Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ipercolesterolemia Ipertensione

Quali problemi possono causare ipercolesterolemia e ipertensione?

Ho 54 anni, durante un esame di routine, mi è stato riscontrato che ho il livello di colesterolo cattivo molto alto rispetto al limite, così sono andato a farlo controllare dal medico curante, il quale mi ha misurato anche la pressione ed è risultato che ho anche l’ipertensione. Prima di darmi farmaci, ha detto che devo correggere molte abitudini alimentari per perdere peso, dato che sono un po’ obeso, ma non posso fare attività fisica perché ho il ginocchio che si gonfia appena cammino per 10 minuti e tra 6 mesi vede se è il caso di darmi dei farmaci sia per il colesterolo alto che per la pressione alta. Non avevo nessun sintomo, ma il fatto che sia mio padre che mia madre soffrivano di entrambi questi disturbi, significa che automaticamente anche i figli devono combattere con questi problemi? Quindi è il caso che faccia controllare anche mia sorella che ha 53 anni? Dopo questa diagnosi, ho letto che alti livelli di colesterolo e pressione alta possono portare all’arterosclerosi. Dato che io non so da quanto tempo ho questi disturbi, potrei avere formato sicuramente le placche aterosclerotiche? Ho paura di andare incontro a questa malattia. Nella mia città consigliano l’ecografia dei TSA dopo i 65 anni di età e in effetti il mio medico curante non mi ha detto di fare questo esame. Il mio medico curante mi ha detto di stare calmo e che ci sono persone con alti livelli di colesterolo che non sviluppano mai le placche aterosclerotiche e che le persone più a rischio di sviluppare malattie concernenti il cuore con solo colesterolo alto e pressione alta sono le persone con fasce di età dagli 85 anni in su. Ho anche fumato dall'età di 14 anni fino a 40 anni. Lei conferma ciò che mi ha detto il medico di base? Grazie.

Ti voglio tranquillizzare perchè l'aterosclerosi è un fenomeno che colpisce col tempo tutti, essendo un invecchiamento dei vasi arteriosi nella praticità. Ovvio che fumo, diabete, ipercolesterolemia, ipertensione, laddove non trattate (ecco perchè iniziare farmaci anche e specie se non si hanno sintomi) possono accelerare il tutto. Quindi fai, senza ansia, quantomeno un controllo cardiologico all'anno, in modo da valutare in prevenzione primaria anche quali esami di secondo livello via via fare; esempio, ecocardiogramma, test da sforzo, monitoraggio pressorio, eco TSA.

Sulla domanda in merito alla sorella allargo e ti dico: tutti noi, dopo i 40 anni, anche se asintomatici, dovremmo fare una visita di screening dal cardiologo.

Saluti

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luigi Gianturco
Dr. Luigi Gianturco
(5)
Pavia - Corso Pavia, Vigevano, PV, Italia
Altre risposte di questo specialista
Bev rare e isolate: cosa significa?
BEV sono ventricolari e non sopra, ma magari hai confuso con BESV. In ogni caso, sia gli uni che gli altri, come già ti hanno...
Battiti cardiaci bassi: quale potrebbe essere la ragione?
Il fatto che tu non abbia sintomi già indica che sia un qualcosa di "tollerato" e/o parafisiologico del tuo cuore. Magari, prima dello smartwatch già...
Visita cardiologica: come va letta?
E' molto comune, e anni addietro con gli ecografi meno validi era anche difficile visualizzarlo il PFO (forame ovale pervio). Non è di sicuro grave...
Tachicardia: perchè compare?
Di sicuro, la visita con ECG programmata sarà essenziale nel dare qualche risposta. A volte, comunque, si può esser tachicardici anche per motivi...
Retroflessione sistolica anteriore dei lembi valvolari mitralici: cosa significa?
Nulla di particolare, è come segnalare che uno abbia i capelli anzichè lisci, ricci. La maggior parte li ha lisci, gli altri ricci.  ...
Vedi tutte

Risposte simili

Valvola mitralica: cos'è?
La valvola mitralica è la valvola del cuore che permette al sangue, ricco di ossigeno dell'atrio sinistro proveniente dai polmoni, di entrare nel...
Disturbi alla valvola mitralica: quali sono le cause?
I disturbi alla valvola mitralica possono essere dovuti a cause congenite, ma più spesso sono dovuti a degenerazione. Un tempo la...
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...