Frattura dello sterno

Contenuto di:

La frattura dello sterno è abbastanza rara. Si verifica per trauma diretto ed è più comune nelle donne che negli uomini, con una maggiore incidenza negli adulti di età superiore ai 50 anni.

Che cos'è la frattura dello sterno?

Frattura_dello_sterno_ | Pazienti.it

La frattura dello sterno è la rottura dell'osso lungo appiattito situato lungo la linea mediana al centro del petto. Si collega alle coste mediante cartilagine formando la parte anteriore della gabbia toracica.

Quali sono i tipi di frattura dello sterno?

Generalmente si distinguono le fratture isolate di questo osso da quelle che si accompagnano a schiacciamento del torace. Le fratture semplici sono secondarie ad un trauma sulla parte anteriore del torace; queste fratture provocano un forte dolore e una difficoltà respiratoria. Le fratture dello sterno associate a schiacciamento del torace sono gravi perché ledono gli organi mediastinici e causano gravi alterazioni della funzione respiratoria.

Come si verifica la frattura dello sterno?

La frattura dello sterno si verifica per trauma diretto che può essere dovuto a:

  • incidente automobilistico
  • caduta o colpo diretto al petto sul lavoro
  • caduta o colpo diretto al petto durante attività sportive

Esistono cause che possono aumentare la possibilità di frattura dello sterno?

Il rischio di frattura dello sterno a causa di cadute o traumi può aumentare quando la struttura ossea è indebolita da alcuni disturbi di fondo come l'osteoporosi.

Quali sono i sintomi della frattura dello sterno?

I sintomi della frattura dello sterno includono:

  • rumore nella zona della lesione
  • lividi
  • maggiore sensibilizzazione e infiammazione nel sito della frattura o al torace
  • dolore nella regione toracica
  • difficoltà di respirazione o dolore al petto quando si tossisce, starnutisce o ride
  • improvvisa contrazione dei muscoli
  • aspetto deformato della gabbia toracica

Come si diagnostica una frattura dello sterno?

Per determinare la presenza di una frattura dello sterno il medico può effettuare delle radiografie o utilizzare altri strumenti di diagnostica per immagini come la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica.

Quali possono essere i pericoli correlati alla frattura dello sterno?

Pericoli connessi con la frattura dello sterno sono:

  • contusione al cuore (contusione cardiaca)
  • sangue nella cavità toracica (emotorace)
  • contusione nel polmone (contusione polmonare)
  • lesione aortica
  • frattura costale
  • lesioni del midollo spinale

Altre complicazioni derivanti dalla frattura dello sterno comprendono:

  • infezioni delle ossa (osteomielite)
  • malattie del polmone (polmonite)
  • collasso del polmone

Quali problemi può comportare la guarigione non corretta della frattura dello sterno?

La guarigione non corretta di una frattura dello sterno o il fallimento della fusione ossea può causare deformità delle ossa. In alcuni casi la pseudoartrosi può comprimere i vasi sanguigni o le cellule nervose che portano ad una condizione denominata sindrome dello stretto toracico.

Quali sono i trattamenti per una frattura dello sterno?

Il trattamento di una frattura dello sterno dipende dalla gravità della frattura e dal tipo di organo coinvolto. Se le lesioni sono gravi si attuano misure per salvare la vita del paziente. In assenza di lesioni o una volta stabilizzata la condizione del paziente vengono avviati altri trattamenti. Il trattamento di supporto include riposo per circa 10-24 settimane. Inoltre l'applicazione di compresse fredde sulla regione lesa può aiutare a ridurre l'infiammazione, ma occorre prestare attenzione a non esercitare pressioni. Infine può essere consigliata l'assunzione di farmaci per ridurre dolore e infiammazione.

Qual è la prognosi per la frattura dello sterno?

Il recupero completo di una frattura dello sterno richiede da 10 a 24 settimane. In questo periodo si osserva dolore toracico. La mancata consolidazione della frattura dello sterno si verifica raramente.

fisioterapia-frattura

Descrizione sterno

Lo sterno è un osso piatto e dalla forma allungata, che si trova nella parte anteriore e centrale del torace. Il suo andamento è leggermente convesso davanti e concavo dietro.

Il tessuto che lo costituisce è un osseo spugnoso, vascolarizzato e ricco di midollo osseo rosso.

Si divide in tre parti:

  • il manubrio
  • il corpo
  • il processo xifoideo

Lo sterno è collegato alle coste da una struttura di cartilagine, e forma con queste la gabbia toracica che protegge gli organi del torace. 

Argomenti: Frattura dello sterno