Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Acido Cloridrico

Acido cloridrico

Acido cloridrico
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Farmacia Laboratorio analisi

L’acido cloridrico nel corpo umano

Nel corpo umano l’acido cloridrico è prodotto a livello gastrico ed è l’acido presente nel succo gastrico.

Viene secreto dalle cellule parietali dello stomaco attraverso un processo complesso e ad elevato dispendio energetico. Le cellule parietali gastriche contengono dei canaliculi secretori sotto forma di fitta rete da cui viene secreto l'HCl nel lume dello stomaco. 

La chimica dell’acido cloridrico

L'acido cloridrico deve essere manipolato con opportune precauzioni di sicurezza perché è un liquido altamente corrosivo. L'acido cloridrico (o cloruro di idrogeno o acido muriatico) venne scoperto dall'alchimista Jabir ibn Hayyan intorno all'800.

Quando il cloruro di idrogeno si scioglie in acqua forma un gas incolore altamente corrosivo e tossico che forma fumi bianchi a contatto con l'umidità.

La molecola di cloruro di idrogeno è una semplice molecola diatomica costituita da un atomo di idrogeno H e da un atomo di cloro legati da un legame covalente singolo. Poiché l'atomo di cloro è molto più elettronegativo dell'atomo di idrogeno, il legame covalente tra gli atomi è piuttosto polare. 

Quali sono i danni causati dall’acido cloridrico?

Il cloruro di idrogeno forma acido cloridrico corrosivo a contatto con il tessuto corporeo.

L'inalazione dei fumi può causare:

  • Tosse
  • Soffocamento
  • Infiammazione del naso, della gola e del tratto respiratorio superiore
  • Edema polmonare
  • Insufficienza del sistema circolatorio e morte

Il contatto con la pelle può causare:

  • Arrossamento
  • Dolore e gravi ustioni cutanee
  • Gravi ustioni e danni permanenti agli occhi

L'esposizione orale acuta può provocare:

  • Corrosione e gravi ustioni della mucosa orale
  • Corrosione e gravi ustioni dell’esofago
  • Ustioni gravi allo stomaco

L'esposizione cronica (a lungo termine) professionale all'acido cloridrico provoca:

Acido cloridrico e soda caustica: qual è la differenza?

Mentre l’acido cloridrico è una acido forte, quindi caratterizzato da valori di pH molto bassi, la soda caustica (idrossido di sodio, NaOH) è una base forte, dunque, caratterizzata da valori di pH molto alti. Entrambi a contatto con la cute e con le mucose sono altamente corrosivi e provocano ustioni molto gravi e deturpanti.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Urinocoltura
L’urinocoltura è un esame delle urine che aiuta a individuare quei microrganismi, soprattutto batteri, responsabili di infezioni delle vi...
Amminoacidi
Gli amminoacidi sono necessari per garantire il corretto funzionamento dell’organismo. Negli ultimi anni, l’interesse verso di essi è cre...
L-Glutammina
L-glutammina è l’aminoacido essenziale più abbondante nel flusso sanguigno e rappresenta il 30-35% di tutti gli aminoacidi presenti nel c...