Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Osso Etmoide

Osso etmoide

Osso etmoide
Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cos’è

L’osso etmoide deve il suo nome al termine greco ethmos per indicare il “setaccio”, in quanto la sua struttura presenta numerose cavità dette seni etmoidali.

È un osso impari e mediano situato in una porzione del cranio che prende il nome di neurocranio.

La sua lamina cribrosa costituisce una piccola parte della base cranica e separa la scatola cranica dalla cavità nasale.

Le sue lamine papiracee, invece, contribuiscono alla parete mediale della cavità oculare.

Infine, le strutture a esso appartenenti disposte sul piano sagittale mediano contribuiscono a formare la porzione superiore della cavità nasale.

Struttura dell'osso etmoide

L’etmoide si compone di:
  • Una lamina cribrosa, posta orizzontalmente
  • Una lamina verticale
  • Due masse laterali, dette labirinti etmoidali
La lamina cribrosa e quella verticale si incrociano ortogonalmente, dando origine a:
  • apofisi crista galli (espressione latina per “cresta del gallo”, da cui se ne deduce la forma): una protuberanza triangolare posta superiormente rispetto alla lamina cribrosa;
  • lamina perpendicolare, posta ventralmente, che va a costituire il setto nasale.

Con che cosa si articola l’etmoide

L’etmoide è in rapporto con ben tredici ossa: due appartenenti al neurocranio (osso frontale e osso sfenoide) e undici del cosiddetto splancocranio (le due ossa nasali, le due ossa mascellari, le due ossa palatine, le due ossa lacrimali, il vomere e i due cornetti nasali inferiori).

Fratture dell’etmoide

La porosità e la fragilità che caratterizzano l’etmoide contribuiscono notevolmente alla sua suscettibilità alle fratture

Episodi che possono prevedere questa evenienza sono generalmente colpi dal basso verso l’alto subiti dal naso, come sbattere contro il cruscotto dell’auto durante un incidente stradale, ma anche cadere per terra in avanti.

Oltre alla frattura in sé, può esserci un’altra situazione importante a essa correlata.

Se alcuni piccoli frammenti ossei nasali passano attraverso i pori della lamina cribrosa, possono causare sia una perdita di liquido cerebrospinale all’interno della cavità nasale, sia un’invasione del sistema nervoso centrale, solitamente sterile, da parte di batteri normalmente presenti nelle cavità nasali.

Inoltre, fratture della lamina papiracea (parete mediale della cavità orbitaria) possono rendere la cavità nasale e l’orbita reciprocamente esposte.

Questo dà luogo da una parte a enfisema orbitale, dall’altra, con un aumento di pressione all’interno della cavità nasale (come durante uno starnuto) si può verificare un esoftalmo temporaneo, ossia un disturbo che porta ad un’anomala sporgenza del bulbo oculare rispetto alla sua sede naturale. 

Importanza clinica dell’etmoide

Talvolta, a partire dalle cellule etmoidali, si sviluppano i cosiddetti polipi nasali (poliposi nasale). 

Essi sono formazioni morbide dallo sviluppo lento e, dal momento che l’etmoide è situato tra la cavità nasale e l’orbita, il suo benessere è fondamentale alla normale funzionalità dei seni paranasali (seno mascellare, seno sfenoidale e seno frontale).
 
Risulta, dunque, evidente che qualsiasi compromissione dell’etmoide (come la sinusite etmoidale e il relativo accumulo di muco) va a causare un blocco e relativa infiammazione dei seni paranasali (vari tipi di sinusite: sinusite mascellare, sinusite frontale, sinusite sfenoidale).
 
Queste situazioni possono essere alleviate o risolte tramite intervento di chirurgia paranasale funzionale eseguito tramite tecnica di endoscopia nasale.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Sinfisi pubica
La sinfisi pubica è un'articolazione cartilaginea che si trova tra le ossa pubiche. Si trova di fronte e al di sotto della vescica urinar...
Osteofiti
Gli Osteofiti sono delle Sporgenze Ossee che si trovano soprattutto sulle vertebre e dunque lungo la Colonna Vertebrale; ne esistono dive...
Peritoneo
Il peritoneo è quella membrana sierosa che avvolge l'intestino e gli altri organi che si trovano nella parte addominale.