Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Trattamento Per Le Emorroidi

Trattamento per le emorroidi

Curatore scientifico
Dr. Attilio Sebastiano
Specialità del contenuto
Proctologia

Come viene eseguita la procedura per la cura delle emorroidi?

Per fare questo trattamento, un medico inserisce uno strumento di visualizzazione (endoscopio) nell'ano. Le emorroidi vengono afferrate con uno strumento e un dispositivo pone un elastico intorno alla base delle emorroidi. Le emorroidi si restringono e dopo circa una settimana cadono.

Una cicatrice si forma al posto delle emorroidi, rimanendo vicina alle vene in modo che non crei un rigonfiamento nel canale anale.

Il trattamento viene eseguito in uno studio medico. Dopo la procedura, si può sentire del dolore e alcune persone hanno una sensazione di pienezza nell'addome inferiore o di avere una sensazione di movimento intestinale.

Il trattamento è limitato a solo 1 o 2 emorroidi per volta se viene fatto in uno studio medico. Diverse emorroidi possono essere trattate in una sola volta solo in caso di anestesia totale. Ulteriori aree possono essere trattate a intervalli di 4 o 6 settimane.

Cosa aspettarsi da questo tipo di trattamento?

Alcuni pazienti sono in grado di tornare alle attività regolari (ma evitando il sollevamento di carichi pesanti) quasi immediatamente. Altre possono avere bisogno di 2 o 3 giorni di riposo a letto.

Il dolore è probabile che si manifesti dalle 24 alle 48 ore dopo legatura elastica

La legatura elastica delle emorroidi

Le emorroidi, in stato normale, non sono né turgide né ingrossate. La loro funzione primaria è favorire il ricambio di sangue: quello arterioso che arriva al retto e all’ano, e quello venose che torna indietro.  Quando i cuscinetti emorroidali si gonfiano, aumentando di volume e causando disturbi, dolori e sanguinamento, occorre rivolgersi al medico.  Un metodo terapeutico molto efficace è la legatura elastica delle emorroidi.

La legatura elastica delle emorroidi è un intervento semplice, che viene effettuato in ambulatorio e senza anestesia. Si utilizza un proctoscopio, una sonda sottile e rigida che viene introdotta nell’ano mentre il paziente è posizionato su un fianco. Si ricorre, in genere, alla legatura elastica delle emorroidi di 2° e 3° grado e all’asportazione negli stadi più avanzati. 

Come migliorare la convalescenza dopo il trattamento?

È possibile utilizzare il paracetamolo e sedersi in una vasca poco profonda con acqua calda per 15 minuti alla volta per alleviare il disagio. Per ridurre il rischio di sanguinamento, evitare di prendere l'Aspirina e altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per 4 o 5 giorni prima e dopo il trattamento.

Può verificarsi del sanguinamento dia 7 ai 10 giorni dopo l'intervento, quando le emorroidi cadono. Il sanguinamento è in genere lieve e si ferma da solo. I medici raccomandano di prendere emollienti delle feci contenenti fibre e bere più liquidi per garantire movimenti intestinali regolari. Sforzare durante i movimenti intestinali può causare il ritorno delle emorroidi.

Quali possono essere gli effetti collaterali?

Gli effetti collaterali sono rari, ma possono comprendere:
  • dolore molto forte causato dalle fasce troppo vicine alla zona del canale anale che contiene sensori dolore
  • sanguinamento dall'ano
  • incapacità di urinare (ritenzione urinaria)
  • infezione nella zona anale.

Come scegliere a quale trattamento sottoporsi?

La legatura con l’elastico è considerata il trattamento non chirurgico più efficace per le emorroidi interne nel lungo termine. Poichè questo trattamento può essere doloroso, alcune persone potrebbero non sceglierlo. Anche se un trattamento diverso potrebbe essere meno doloroso, potrebbe essere però meno efficace. 

La rimozione chirurgica delle emorroidi (emorroidectomia) può fornire migliori risultati a lungo termine rispetto alla legatura elastica, ma la chirurgia è più costosa, richiede tempi di recupero più lunghi e ha un maggior rischio di complicanze.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Anello emorroidale (legatura elastica delle emorroidi)
L'anello emorroidale (termine esatto: legatura elastica delle emorroidi) è uno dei trattamenti più comuni disponibili chi soffre di emorr...
Clistere
Quando si parla di clistere si intende l’introduzione di un liquido attraverso l’ano, allo scopo di stimolare l’evacuazione.
Colpoperineoplastica
La colpoperineoplastica è un intervengo chiurgico grazie al quale viene ricostruita o corretta la parte perineale e vaginale della donna....