Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Prestazioni
  4. Trattamento Cicatrici Con Needing

Trattamento cicatrici con Needling

Trattamento cicatrici con Needling
Curatore scientifico
Dr. Riccardo Gazzola
Specialità del contenuto
Medicina estetica

In cosa consiste il Trattamento cicatrici con Needling?

Il trattamento cicatrici con Needling rappresenta un'alternativa al laser nell’indurre la produzione naturale di collagene negli strati più profondi dell’epidermide.Durante questo trattamento la pelle riceve punture multiple con un dispositivo a forma di rullo che ha degli aghi sporgenti: le punture stimolano la produzione di collagene ed elastina.Questa tecnica ha diversi vantaggi in quanto favorisce la conservazione dell'epidermide naturale ottenendo un ispessimento della pelle naturale, inoltre il decorso post trattamento è molto breve in quanto lo stesso richiede solo un’anestesia locale.Inoltre questa tecnica è più economica di un trattamento laser oltre ad essere meno condizionante d'estate in quanto la pellenecessita di un periodo di fotoprotezione più ridotto rispetto al laser. Tale metodologia è indicata per:

  • ringiovanimento della pelle del viso, braccia, addome, cosce e glutei
  • attenuazione delle rughe poco marcate e riduzione delle cicatrici da acne e smagliature
  • primo trattamento antiage per i primi segni dell'invecchiamento

Perchè sottoporsi al trattamento cicatrici con Needling?

Il Trattamento cicatrici con Needling parte dall'esigenza dell'epidermide di tornare ad essere sana e rivitalizzata. L'epidermide è un organo complesso e altamente specializzato che, con soli 2 mm di spessore, ci protegge dell'ambiente.Le cicatrici si distinguono in cicatrici infiammatorie, contraddistinte dai classici “segni rossi” che restano visibili dopo una lesione acneica; cicatrici dicromiche, delle macchie solitamente più scure di forma lenticolare che sviluppano sulla sede di una lesione acneica spesso dopo l'esposizione al sole; cicatrici trattabili con needling, vere e proprie lesioni cicatriziali rilevate sul piano cutaneo, palpabili. Infine le cicatrici atrofiche, “buchetti” tanto temuti dai pazienti che possono deturpare in modo permanente l'incarnato del volto.Pertanto il primo passo verso la salute della pelle è quello di ripristinare le vitamine A, C, E, e i carotenoidi che normalmente sono persi con l’esposizione alla luce.Tuttavia, le vitamine da sole non bastano ad apportare collagene ed elastina nel derma.Gli aghi nel needling penetrano nell’epidermide senza rimuoverla a circa 1,5 mm e avviano automaticamente una catena di processi chimici portando alla produzione di:

  • piastrine
  • fibroblasti
  • collagene
  • cheratinociti (responsabili dell'ispessimento dell'epidermide)

In pratica la pelle cerca di correggere i danni inflitti dalle micro lesioni prodotte dagli aghi: infatti subito dopo il trattamento la pelle appare leggermente livida è in alcuni casi può essere presente un lieve sanguinamento.Anche se la produzione di collagene è minore rispetto a un trattamento laser, la minor invasività e il costo più abbordabile ne permettono una ripetizione periodica.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Filler di acido ialuronico
Il filler di acido ialuronico stimola la formazione di nuovo collagene e di fibre elastiche per il mantenimento dell'idratazione cutanea.
Rinoplastica medica con filler di acido ialuronico
La rinoplastica medica con filler di acido ialuronico è un trattamento di medicina estetica che ha l'obiettivo di migliorare la forma del...
Visita antiaging
Lo specialista, durante visite anti-aging fa una anamnesi della storia clinica del paziente e raccoglie eventuali campioni biologici.