Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Morfina Effetti Collaterali

Quali sono gli effetti collaterali della morfina?

Vorrei sapere quali sono gli effetti collaterali della morfina e se sono gravi. Grazie mille.

Prima di rispondere alla tua domanda, premetto che sulla morfina esistono numerosi pregiudizi assolutamente senza fondamento. Tale farmaco è usato fin dall'antichità dalla Mesopotamia.

Esso può agire nel nostro corpo perchè imita delle sostanze che noi stessi produciamo e che si chiamano endorfine. I principali pregiudizi sono: chi usa la morfina diventa tossico: è falso, chi usa morfina sviluppa dipendenza fisica (ossia non si può interrompere in modo brusco il farmaco, dato che in questo caso si avrebbe crisi di astinenza), ma non sviluppa dipendenza psicologica (ossia quei comportamenti antisociali che ti inducono alla ricerca della sostanza).

Chi usa la morfina è un paziente terminale: falso, la morfina può essere usata sia nel dolore legato ai tumori, ma anche nel dolore non legato ai tumori. La depressione respiratoria: questo problema si sviluppa solo se si prende una dose sbagliata (molto alta). Non vuol dire che la morfina faccia respirare male.

Quando una persona ha un'importante dispnea viene comunemente usata la morfina per togliere l'affanno (ovviamente al giusto dosaggio e in modo controllato). La tolleranza: vuol dire che bisogna aumentare le dosi nel tempo per avere lo stesso effetto. Questo problema esiste, di solito è contenuto e, se per caso insorge, si può trattare cambiando la morfina con uno degli altri oppioidi in commercio (questo di solito ristabilisce l'effetto).

La morfina danneggia gli organi, lo stomaco, altro: falso, la morfina e gli oppioidi non danneggiano gli organi.

Possono esserci effetti collaterali di cui parlerò tra un attimo, ma non sono danni agli organi. Se si sospende o si riduce la Morfina, quegli effetti spariscono nell'arco di alcune ore e il paziente torna ad essere chi era prima di assumerlo.

Gli effetti collaterali sono:

  • il rallentamento intestinale (bisogna bere e prendere antistiptici)
  • la nausea (passa in pochi giorni)
  • la confusione (bere o ruotare oppioide= cambiare oppioide)
  • la sonnolenza (bere o ruotare oppioide= cambiare oppioide) 

È un ottimo farmaco, che va però "controllato" da un medico esperto per poter ottimizzare i dosaggi e creare un percorso terapeutico razionale e funzionale dedicato ad ogni singolo paziente.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luca Canzoneri
Dr. Luca Canzoneri
Torino - Via Circonvallazione,126, Caselle Torinese
Altre risposte di questo specialista
Dolore alla gamba post ischemia: cosa fare?
Gentile Signora,prima di decidere la strategia terapeutica, è importante valutare il paziente in modo diretto per cercare di trovare la causa del dolore. Se non...
Frattura dell'omero: è normale avere sempre dolore?
Vivere con il dolore non può essere considerato normale e nemmeno troppo umano. Trattare il dolore di una situazione del genere purtroppo può non essere...
Neuropatia arti inferiori: quale cura seguire?
Un dolore che persiste da 15 anni cambia veramente la vita. Per affrontare una simile situazione, è pensabile tentare le classiche possibilità farmacologiche, ma queste...
Terapia del dolore: quali farmaci vengono somministrati?
Nella terapia del dolore, si usano e si prendono in considerazione tutti i possibili antidolorifici. Non esiste, purtroppo, un antidolorifico che funzioni per...
Dolore al collo: esistono farmaci omeopatici?
Non sono un medico omeopata. L'omeopatia nonostante sia molto diffusa nel mondo non è assolutamente chiaro come possa funzionare. In effetti i...
Vedi tutte
Risposte simili
Vertebre schiacciate: cosa fare per il dolore?
Le vertebre schiacciate sono, nella terminologia medica, vertebre affetta da 'crollo vertebrale'. L'esordio è con dolore intenso, improvviso, non necessariamente conseguente a trauma, interessa generalmente...
Dolore ai piedi: come risolverlo?
Il Lyrica non è un analgesico, si associa ad un farmaco contro il dolore solo in alcuni casi e per certi tipi di...
Terapia del dolore: è indicata per una persona diabetica e ipertesa?
Il diabete e l'ipertensione non sono di ostacolo alle terapie per il dolore, quando presente per patologie diverse. ...