Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Test Dna

Il dna viene trasmesso da tutta la famiglia?

Buongiorno, cerco un genetista per una risposta, sono una scrittrice di gialli. Vorrei sapere se il test del dna tra figlio/a e mamma/papà risulta uguale a quello tra stesso figlio/a e zia/zio ed eventualmente quali sono le diverse incidenze. Grazie.

Gentile Signora, spero di interpretare bene la tua domanda. La percentuale di DNA uguale tra genitore e figlio (parenti di 1° grado) è il 50%. La percentuale di DNA condivisa tra zia/o e nipote (parenti di 2° grado) è il 25%.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Chiara Dordoni
Dr.ssa Chiara Dordoni
Brescia - Via Vittorio Veneto, 13
Altre risposte di questo specialista
Distrofia di Becker: quali esami devono fare i figli?
Buongiorno, quello che ti hanno detto è corretto. Tutti i figli maschi di tuo marito saranno sani (il padre trasmette ai maschi il...
Esami del cariotipo: come si leggono?
Buongiorno,hai effettuato lo spermiogramma?Il cariotipo ha evidenziato un mosaicismo, nella maggioranza delle linee cellulari indagate (94%).Tu hai un cariotipo maschile normale (46, XY) nelle...
Sindrome di Turner in mosaico: che tipo di malattia è?
La sindrome di Turner a mosaico è dovuta ad un errore che avviene dopo la fecondazione, i meccanismi alla base di questo errore...
Altezza: si può capire quanti centimetri si può crescere?
Ciao, in base al tuo target genetico (altezza dei genitori), la tua altezza in età adulta dovrebbe essere circa di 184 cm....
Morbo di Fahr: esiste una cura?
Gentile Signora, per la Sindrome di Fahr, a mia conoscenza, è possibile solo una terapia sintomatica (che non guarisce la malattia, ma migliora alcuni sintomi)...
Vedi tutte
Risposte simili
Test genetico: come si interpreta?
Salve,il test genetico è una fotografia del corredo cromosomico. Poi, la sintomatologia varia in base a cento fattori diversi, tra cui l'ambiente di vita...
Polmonite e scompenso cardiaco: come va curata la febbre?
Vista la delicatezza di questo caso, mi farei vedere da uno specialista pneumologo per un trattamento a lungo termine, data la presenza di bronchiectasie....