Cosa fare in caso di stimolo costante ad urinare?

"Da tempo ho problemi di minzione frequente. Ho fatto 3 visite urologiche con diversi specialisti i quali non hanno riscontrato nessuna patologia. L'ultimo di questi ha concluso che il problema è psicosomatico e mi ha invitato a sforzarmi di non urinare. Con questo metodo ho recuperato regolarità, tuttavia talvolta il problema torna, soprattutto di notte. Sono anche io convinto che si tratti di un problema psicosomatico, poiché ho problemi di ansia e di insonnia, però quando mi capita è terribile, so che se vado in bagno non ho urina da espellere, eppure lo stimolo è costante ed inarrestabile. Cosa posso fare?"

La minzione frequente quando non ha cause organiche accertate è solitamente di stretta competenza dello psicoterapeuta: dopo una valutazione del problema, correlato a caratteristiche personologiche individuate anche con utilizzo di opportuni test psicopatologici, lo psicoterapeuta effettua una diagnosi.

La diagnosi è riferita ad una psicopatologia di cui l'urinare frequentemente è uno dei sintomi. Infine si tratta di iniziare una cura non farmacologica.

Prova a chiedere un consulto ad uno specialista.

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili