Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Ipermetropia

Ipermetropia

Ipermetropia
Curatore scientifico
Dr. Miguel Rechichi
Specialità del contenuto
Oculistica

Cos'è

L'ipermetropia è un difetto della vista a causa del quale è possibile vedere gli oggetti distanti molto chiaramente e quelli vicini in modo sfocato.

Il grado di ipermetropia influenza la capacità di mettere a fuoco. L'ipermetropia è presente già dalla nascita e tende a essere trasmessa geneticamente. È possibile correggere questa patologia facilmente con gli occhiali da vista, le lenti a contatto e la chirurgia. 

Sintomi

I sintomi di ipermetropia possono essere:
  • Visione sfocata degli oggetti più vicini
  • Necessità di strizzare gli occhi per vedere meglio
  • Affaticamento oculare, che include bruciore agli occhi, dolore oculare
  • Fastidio generale agli occhi
  • Mal di testa dopo lunghe sessioni di lettura, scrittura, computer, studio

Causa

La causa di permetropia dipende da una disfunzione anatomica a livello oculare.

Gli occhi hanno infatti due parti per mettere a fuoco le immagini: cornea e cristallino; in un occhio perfettamente formato, la curvatura di entrambi gli elementi permette di mettere a fuoco l'immagine impressa direttamente nella retina e all'interno.

L'ipermetropia insorge quando cornea e cristallino non presentano la giusta curvatura (errore refrattivo) o distanza. Inoltre, tale difetto può essere presente anche in concomitanza di miopia e astigmatismo

Diagnosi

Per effettuare una diagnosi di ipermetropia, è necessario sottoporsi a una visita oculistica, sia per i bambini che per gli adulti.

Solitamente si utilizzano delle gocce "cicloplegiche", cioè utili a dilatare la pupilla e annullare l'effetto compensatorio del cristallino: in questo modo si dovrebbe riuscire a individuare il difetto reale. 

Complicazioni

Le complicazioni dovute all'ipermetropia sono associate ad alcuni problemi di lieve entità e ad altri di tipo invalidante, quali:
  • Strabismo (occhi rivolti verso l'interno)
  • Qualità della vita ridotta
  • Stanchezza oculare
  • Sicurezza ridotta

Cura

Il trattamento dell'ipermetropia mira a migliorare la capacità di mettere a fuoco della retina attraverso l'utilizzo delle lenti o della chirurgia refrattiva. L'uso delle lenti correttive è particolarmente indicato per i soggetti giovani, in quanto il cristallino nell'occhiocientemente flessibile a compensare la condizione.

Nonostante la maggior parte delle procedure chirurgiche refrattive siano impiegate nella cura di miopia e cataratta, esistono delle procedure ideali anche per curare l'ipermetropia, quali:
  • Lasik (Laser Cheratomileusi Intrastomale) – Consente di trattare miopia, ipermetropia ed astigmatismo di grado medio lieve.
  • Cheratectomia fotorefrattiva (prk) – Si esegue l'asportazione dei tessuti per evaporazione con la precisione del millesimo di millimetro (micron).
  • Lasek simile alla prk – Prevede il sollevamento dell'epitelio originale anziché la rimozione.
  • Cheroplastica conduttiva (ck) – Sfrutta la proprietà di contrazione del collagene corneale per alterare la forma della cornea, correggendo in tal modo il difetto ipermetropico. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Neuropatia ottica di Leber
La neuropatia ottica di Leber è una patologia ereditaria che porta a un calo della vista; il primo sintomo di questa rara malattia è infa...
Nictalopia
La nictalopia, da non confondere con la emeralopia, indica la capacità di una persona di vedere meglio nelle ore notturne e una sua diffi...
Cicloplegia
Con il termine cicloplegia si intende la paralisi del muscolo cicliare oculare, con una compromissione della messa a fuoco, e quindi dell...