Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Mal Di Testa Allattamento

Cosa fare per il mal di testa durante l'allattamento?

Molte mattine mi sveglio con forti mal di testa che partono dalla zona occipitale per espandersi davanti e non riesco neanche a stare in piedi e svolgere le normali attività. Ho partorito 3 mesi fa, sto allattando e di notte mi sveglio 2 o 3 volte ed in gravidanza ero anemica, cosa potrei fare?

Innanzitutto, congratulazioni per il bebè.

Emicrania durante l’allattamento? Prima del concepimento ne soffrivi già?

Prima di tutto, facciamo una controllatina dell'anemia. Se i valori sono sballati, è su quella che bisogna agire. Nella gravidanza o l’allattamento al seno, l’emicrania ha un naturale miglioramento. Gli attacchi diminuiscono fino a scomparire del tutto. Paradossalmente, il 5% delle donne con emicrania denuncia un peggioramento. Durante l’allattamento, è assolutamente vietato assumere farmaci, anche quelli comunemente usati come il paracetamolo, ibuprofene, aspirina. I triptani, vietatissimi durante la gravidanza, possono essere utilizzati nell’allattamento al seno a patto sia eliminato il latte delle successive 24 ore dall'assunzione della dose.

Inoltre, durante l’allattamento, bisogna bere molta acqua e mangiare un po’ di più. Dieta scrupolosamente mediterranea. Non dimenticare le fibre. Mi raccomando.

Molto importante è la postura che si assume durante l’allattamento. L’emicrania insorta durante l’allattamento di solito scompare dopo i primi 2/3 mesi.

Raccomando sempre di recarsi presso il consultorio della tua zona. Sicuramente, si occuperanno di te con amore e professionalità.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Aniello Cusati
Dr. Aniello Cusati
Bergamo - Via Vinola
Altre risposte di questo specialista
Prevenzione ictus ischemico: che cure seguire?
Studi di provata evidenza scientifica dimostrano che la tollerabilità del Clopidogrel è sovrapponibile a quello dell’acido acetilsalicilico (ASA). Anzi, gli...
Cefalea a grappolo: come si cura?
Non esiste alcuna cura per la cefalea a grappolo. La terapia serve a diminuire la gravità del dolore e la durata dei grappoli di...
Cidp: cosa è?
Sinteticamente: CDIP = polineuropatia [poli=molti] demielinizzante infiammatoria cronica. Sono colpiti i neuroni della sensibilità e della motilità [sensitivo-motoria]. La malattia è cronica e progressiva. Si...
Torpore alla testa e cedimento: di cosa si potrebbe trattare
Privato? Non esiste. Il Servizio Sanitario Nazionale deve prendersi cura di te. Il tuo medico di famiglia ha tutte le armi per evitare le tagliole...
Epilessia: gli acufeni sono normali?
Non c'è nessuna attinenza con l'epilessia di tua zia. Il ronzio nell'orecchio è fastidiosissimo. Molti si arrendono a conviverci. Invece può essere curato. Devi affidarti a un...
Vedi tutte
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...