Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Lentiggini

Lentiggini

Lentiggini
Curatore scientifico
Prof. Marcello Monti
Specialità del contenuto
Dermatologia

Cosa sono le lentiggini

Le lentiggini sono macchie cutanee o gruppi di melanociti fortemente melaninizzati che appaiono prevalentemente nelle zone esposte al sole, ovvero viso (con maggiore concentrazione su naso, fronte e zigomi), collo, braccia e parti alte della spalla o del torace.

I melanociti delle lentiggini producono una quantità eccessiva di granuli di melanina (melanosomi) che cambia la colorazione delle cellule della pelle esterna (cheratinociti). La sovrapproduzione di melanina è, infatti, responsabile del colore della pelle e dei capelli. 

Esse si presentano come piccoli punti rotondi o ovali, piatti rispetto alla superficie cutanea e risultano più facilmente visibili su persone con una carnagione chiara; nella maggior parte dei casi, le lentiggini sono innocue. Esse, infatti, non sono classificate tra le patologie della pelle, bensì rientrano nella categoria dei disturbi cutanei di tipo benigno.

Differenza tra efelidi e lentiggini

Ci sono due categorie di lentiggini: 

  • Efelidi − Le efelidi sono discromie cutanee di tipo permanente e rappresentano il tipo comune di lentiggini, tanto che la maggior parte delle persone le identificano in toto con lentiggini stesse. Fanno la looro comparsa su viso, retro delle mani e sulla parte superiore del corpo. Hanno prevalentemente colore rosso-brunastro che tende a intensificarsi in estate con l’esposizione alle radiazioni solari e ad attenuarsi in inverno. L’esposizione al sole dunque e, soprattutto le scottature solari, ne accentuano il numero. Esse si manifestano prevalentemente in età infantile (6 anni) e aumentano di numero in età adolescenziale e adulta, tendendo a diminuire nella vecchiaia. 
  • Lentiggini solari − Le lentiggini solari, invece, sono macchie cutanee che si sviluppano durante l'età adulta. Queste macchie possono includere lentiggini, macchie dovute all'invecchiamento, e macchie solari. Esse hanno quindi forma irregolare e spesso sopraelevata rispetto alla superficie cutanea, e il loro colore varia da tonalità più chiare a quelle più scure. Rispetto alle efelidi, le lentiggini solari possono manifestarsi in tutte le parti del corpo, comprese le mucose, e non solo sulle zone esposte al sole.

Come avere le lentiggini

La presenza delle lentiggini è dovuta sia alle condizioni ambientali sia al patrimonio genetico.  Il rischio di scottature può aumentare l'incidenza di lentiggini. Ci sono poi due tipi di melanina: feomelanina ed eumelanina.

Le persone la cui pelle produce feomelanina non sono protette dalle radiazioni UV e tendono ad avere:

  • capelli rossi o biondi;
  • pelle chiara;
  • lentiggini;
  • pelle che tende ad abbronzarsi poco e male.
Le persone con più eumelanina tendono a essere maggiormente protette dai danni della pelle dai raggi UV e hanno:

  • capelli castani o neri;
  • pelle più scura;
  • pelle che si abbronza facilmente.
Per le lentiggini solari, la loro presenza dipende da una serie di diversi fattori e circostanze mediche che includono:

  • pelle scura;
  • pelle che si abbronza facilmente e in maniera uniforme;
  • una storia di lentiggini;
  • pelle frequentemente sposta al sole;
  • trattamento ormonale, come l'assunzione della pillola anticoncezionale.

Cause delle lentiggini

La causa delle lentiggini o efelidi dipende da un’eccessiva produzione di melanina in alcune aree dell’epidermide, determinata dall’esposizione ai raggi solari, infatti sono un fenomeno prettamente estivo.

Sono un anche un fenomeno a carattere ereditario, tipico dei soggetti con pelle molto chiara e capelli biondi o rossi, nonché dei soggetti fototipi 1 e 2.

Come eliminare le lentiggini

Appurato il carattere non patologico delle lentiggini o efelidi, alcuni soggetti, per questioni meramente estetiche, potrebbero chiedersi come fare per eliminare le lentiggini o in maniera totale o parziale.
Tra i rimedi per favorire l’attenuazione o eliminazione della concentrazione e colorazione delle lentiggini si distinguono quelli a carattere invasivo e non invasivo.

I rimedi contro le lentiggini di tipo non invasivo includono:

  • Applicazione di cosmetici esfolianti− A base di acido glicolico o salicilico;
  • Applicazione di creme schiarenti per lentiggini − Con acido retinoico che favorisce l’eliminazione della melanina in eccesso.
I rimedi contro le lentiggini di tipo invasivo includono:

  • Peeling −Il peeling con utilizzo di acido glicolico concentrato è utile per la rimozione di macchie.
  • Laser − Il laser prevede la distruzione della melanina in eccesso. La tecnica a laser risulta efficace per l’eliminazione di lentiggini. Dopo qualche giorno dalla seduta, la pelle apparirà come nuova, priva di macchie o cicatrici.
  • Crioterapia − :La crioterapia prevede l’applicazione di azoto liquido sulla macchia, con conseguente bruciatura della zona interessata e formazione di piccole cicatrici temporanee.
Trattamenti similari sono consigliati per l’eliminazione di efelidi. Prima di adottare qualsiasi metodo, in particolare quelli a carattere invasivo, è bene consultare il dermatologo per individuare la terapia più affine alla conformazione delle macchie ed al tipo di pelle.

Come prevenire le lentiggini

Dato il carattere prettamente ereditario, è impossibile prevenire la formazione delle lentiggini.

È possibile però contenere la proliferazione di efelidi  attraverso un’adeguata protezione con creme solari o polveri fotoriflettenti adatte al proprio fototipo, nelle zone del corpo maggiormente esposte all’azione dei raggi ultravioletti.

L’inadeguata protezione potrebbe, oltre che accentuare la presenza di lentiggini su viso e altre parti del corpo, favorire la formazione di antiestetiche lentigo solari.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Giradito
Il giradito è un’infezione batterica che colpisce il dito di una mano, principalmente il pollice o l’alluce del piede.
Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...