Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Miocardite

Miocardite

Miocardite
Curatore scientifico
Dr. Antonio Magioncalda
Specialità del contenuto
Cardiologia

Che cos'è la miocardite?

La miocardite è una malattia del cuore rara ma non rarissima, caratterizzata da un'infiammazione del miocardio, che può essere causata da un'infezione virale o batterica  o da altre cause, come  una risposta immunitaria ( ossia quando il corpo è attaccato da una malattia autoimmune come l'artrite reumatoide o il lupus).

Altri problemi di danno al  miocardio possono essere considerati come diagnosi differenziali:

Quali sono le cause della miocardite?

La miocardite può essere causata da una varietà di infezioni e patologie, quali:

  • virus (una delle cause più comuni, ma non la sola)
  • batteri (difterite, salmonellosi, aifiide, tubercolosi, clamidia e micoplasma, ecc.)
  • Parassiti (toxoplasma e altri) e funghi( candida, aspergillo, ecc.)
  • sarcoidosi, amiloidosi, sindrome eosinofila, ecc.
  • malattie immunitarie: come il lupus sistemico, ecc.
  • malattia di Lime
  • abuso di cocaina
  • esposizione ad agenti tossici ed a farmaci  anche di uso comune e poco considerati come alcuni antibiotici (sulfamidici, cefalosporinie, tetracicline, ecc.), antidepressivi (amiltripliplina), indmetacina (antinfiammatorio), diuretici.

Come si diagnostica la miocardite?

La miocardite è in genere asintomatica, tuttavia per la sua diagnostica è possibile eseguire alcuni test, quali:

Quali sono i sintomi della miocardite?

La maggior parte dei casi di infezione del muscolo cardiaco è quasi asintomatica, ma può essere identificata con una visita medica scrupolosa (esame obiettivo, anamnesi), poi con un elettrocardiogramma e - sopratutto - con ecocardiogramma (che rivela le alterazioni della morfologia del cuor e del suo movimento); infine  con esami del sangue specifici.

Di solito il sintomo più comune della miocardite è la difficoltà di respirare dopo uno sforzo leggero, insorta improvvisamente. Questo sintomo di solito si sviluppa dopo 7-14 giorni dalla malattia virale.

Come si cura la miocardite?

La miocardite si tratta curando o eliminando le cause che l'hanno determinata. Nella sarcoidosi sistemica, la miocardite può rispondere ai corticosteroidi.

Gli altri trattamenti mirano soprattutto ad alleviare l'insufficienza cardiaca (restrizione di sale, gli ACE-inibitori, beta bloccanti, ecc.).

Cos'è la miocardite dilatativa?

Si definisce miocardiopatia dilatativa l'esito di una miocardite acuta che provoca la dilatazione del ventricolo sinistro, ossia alla parte che invia il sangue nel resto del corpo.

Questo tipo di cardiopatia è caratterizzata da un ingrossamento del ventricolo e da una ridotta capacità di pompare il sangue.

Sebbene nella maggior parte dei casi sia di natura asintomatica, la cardiomiopatia dilatativa nel tempo può portare a scompenso cardiaco.

Cos'è la miocardite fulminante?

Si tratta di shock cardiogeno cioè insufficienza cardiaca acuta irreversibile da disfunzione sistolica ventricolare.

Che terapia seguire in caso di miocardite?

In genere, la miocardite viene trattata con i farmaci utilizzati per curare l'insufficienza cardiaca. Inoltre sono consigliati riposo e una dieta povera di sodio.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cuore polmonare
Il cuore polmonare è un disturbo cardiaco molto grave, che si manifesta con ipertrofia del miocardio ed è causato da una disfunzione a ca...
Arteriopatia periferica
L’arteriopatia periferica è una malattia dell'apparato circolatorio caratterizzata dal progressivo restringimento delle arterie, con cons...
Bradicardia
La bradicardia è un sintomo caratterizzato da una frequenza cardiaca che rimane al di sotto del range di normalità.