icon/back Indietro Esplora per argomento

Cane che non abbaia: quali sono le razze da preferire

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 02 Febbraio, 2024

Shiba-Inu tra due alberi

Esiste una razza di cane che non abbaia mai, o che lo fa molto raramente? È vero che ci sono alcune specie di cani che non hanno l'abitudine di abbaiare molto e cosa significa quando un animale smette di farlo

Ecco tutto quello che c'è da sapere sui cani che non abbaiano.

Esiste una razza di cane che non abbaia?

In realtà no, in natura non esiste una razza di cane che non abbaia mai in modo assoluto perché, per quanto sia vero che alcune specie si distinguano per l'abitudine a non mettere spesso in atto questo comportamento, l'abbaiare rimane comunque un istinto che contraddistingue questo animale

È altrettanto vero, però, che esistono effettivamente delle razze di cani che abbaiano poco, in virtù delle loro specifiche caratteristiche e del loro temperamento individuale. 

Tali categorie risultano quindi più adatte alla vita in appartamento o in contesti condominiali, dove l'abitudine di far trascorrere all'animale molto tempo da solo potrebbe portare alla presenza di rumori molesti.

Quali sono, quindi le razze di cani che, in linea generale, abbaiano poco e che non si contraddistinguono per l'abitudine a emettere vocalizzi ad alto volume? 

Oltre ai cani specificatamente addestrati per la pet therapy, quelli da lavoro e quelli da fiuto, vi sono anche:

  • Alano;
  • Akita Inu;
  • Basenji;
  • Bulldog Francese;
  • Bullmastiff;
  • Cane corso;
  • Bracco Ungherese;
  • Boxer;
  • Dogue de Bordeaux;
  • Shiba Inu;
  • Carlino;
  • Rottweiler;
  • Dogue de Bordeaux;
  • Golden Retriever;
  • Labrador Retriever;
  • Dobermann;
  • Dogo Argentino;
  • Levriero Afgano;
  • Mastino Napoletano;
  • Terranova.

Queste categorie di animali esprimono i loro bisogni o le loro necessità principalmente sfruttando i movimenti del corpo; a differenza di altri, che invece tendono ad abbaiare come a voler comunicare il loro stato d'animo o i loro desideri, le razze sopra elencate lo fanno privilegiando il fiuto, gli spostamenti della coda e del loro corpo in generale. 

È opportuno tenere presente, poi, che un cane che abbaia poco può farlo anche perché la sua particolare indole individuale lo porta a non farlo, al di là delle caratteristiche che distinguono la sua razza di appartenenza.

Quali sono i cani da appartamento che non abbaiano?

Per tutti coloro che, pur vivendo in case di piccole dimensioni o in ambienti condominiali, non vogliono rinunciare al piacere di avere un animale domestico, è consigliabile orientarsi su cani piccoli che abbaiano poco, in modo che essi possano comunque adattarsi con facilità anche a contesti dalle dimensioni più ristretti, senza risentire del poco spazio a disposizione. 

Tra le razze che appartengono a questa categoria più consigliate vi sono il Carlino, il Cavalier King Charles Spaniel, il Bulldog francese e lo Shih-Tzu.

Il Carlino si caratterizza per essere un esemplare vivace e intraprendente che, tuttavia, sa anche riconoscere facilmente l'autorità del suo padrone; ama la vita in famiglia e più che abbaiare, tende ad emettere dei versi a bassa intensità simili a dei grugniti

Il Bulldog francese abbaia solo raramente, mentre il Cavalier King Charles Spaniel e lo Shih-Tzu sono i tipici cani “da salotto” che, seppur dotati di un carattere che non passa inosservato, non amano abbaiare.

