Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Anisometropia

Anisometropia

Anisometropia
Curatore scientifico
Dr. Giulio Pennetta
Specialità del contenuto
Oculistica

Che cos’è l’anisometropia?

L'anisometripia è una differenza superiore alle 2 diottrie tra i 2 occhi.

Questo accade perché i due occhi hanno difetti visivi differenti o entità diverse dello stesso difetto, per esempio:

  • un occhio miope e l’altro ipermetrope
  • un occhio con 2 diottrie di miopia e l'altro con 4 diottrie
  • un occhio ha un difetto visivo e l’altro è normale

Quante combinazioni esistono?

Esistono diverse combinazioni di anisometropia:

  • Un occhio normale ed uno miope
  • Un occhio normale ed uno ipermetrope
  • Tutti e due miopi
  • Tutti e due ipermetropi
  • Uno miope e l’altro ipermetrope (antimetropia)

Cosa comporta l'anisometropia?

Se la diversa capacità visiva supera le 2 diottrie, si verificheranno problemi nella visione binoculare.

Il cervello eliminerà l’immagine che giunge dall’occhio più malato in favore di quella trasmessa dall’occhio più in salute. In questo modo, l’occhio che fornisce le immagini peggiori viene messo a riposo e spesso strabizza. Questo meccanismo di dice ambliopia.

Un’anisometropia eccessiva determina uno squilibrio visivo e diversi disturbi quali:

Come si cura l'anisometropia?

L'anisometropia si cura:

  • Attraverso l’uso di lenti a contatto od occhiali. I bambini sopportano bene lenti diverse, mentre negli adulti, che sopportano al massimo un difetto di correzione di 2-3 diottre di differenza tra gli occhi, la correzione è più difficile. Spesso, i pazienti lamentano mal di testa, vista annebbiata e mancata percezione del senso di profondità;
  • Chirurgia refrattiva, quando non si riescono a tollerare le lenti a contatto o queste non riescono a coprire le diottrie mancanti. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Neuropatia ottica di Leber
La neuropatia ottica di Leber è una patologia ereditaria che porta a un calo della vista; il primo sintomo di questa rara malattia è infa...
Nictalopia
La nictalopia, da non confondere con la emeralopia, indica la capacità di una persona di vedere meglio nelle ore notturne e una sua diffi...
Cicloplegia
Con il termine cicloplegia si intende la paralisi del muscolo cicliare oculare, con una compromissione della messa a fuoco, e quindi dell...