Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Barbiturici

Barbiturici

Barbiturici
Curatore scientifico
Elena Tamussi
Specialità del contenuto
Farmacia Psichiatria

Cosa sono i barbiturici?

I barbiturici sono una versione superata dei più recenti tranquillanti o sedativi che inibiscono il sistema nervoso. Questi antichi tranquillanti sono prescritti a chi ha disturbi del sonno o per calmare e far addormentare chi soffre di malattie mentali.

A causa dei loro effetti collaterali e il forte rischio di dipendenza e di abuso e anche a causa di un vasto numero di incidenti fatali, risultati a seguito della loro assunzione, questi medicinali sono stati quasi totalmente rimpiazzati dai più sicuri tranquillanti.

Come si presentano i barbiturici?

Questa categoria di medicinali, che non può essere venduta senza la presentazione di una prescrizione del medico, si acquista solo in farmacia. Si può presentare in forma di:

  • Tavolette
  • Capsule
  • Elisir
  • Soluzione
  • Sospensione
  • Clistere
  • Supposta

Che effetti hanno i barbiturici?

I barbiturici producono vari effetti sul nostro organismo. I principali sono:

  • Leggera sedazione
  • Coma
  • Sedazione
  • Vengono utilizzati per l’ipnosi
  • Anestesia

Dal momento che il loro compito è quello di andare a calmare la tensione, spesso i barbiturici vengono usati come ansiolitici prima di interventi chirurgici.

Quando vengono prescritti i barbiturici?

I barbiturici sono un tipo di medicinale che viene prescritto in caso di:

Qual è il meccanismo d'azione dei barbiturici?

L’azione dei barbiturici è quella di andare a rallentare il sistema nervoso centrale in un modo simile a quello prodotto dall’alcool. In base a quanto rapidamente questi effetti si prod

Anche se i barbiturici hanno molti utilizzi in campo medico, se assunti in dosaggi elevati possono provocare ostilità, ansia, atassia, difficoltà nel parlare, paranoia e pensieri suicidi. Un uso prolungato può portare anche ad una tolleranza, andandone a diminuire gli effetti, cosa che porta poi al rischio di sovradosaggio. Questo si presenta con: respirazione superficiale, polso rapido e debole, pupille dilatate, cute umida e grave depressione del sistema nervoso e respiratorio che porta alla morte. ucono ed alla loro durata si parla di:

  • Ultra-brevi
  • Brevi
  • Intermedi (6-12 ore)
  • Ad azione prolungata, come il fenobarbital

Quali sono gli effetti collaterali dei barbiturici?

In seguito all'utilizzo prolungato dei barbiturici, c'è un alto rischio di sperimentare effetti collaterali gravi, come:

  • dipendenza
  • polmonite e bronchite
  • sbalzi d'umore
  • attacchi di depressione
  • problemi di memoria, giudizio, coordinazione
  • orari alterati del sonno
  • insonnia
  • debolezza e affaticamento

Con quale dosaggio si va in overdose?

Il dosaggio terapeutico normale è molto basso, quindi c'è un alto rischio di andare in overdose senza saperlo. L'overdose può comportare gravi effetti collaterali e problemi al sistema respiratorio centrale, fino alla morte. I barbiturici interagiscono anche con gli alcolici e con l'abuso di sostanze stupefacenti come l'eroina. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Difenidramina
La difenidramina è un antistaminico usato per alleviare i sintomi di allergia, raffreddore da fieno e raffreddore di stagione.
Meclizina
La meclizina è un antistaminico che viene usato per prevenire e curare nausea, vomito e vertigini causate dalla cinetosi. Può anche esser...
Prednisone
Il prednisone è un corticosteroide sintetico (artificiale) usato per sopprimere il sistema immunitario e per controllare l'infiammazione.