Cani che non abbaiano di taglia media e grande

Una volta visti le principali razze di cani piccoli che non abbaiano, ecco quelle che di contraddistinguono per le dimensioni più grandi; appartengono a questa categoria gli esemplari di taglia media e grande, i quali risultano particolarmente adatti per chi può disporre di un ambiente di grandi dimensioni:

  • Australian Shepherd;
  • Bovaro del Bernese;
  • Breton, cane da caccia che abbaia solo molto raramente;
  • Clumber Spaniel;
  • Bobtail;
  • Pointer;
  • Levriero persiano;
  • Setter, essendo un apprezzato esemplare da caccia rientra di diritto nella categoria dei cani che non abbaiano mai;
  • Wheaten Terrier;
  • Bloodhound;
  • Bulmastiff, a patto che sia ben addestrato;
  • Pastore Scozzese;
  • Dobermann;
  • Levriero inglese;
  • Pastore abruzzese;
  • San Bernardo;
  • Sharpei;
  • Rodesian Ridgeback.

Perché il cane che non abbaia?

Come abbiamo visto, esistono effettivamente delle razze di cani che non abbaiano quasi mai, o che lo fanno solo molto raramente, preferendo altri modi per comunicare con il loro padrone o con gli altri animali. 

In alcuni casi, quindi, questa tendenza rientra nelle caratteristiche intrinseche dell'animale, sia per razza che per temperamento, mentre in altre situazioni può capitare che l'esemplare stia attraversando delle problematiche. 

Quando il cane smette di abbaiare improvvisamente, ad esempio, può essere il segnale che c'è qualcosa che non va e in genere le cause più comuni sono dovute a:

Dietro ad un cane che non abbaia mai possono esservi vari motivi, tuttavia, se l'animale non esprime il suo malessere o i suoi bisogni in altri modi a lui più congeniali (come, ad esempio, i movimenti del corpo), allora è probabile che esso sia manifestando una problematica di tipo psicologico o legata a una patologia fisica.

Ad esempio, l'animale potrebbe aver sviluppato una malattia alle vie respiratorie che gli rende difficile utilizzare le corde vocali, oppure può essere soggetto a un'infiammazione o ad un'infezione; in questo caso una visita dal veterinario potrà chiarire la presenza o meno di patologie. 

undefined

Un altro aspetto da considerare è, poi, l'età: i cani anziani tendono in genere ad abbaiare meno dei cuccioli, mentre per quanto riguarda gli animali che vengono adottati dal canile in seguito a esperienze di vita traumatiche, può capitare che essi perdano l'abitudine di abbaiare a causa del trauma psicologico subito.

Cani che, ad esempio, sono stati puniti fisicamente più e più volte per aver abbaiato, possono progressivamente aver abbandonato questo istinto, mentre può capitare anche che padroni poco esperti abbiano provocato del malessere fisico all'animale facendogli indossare un collare troppo stretto. 

Occorre comunque tenere presente la storia del cane in relazione alla razza a cui appartiene: alcune specie canine, infatti, si distinguono proprio per l'abituale assenza di vocalizzi sonori, pertanto il fatto che un cane non abbai, non significa per certo che esso stia male. 


Potrebbe interessarti anche:


La preoccupazione è soprattutto legata a situazioni in cui un cane tendeva ad abbaiare spesso e poi smette improvvisamente, senza alcun motivo apparente.

Un'eventuale visita dal veterinario e un'attenta osservazione delle sue abitudini saranno in grado di chiarire la presenza o meno di problematiche fisiche o comportamentali. 

In linea generale, però, se il cane mangia e gioca regolarmente, se non si dimostra letargico e se prova interesse per le attività che gli vengono proposte, è probabile che il non abbaiare rientri semplicemente nelle caratteristiche della sua specie di appartenenza.

Condividi
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Cane

839 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Cane e veterinario con blister di medicinale in mano
Antibiotico per cani: quando e come somministrarlo

Quando somministrare un antibiotico per cani e cosa occorre sapere prima di iniziare il trattamento? Scopriamo come e perché utilizzare gli antibiotici canini.

Cane annusa gioco interattivo
Gioco interattivo per cani: 8 migliori giochi intelligenti

Gioco interattivo per cani: ecco 8 tra i migliori giochi intelligenti per addestrare il cane, renderlo più attivo, socievole e ubbidiente con le ricompense. 

icon/chat