Come si manifesta l'herpes all'occhio

Redazione

Ultimo aggiornamento – 04 Luglio, 2022

Herpes Oculare: Sintomi e Cure

L’herpes oculare è una patologia dell’occhio principalmente causata dal virus Herpes simplex (HSV) di tipo 1 che, oltre a provocare l'herpes labiale, può arrivare ad infettare anche l’occhio.

Questo virus appartenente alla famiglia Herpesviridae può essere anche di tipo 2, tuttavia un Herpes simplex di questa tipologia raramente causa herpes oculare, provocando in prevalenza herpes genitale, che si trasmette sessualmente.

La causa dell''herpes agli occhi é da rintracciarsi nel contatto di una zona o di una persona colpita da herpes, oppure come conseguenza di una riattivazione dell'infezione nell'organismo. Il virus dell'Herpes simplex, infatti, può rimanere dormiente nelle terminazioni nervose, per poi presentarsi quando le difese immunitarie si abbassano, progredendo in altre malattie dell’occhio le cui complicanze sulle salute non sono da sottovalutare.

Ma quali sono i sintomi dell’herpes all’occhio? Esistono dei rimedi per curarlo? Oggi approfondiamo questo argomento.

I sintomi dell'herpes oculare

Generalmente, l’herpes colpisce un solo occhio ma è possibile che si sviluppi in entrambi gli occhi, attraverso segnali che possono variare.

Tuttavia, tra i sintomi più comuni dell'herpes oculare si possono riscontrare:

  • Fotosensibilità
  • Occhi arrossati
  • Sensazione di avere qualcosa di fastidioso negli occhi
  • Lacrimazione
  • Vista offuscata
  • Dolore agli occhi 

Anche la presenza di piccole vescicole arrossate attorno all’occhio, in particolare sulle palpebre, può essere sintomo di herpes oculare. Se queste diventano delle croste e causano anche intorpidimento della cornea e formicolio sulla fronte, allora si potrebbe trattare dell’herpes zoster oftalmico, provocato dal virus varicella-zoster.

In alcuni casi, l’herpes all'occhio può apparire come una congiuntive, per via della similarità dei sintomi; ciò che le differenzia è l’origine. La congiuntivite, infatti, può dipendere anche da batteri o allergie. 

Per questi motivi, per accertarsi del tipo di disturbo oculare e per curare la propria condizione è necessaria una corretta e tempestiva diagnosi.

Come si può curare l'herpes all'occhio

Innanzitutto, per potere curare l’herpes oculare è necessario rivolgersi all’oculista.

Dopo un’attenta anamnesi su eventuali esperienze erpetiche passate, la diagnosi procederà con l’oftalmoscopio per analizzare nel dettaglio il nervo ottico e con la lampada a fessura, per osservare l'eventuale presenza di danni alla cornea. Lo specialista potrebbe anche decidere di prelevare un campione della congiuntiva (la membrana interna della palpebra) per approfondire con un'indagine cellulare.

Il trattamento dipende anche dalla zona dell’occhio e dalla gravità del disturbo, poiché l’infezione potrebbe non limitarsi alla superficie dell’occhio ma diffondersi anche alla retina, all'iride o alla cornea (coinvolgendo anche lo stroma, la parte più interna della cornea), comportando cheratite, ulcere, cicatrizzazioni e alterazioni della vista. Generalmente, il tipo più comune di herpes oculare è la cheratite epiteliale, che si sviluppa nella parte più esterna della cornea.

Una cura per l’herpes simplex oculare mira a ridurre l’infezione attraverso l’uso di:

  • farmaci antivirali, come aciclovir, sotto forma di formulazioni orali (prevalentemente capsule o compresse); 
  • colliri;
  • unguenti oftalmici. 

Tutti questi rimedi sono utili a diminuire la sintomatologia in tempi brevi.

Il trattamento farmacologico può prevedere anche l'uso di colliri o unguenti oftalmici contenenti molecole dall'azione antibiotica, in caso di sovrainfezione batterica.

Inoltre, durante la terapia è opportuno curare la propria igiene personale ed evitare di indossare lenti a contatto, per cercare di prevenire e limitare l'infezione da herpes oculare. 

Generalmente, i pazienti colpiti dall’herpes tendono ad essere soggetti a recidive, che sono più acute e possono comportare danni progressivi all’occhio.

In presenza di aggravamento alle parti interne dell’occhio e se questi rimedi non dovessero dimostrarsi efficaci, si potrà optare per la chirurgia o il trapianto di cornea per scongiurare complicanze sulla vista del paziente. In ogni caso, come accennato in precedenza, il consulto del medico è fondamentale.

Redazione
Scritto da Redazione

La redazione di Pazienti.it crea contenuti volti a intercettare e approfondire tutte le tematiche riguardanti la salute e il benessere psificofisico umano e animale. Realizza news e articoli di attualità, interviste agli esperti, suggerimenti e spunti accuratamente redatti e raccolti all'interno di categorie specifiche, per chi vuole ricercare e prendersi cura del proprio benessere.

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Redazione
Redazione
in Salute

1785 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Contenuti correlati
ragazza si gratta un braccio
Punture di insetti: come riconoscerle?

Clicca qui per osservare alcune immagini delle più comuni punture di insetto e per scoprire come comportarsi in queste spiacevoli circostante.