Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Come Avviene La Biopsia Del Fegato

Come avviene la biopsia del fegato?

Devo eseguire una biopsia del fegato e sono un po' preoccupato. Quali sono le procedure per l'intervento?

La biopsia epatica, cioè del fegato, consiste nel prelevare un piccolo frammento di tessuto epatico e rappresenta il metodo migliore per la diagnosi di malattie epatiche acute e croniche: si tratta ovviamente dell'ultimo stadio del percorso diagnostico delle malattie epatiche.
Oggi le complicanze (infezione, emorragia) sono molto ridotte di numero e di gravità per l'introduzione della guida ecografica e di nuovi aghi di minore diametro, meno traumatici.
La biopsia non determina alcuna modificazione a carico del fegato, né influisce sul decorso della tua malattia. La procedura a cui verrai sottoposto prevede una degenza minima e puoi eseguirla in regime di Day Hospital. Quando verrai sottoposta alla biopsia epatica, dovrai essere a digiuno e verrai inoltre sottoposta ad anestesia locale. L’ago, attraversando i vari strati, giunge al fegato dove, andando ulteriormente in profondità, è in grado di prelevare del tessuto della lunghezza di qualche centimetro. La procedura avviene sotto guida ecografica, che consente all'operatore di valutare esattamente il tragitto da far percorrere all'ago. 
Non preoccuparti: la biopsia è, solitamente, indolore e richiede minima collaborazione da parte tua.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Risposte simili
Calcoli alla colecisti senza coliche: com'è possibile?
I calcoli alla colecisti, detta anche cistifellea, non sono sempre sintomatici, però possono causarti dolore se si spostano fino ad ostruire il deflusso biliare procurando...
Colecistectomia: in cosa consiste?
La colecistectomia a cui verrà sottoposta tua madre è l'intervento di asportazione della colecisti o cistifellea. Attualmente, avviene per via laparoscopica, quindi la cistifellea...
Immunosoppressione: di che cosa si tratta?
La terapia immunosoppressiva controlla il rigetto dal momento del trapianto dell'organo per tutta la vita. Le conseguenze di...
Altre risposte di questo specialista
Rigonfiamento post intervento ernia inguinale: cosa potrebbe essere?
Gentile Paziente, generalmente dopo gli interventi di alloplastica inguinale (plastica con rete protesica), come quello secondo Liechtenstein, il liquido sieroematico che si produce durante l'intervento...
Bendaggio gastrico: provoca debolezza?
Gentile Paziente,il comune senso di debolezza (astenia), dopo gli interventi di chirurgia dell'obesità, si verifica tipicamente per il drastico cambiamento dello stile alimentare, soprattutto...
Intervento riduzione stomaco: quanto costa?
Gentile Paziente, devi sapere che il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l'obesità come vera e propria patologia, a sua volta causa di malattie strettamente...
Ernia inguinale: che cosa fare?
Gentile Paziente, per il trattamento dell'ernia inguinale, non esistono alternative alla chirurgia. Peraltro, le dimensioni sono un criterio piuttosto relativo,...
Intervento di chirurgia bariatrica: quando è consigliato?
Gentile Paziente, il tuo BMI (body mass index) ti classifica nella fascia dei pazienti che possono avvalersi della chirurgia bariatrica. La chirurgia bariatrica segna l'inzio...
Vedi tutte