Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Acrodinia

Acrodinia

Acrodinia
Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Hautmann
Specialità del contenuto
Dermatologia Pediatria

Che cos'è l'acrodinia?

L'acrodinia è una malattia rara che colpisce prevalentemente i bambini, dovuta ad un'intossicazione da mercurio. Provoca dolore alle estremità degli arti.

Quali sono i soggetti maggiormente colpiti da acrodinia?

L'acrodinia si verifica più spesso nei neonati e nei bambini piccoli. L'età di esordio è l'età prescolare e scolare.

 I neonati prima dei 4 mesi e gli adulti sembrano essere meno sensibili a questa malattia.

Quali sono le cause di acrodinia?

Il mercurio è la principale causa di questa patologia. In passato, prima che ne venisse vietato l'uso per legge, si poteva trovare in:

  • antielmintici (farmaci contro i parassiti come vermi o elminti) contenenti calomelano, un minerale
  • lassativi
  • tinte per pannolini
  • polveri per dentiere
  • fungicidi nelle vernici
  • ripetute iniezioni di gamma-globuline,
  • protezioni dalle termiti per il legno (bicloruro di mercurio)
  • batterie
  • unguenti mercuriali antibatterici
  • creme per la pelle
  • amalgama dentale

Con l'approvazione della legge che vieta l'utilizzo del mercurio in tutti questi prodotti, si è drasticamente ridotto il numero di casi di acrodinia.

I casi attuali si attribuiscono ad insolite esposizione, come quella all'ossido di mercurio, usato per trattare gli acari delle palpebre. Alcuni medici hanno suggerito che si potrebbe invece trattare di una reazione allergica o di ipersensibilità ritardata, perché non tutte le persone esposte al mercurio hanno sviluppato questa malattia.

Dato che per creare danni all'organismo il mercurio deve accumularsi fino a raggiungere il livello di intolleranza, i sintomi possono comparire anche dopo diverse settimane, o addirittura mesi, di esposizione a questo metallo. È quindi molto difficile identificare questa malattia prima che la tossicità del mercurio abbia avuto i suoi effetti.

Quali sono i sintomi di acrodinia?

I sintomi che si avvertono quando si è affetti da acrodinia sono:

  • dolori alle mani
  • dolori ai piedi
  • sudorazione
  • prurito continuo
  • arrossamento delle mani e dei piedi
  • comparsa di lesioni vescicolo-bollose fino anche alla eventuale ulcerazione con possibile complicazione infettiva (batterica)

  • formicolii
  • insonnia
  • sete intensa
  • tachicardia
  • alterazioni dell'appetito
  • fotofobia
  • irritabilità
  • polineuropatia, una patologia dei nervi periferici che può essere causata da funghi e batteri, intossicazione da metalli pesanti (come il mercurio, appunto), farmaci, avvelenamento da solventi industriali e alcuni ortofosfati.
Febbre

Come avviene la diagnosi di acrodinia?

La diagnosi di acrodinia avviene tramite un esame delle urine.

Qual è la terapia per l'acrodinia?

Il trattamento dell'acrodinia prevede l'eliminazione della fonte dell'avvelenamento e la somministrazione di penicillamina.

Con quale frequenza ci si ammala di acrodinia?

Un tempo l'acrodinia era una malattia molto diffusa, oggi invece è rara.

Era particolarmente comune in Australia e in tutte le zone industrializzate, in cui il mercurio veniva spesso utilizzato.

Sono state colpite anche popolazioni entrate in contatto con questo metallo a causa della contaminazione delle acque o della presenza di vapori tossici.

In Iraq, per esempio, c'è stata una grande epidemia causata dalla presenza di mercurio nei fungicidi usati per le colture di grano ed orzo, che ha causato molte morti.

Qual è la cura per l'acrodinia?

L'unico trattamento per acrodinia consiste nell'eliminazione immediata della fonte di mercurio e nella somministrazione di penicillamina. I sintomi compaiono gradualmente, come sono comparsi.

Il recupero è completo nella grande maggioranza dei pazienti. I bambini più grandi tendono ad avere meno morbilità.

La morte si verifica in circa il 10% dei casi.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede.
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...