Quali sono gli effetti post-operatori di una adenomectomia transvescicale?

"Mi è sono sottoposto qualche giorno fa ad adenomectomia transvescicale. Si trattava di IPB per prostata di notevoli dimensioni (120 cc.). Esito intervento (a cielo aperto) soddisfacente, dimissioni dopo 7 giorni. Dopo aver sofferto di bruciori intensi e frequenza fitta di minzioni (fino a 20 minuti). Purtroppo non è chiaro il decorso post operatorio in attesa della visita di controllo (sarà il 19.8): ora la frequenza si è notevolmente ridimensionata (2-4 ore), però persistono i bruciori (meno intensi ma presenti) ed è subentrato dolore localizzato nella sede dell'ex-prostata: difficile trovare posizione di riposo o altro, affaticamento persistente. Sono passati 16 giorni dall'intervento: mi domando se tutto questo è normale e se devo aspettarmi ancora sofferenze di altro tipo o se non è determinabile o se non sia preventivamente conoscibile per porvi rimedio in qualche modo (cose da evitare, cose da fare, farmaci da assumere....). Ovvio che la preoccupazione dipende dall'assoluta inesperienza e mancanza di notizie, salvo ventilati generici "fastidi" che avrei potuto incontrare. Se i fastidi sono bruciori molto simili a quelli di una cistite, direi che decisamente è un eufemismo!"

Gentile Utente,

chiaramente adesso hai una ferita al buio e all'umido dove passa continuamente sopra urina! Purtroppo devi aspettare almeno i 21 giorni della cicatrizzazione biologica.

Saluti

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposta a cura di:

Specialità:
Urologia
Argomenti:
Adenomectomia transvescicale, Ipb per prostata, Bruciori, Minzione frequente
lascia una recensione

Risposte simili