Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Citochine

Citochine

Citochine
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cosa sono

Il termine "citochina" deriva dal greco "cito", che significa cellula, e "kinos", che significa movimento.

Le citochine sono cellule a basso peso molecolare, prodotte dalle cellule del sistema immunitario, in particolar modo da monociti e linfociti T, ma anche da cellule endoteliali e fibroblasti. La stessa citochina può essere secreta da diverse cellule e può svolgere funzioni diverse.

Le citochine sono ormoni o messaggeri chimici ad elevata specificità e agiscono sulla cellula bersaglio, grazie alla loro affinità con i recettori di membrana cui si legano per entrare all’interno della cellula.

Le citochine sono, quindi, molecole di segnalazione cellulare che favoriscono la comunicazione tra cellule, dirigendosi verso le aree soggette a infiammazione, infezione e traumi.

A quale categoria appartengono

Le citochine esistono in forma di peptidi, proteine e glicoproteine.

A causa della mancanza di un sistema di classificazione unificato, le citochine fanno parte di una grande famiglia di molecole, classificate in vari modi.

Alcuni esempi di citochine includono gli agenti interleuchine e l'interferone, coinvolti nella regolazione della risposta del sistema immunitario alle infiammazioni e alle infezioni. 

Citochine e sistema immunitario

Le citochine sono quindi molecole di segnalazione cellulare. Sono un insieme di proteine principalmente prodotte dal sistema immunitario, come risposta a una stimolazione di tipo immunologico o come segnale intercellulare. Le citochine svolgono diversi ruoli e sono di grande importanza nella risposta immunitaria. 

Le citochine sono proteine?

Il dibattito, tuttora in corso, mette in discussione la corretta definizione di alcune molecole, se considerarle quindi ormoni o citochine.

Per esempio, è stato scoperto che le proteine circolano in concentrazioni nanomolari, in non più di un ordine di magnitudine, mentre le citochine circolano in concentrazioni picomolari e aumentano di migliaia di volte in magnitudine in risposta a una infezione o a una infiammazione.

Inoltre, le citochine possono essere generate su vasta scala all'incirca da tutte le cellule provviste di nuclei in grado di produrre interluchina 1 (IL-1), interleuchina 6 (IL-6), e fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-α), in particolar modo dalle cellule endoteliali, epiteliali e macrofagi.

Gli ormoni, d'altra parte, sono secreti da alcune ghiandole, come il pancreas, che produce insulina

Un altro fattore che contribuisce a rendere più difficile la distinzione tra citochine e ormoni, consiste nel fatto che le citochine possono avere sia effetti sistemici che localizzati. L'effetto di una citochina può interessare:
  • La stessa cellula da cui è stata secreta
  • Altre cellule vicine
  • Agire in modo endocrino e produrre effetti in tutto il corpo, come nel caso della febbre
In ogni caso, il termine più comune per descrivere le citochine è "agenti immunomodulatori" o agenti che modulano o alterano la risposta del sistema immunitario, innata o acquisita. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

RNA
L’RNA è l'acido ribonucleico che è presente nel citoplasma delle cellule procariote ed eucariote e anche nel nucleo delle seconde. 
Impronte digitali
Le impronte digitali sono composte da minuscole creste, spirali e motivi a valle presenti sulla punta di ogni dito. Si formano dalla pres...
Feromoni
I feromoni (o ferormoni) sono sostanze chimiche, prodotte da un animale, che modificano il comportamento di un altro animale della stessa...