-sanitario territoriale erogato dalla ASL, con competenze multidisciplinari: questo genere di presidio è stato istituito in Italia a seguito della Legge numero 405 (istituzione dei consultori familiari) del 29 luglio 1975, allo scopo di intervenire in sostegno e a tutela della salute della famiglia o del singolo individuo.

A cosa serve il consultorio

Il consultorio offre un servizio di assistenza alla famiglia e alla maternità a tutto tondo ed ha come scopi principali quelli di fornire:

  • assistenza psicologica e sociale per la preparazione e il sostegno alla genitorialità;
  • sostegno psicologico all’individuo, alla coppia o al nucleo familiare;
  • servizi di tutela e sostegno della salute della donna;
  • prevenzione dei fenomeni di maltrattamento e abuso a danno dei minori e delle donne;
  • visite mediche ginecologiche e pediatriche;
  • corsi di preparazione alla nascita;
  • consulenza professionale e informazioni a proposito di procreazione responsabile, contraccezione e fertilità;
  • consulenze sull'interruzione volontaria di gravidanza (IVG);
  • spazio di ascolto psicologico rivolto specificatamente a giovani adulti e adolescenti.
Inoltre la Legge del 19 febbraio 2004, n. 40 in materia di procreazione medicalmente assistita, ha aggiunto come scopi:

  • l'informazione e l'assistenza riguardo ai problemi della sterilità e della infertilità umana, nonché alle tecniche di procreazione medicalmente assistita;
  • l'informazione sulle procedure per l'adozione e l'affidamento familiare.
Inoltre i consultori familiari possono avere ulteriori scopi, individuati sulla base dei bisogni sanitari e sociosanitari specifici del territorio in questo agisce, per realizzare i quali possono collaborare con enti pubblici o organizzazioni private ma anche con associazioni di volontariato o organizzazioni no profit.

Quando andare al consultorio

I motivi per recarsi presso un consultorio familiare possono essere molteplici, così come molteplici sono i servizi che i consultori dissipati sul territorio nazionale offrono.

È opportuno recarsi presso un consultorio familiare nelle seguenti situazioni:

  • per avere informazioni circa i metodi di contraccezione; 
  • per effettuare una visita ginecologica;
  • per parlare con uno psicologo;
  • se si aspetta un bambino e si vuole essere seguite per tutto il corso della gravidanza;
  • se si ha una gravidanza a rischio;
  • se si vogliono seguire i corsi di preparazione e accompagnamento alla nascita;
  • se si ha bisogno di consulenze legali o legate all’area sociale. 
In alcuni consultori è inoltre presente quello che viene chiamato "Spazio giovani", ovvero centri d’ascolto creati con l'obiettivo di realizzare iniziative rivolte agli adolescenti ed ai giovani adulti, alle loro famiglie e alle scuole, sui temi della sessualità, della contraccezione e della sfera affettiva e relazionale. Il servizio è gratuito e si rivolge ai giovani dai 14 ai 20 anni di età.

Come funziona?

Per accedere ai servizi di un consultorio familiare non è richiesta la prescrizione medica, potete recarvi direttamente al servizio nei giorni e negli orari di apertura al pubblico oppure telefonare per fissare appuntamento con una delle figure professionali presenti nel consultorio (ginecologo, ostetrica, psicologo o assistente sociale), che vi permetterà poi di ricevere l’assistenza più appropriata in base al vostro particolare bisogno.

Per quanto riguarda i costi, se non altrimenti comunicato al momento della prenotazione, le prestazioni erogate all’interno del consultorio familiare sono esenti dal pagamento del ticket, quindi gratuite. 

Consultorio familiare

Il consultorio familiare rappresenta il servizio territoriale di primo ascolto dove i cittadini possono rivolgersi per ottenere assistenza a proposito di problematiche individuali, di coppia o familiari.

I servizi offerti dal consultorio si basano sui principi della prevenzione primaria, che quindi comprende tutti gli interventi destinati ad ostacolare e prevenire l’insorgenza delle malattie nella popolazione generale, contrastando le possibili cause e i fattori predisponenti.

Lo scopo principale del consultorio familiare è quello di promuovere la salute, integrando i vari aspetti che di questa fanno parte, quindi gli aspetti sociali, sanitari, psicologici e relazionali. 

Consultorio e visita ginecologica

Come già detto, alcune delle attività principali svolte all’interno del consultorio sono rivolte alla tutela della salute sessuale e riproduttiva della donna e alla prevenzione delle gravidanze indesiderate.

Nei consultori familiari è inoltre possibile effettuare visite ginecologiche periodiche oltre allo screening citologico per la diagnosi precoce del carcinoma del collo dell’utero o pap-test.

Pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo è da considerare come un metodo contraccettivo di emergenza, cui si ricorre nelle ore immediatamente successive a un rapporto a rischio.

Le regole per la prescrizione sono diverse, a seconda dell’età della donna che la richiede, ovvero se sia maggiorenne o minorenne.

In Italia la Legge stabilisce che per le donne maggiorenni non è più necessaria la ricetta medica, e che in caso di necessità queste possano acquistare la pillola del giorno dopo in farmacia senza obbligo di ricetta medica o prescrizione.

La prescrizione per le donne minorenni può essere invece ottenuta rivolgendosi (accompagnate da un familiare oppure da sole) dal proprio medico di base o ginecologo, al consultorio, al pronto soccorso o presso i presidi della guardia medica.

Psicologo e consultorio

All’interno del consultorio è possibile usufruire di colloqui psicologici individuali, di coppia e familiari con uno psicologo del servizio sanitario nazionale, riguardo problematiche inerenti: la procreazione, la coppia, la sessualità, l’adolescenza, la menopausa, l’oncologia ginecologica e più in generale eventuali disagi relazionali o personali che l'individuo sta vivendo. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cartella clinica
La cartella clinica è un documento essenziale durante la degenza in una struttura ospedaliera di un paziente; essa contiene una serie di ...
Servizio sanitario nazionale
Ogni nazione ha la necessità di provvedere per un’efficiente assistenza sanitaria dei propri cittadini, indipendentemente dal loro reddit...
Legge 833/78
La Legge n. 833 del 1978 sancisce la nascita del Servizio Sanitario Nazionale. Molte sono le riforme che, negli anni, si sono susseguite ...