Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Strabismo

Strabismo

Strabismo in una Bambina
Curatore scientifico
Dr. Domenico De Felice
Specialità del contenuto
Oculistica

Cos'è lo strabismo

Lo strabismo è una condizione in cui gli occhi non guardano verso la stessa direzione, ciò accade perché gli assi visivi degli occhi non sono paralleli.

Lo strabismo nei bambini è una condizione comune, ma può verificarsi anche in seguito nella vita. Nei bambini più grandi e negli adulti, gli occhi incrociati possono essere causati da una varietà di condizioni mediche sottostanti, come paralisi cerebrali o ictus.

Infine, correggere lo strabismo è possibile grazie al ricorso di lenti correttive, chirurgia, o una combinazione di entrambi.

Tipi di strabismo

Vi sono due tipi di strabismo:

  • Strabismo divergente, o exotropia, quando gli assi visivi degli occhi divergono;
  • Strabismo convergente, o esotropia, quando gli assi visivi degli occhi convergono.

Sintomi di strabismo

In generale, chi soffre di strabismo potrebbe presenza anzitutto occhi con pupille disallineate, ossia, per esempio, uno punta verso l'interno e l'altro verso l'esterno oppure riscontra fatica nel mettere a fuoco in direzioni diverse.

Ulteriori sintomi di strabismo possono includere:

I segni di strabismo possono essere costanti o comparire quando si è stanchi o non ci si sente bene.

Cause dello strabismo

Le cause di strabismo sono innescate da un problema del sistema nervoso, in particolar modo dalla parte che controlla i muscoli oculari, che non lavorano più insieme perché uno risulta più debole rispetto all'altro. Quando il cervello riceve un messaggio visivo diverso da entrambi gli occhi, infatti, tende a ignorare i segnali provenienti dell'occhio più debole.

Talvolta, le cause di strabismo possono anche essere congenite. Lo strabismo infantile è molto comune, anche se le cause sono spesso sconosciute; più nel dettaglio, l'esotropia infantile è un tipo di strabismo che appare nei bambini durante il loro primo anno di vita.

L'esotropia si diffonde in famiglia e di solito richiede un intervento chirurgico per essere corretto. L'esotropia nei bambini di solito si verifica tra i 2 ei 5 anni. Gli occhiali di solito possono correggerla.

Le cause di strabismo negli adulti possono infine dipendere da disturbi fisici, lesioni oculari, paralisi cerebrali o ictus. 

Rischi dello strabismo

I rischi dello strabismo si possono verificare in età adulta, poiché in questo caso la diplopia potrebbe essere il segno di una grave condizione, come un ictus.

Trattamento per lo strabismo

Il trattamento per lo strabismo consiste in una terapia fisica che contribuisce a rafforzare i muscoli degli occhi, mediante anche esercizi per lo strabismo. Questa terapia aiuta a formare il cervello del paziente a essere in grado di:

  • allineare gli occhi;
  • mettere a fuoco;
  • elaborare visivamente le immagini.
In casi particolarmente accentuati, per curare lo strabismo si può ricorrere a interventi chirurgici. La chirurgia per lo strabismo prevede talvolta l'applicazione della metodologia chiamata MISS (acronimo dall'inglese Minimally Invasive Strabismus Surgery), che si basa sulla pratica di micro aperture congiuntivali, per minimizzare il trauma chirurgico.

Gli interventi chirurgici di correzione dello strabismo si possono svolgere sia in anestesia generale che in anestesia locale.

Strabismo di Venere

Lo strabismo di Venere deve il suo nome in riferimento alla mitologia legata a Venere, la dea della bellezza e dell'amore. Pur essendo una divinità, Venere era dotata di una serie di difetti, tra cui, appunto, un occhio dallo sguardo divergente.

La denominazione strabismo di Venere non rientra nella comune terminologia clinica, ma proviene dall'uso comune che si utilizza per descrivere, appunto, una lieve divergenza nella vista.   

Pertanto, correggere lo strabismo Venere non è possibile, proprio perché il difetto è molto lieve, che per alcuni è addirittura sinonimo di fascino.

Lo strabismo di Venere colpendo un occhio soltanto, risulta pertanto asimmetrico; l'occhio colpito rivolge cioè la pupilla verso l'esterno, contrariamente a quella dell'occhio non colpito che risulta invece in asse col viso.

Gli occhi allora presentano due pupille non allineate, che conferiscono uno sguardo non perfettamente simmetrico; i principali sintomi dello strabismo di Venere sono dunque costituiti da uno sguardo asimmetrico: gli occhi avranno una tendenza a deviare rispetto al proprio asse naturale, a secondo che la perdita degli assi visivi riguardi un occhio rivolto verso l’interno o, più comunemente, verso l’esterno.

Tra le cause dello strabismo di Venere rientrano soprattutto delle disfunzioni ai muscoli degli occhi. Altre cause includono:

  • miopia avanzata;
  • problemi cerebrali, come una emorragia.
Lo strabismo di Venere nei neonati è spesso un problema temporaneo, che viene poi risolta la maturazione cerebrale.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Nictalopia
La nictalopia, da non confondere con la emeralopia, indica la capacità di una persona di vedere meglio nelle ore notturne e una sua diffi...
Cicloplegia
Con il termine cicloplegia si intende la paralisi del muscolo cicliare oculare, con una compromissione della messa a fuoco, e quindi dell...
Ischemia del nervo ottico
L’ischemia del nervo ottico è un disturbo che si ha quando le cellule del nervo ottico muoiono a causa del mancato apporto sanguigno alla...