Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Coito Interrotto

Coito interrotto

Coito interrotto
Curatore scientifico
Dr.ssa Daniela Vinci
Specialità del contenuto
Andrologia Sessuologia

Cos'è il coito interrotto

Il metodo di contraccezione noto come coito interrotto non è sicuro; consiste nel ritiro del pene dalla vagina e lontano da genitali esterni della donna prima dell'eiaculazione, per prevenire una gravidanza indesiderata.

Rischi del coito interrotto

Il metodo del coito interrotto per il controllo delle nascite non è una forma particolarmente efficace di contraccezione.

Lo sperma, infatti, può comunque entrare nella vagina, se il ritiro non è adeguatamente tempestivo o se il liquido pre-eiaculatorio contiene spermatozoi. Il coito interrotto, inoltre, non garantisce una protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili.

In particolare, il metodo è inefficace nella prevenzione di HIV, in quanto pre-eiaculato può contenere particelle virali o batteri in grado di infettare il partner se il fluido viene a contatto con le mucose.

Rispetto agli altri comuni metodi reversibili di contraccezione, i contraccettivi ormonali e i preservativi, il coito interrotto è infine meno efficace nel prevenire le gravidanze. Di conseguenza, è anche meno conveniente rispetto a molti metodi più efficaci. 

Vantaggi del coito interrotto

I vantaggi del coito interrotto però prevedono:

  • non ha effetti collaterali;
  • non richiede accessori o prescrizione medica (tuttavia, la protezione da una gravidanza non è altrettanto certa).
Alcune coppie scelgono di utilizzare il coito interrotto, perché non desiderano utilizzare altri metodi contraccettivi. Un ulteriore vantaggio del coito interrotto è, infatti, che può essere praticato da chi non ha accesso ad altre forme di contraccezione, o è contrario al loro impiego.

Alcune persone, poi, lo preferiscono in modo da evitare possibili effetti negativi di contraccettivi ormonali o per godere di una piena esperienza sensoriale ed essere in grado, quindi, di "sentire" il proprio partner.

Altre ragioni per la popolarità di questo metodo sono che non ha alcun costo, non richiede dispositivi artificiali, può essere praticato senza prescrizione medica o consultazione medica, e infine non fornisce barriere alla stimolazione. 

Come si pratica il coito interrotto

Il coito interrotto prevede che:

  • si riti il pene dalla vagina prima della eiaculazione;
  • si prendano le dovute precauzioni prima di avere un altro rapporto sessuale a distanza di poco tempo dal primo.
Perfezionare il metodo del coito interrotto è davvero arduo, soprattutto a livello di tempismo, e la pratica è improbabile che lo renda molto più efficace.

Per fare questo, in molti fanno pratica durante momenti di autoerotismo mentre indossano un preservativo. Mentre ci si avvicina all'orgasmo, è quindi bene prestare attenzione a qualsiasi segnale o segno che ti aiuterà a identificare meglio quando starai per raggiungerlo in futuro.

Continuare a provare la pratica del coito interrotto con un preservativo fino a quando non si è sicuri del proprio vostro tempismo

Coito interrotto e gravidanza

Il coito interrotto può causare una gravidanza indesiderata. Se stai facendo affidamento sul metodo di coito interrotto per la contraccezione o lo si sta considerando, tenere a mente che molte cose possono andare storte.

Il tasso di errore di utilizzo del coito interrotto è del 4%. Questo significa che, se fatto perfettamente, il coito interrotto previene la gravidanza il 96% delle volte.

Ancora, si stima che circa il 20% delle coppie che utilizzano il metodo rimarrà incinta entro il primo anno. Questo è in gran parte dovuto al fatto che è difficile praticare perfettamente questo metodo.

Coito interrotto nei giorni fertili

Anche se è vero che le vostre probabilità di gravidanza sono più alte quando si sta ovulando, non significa che non è possibile restare incinte quando negli altri giorni, e più in dettaglio durante le mestruazioni.

Lo sperma può infatti vivere nel corpo per ben sette giorni. Pertanto, anche se pratichi un rapporto sessuale in un periodo diverso dall'ovulazione, se è entrato dello sperma nel tuo apparato riproduttivo (proprio durante il coito interrotto), può essere ancora presenta in fase di ovulazione e perciò causare una gravidanza.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Orchidopessi
L’orchidopessi è un’operazione chirurgica che si pratica nei casi di criptorchidismo per portare il testicolo nella giusta sede, lo scrot...
Sildenafil
Il sildenafil, conosciuto anche come Viagra, è un medicinale che appartiene alla classe degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5, ...
Preservativo femminile
Il preservativo femminile è un contraccettivo che viene indossato dalla donna e che consente di raccogliere lo sperma all’interno di una ...