PAP Test

Contenuto di:

L’ esame di screening cervicale (PAP Test) è un metodo per prevenire il tumore dell’utero rivelando la presenza di cellule anomale nella cervice (la parte bassa dell’utero, detta anche collo).

Perché fare un PAP Test?

I cambiamenti nelle cellule della cervice possono essere causati da determinati tipi di virus del papilloma umano (HPV).HPV è il nome di una famiglia di virus comuni che colpiscono la pelle e le mucose (tessuti umidi che ri Pap_test | Pazienti.it

I cambiamenti nelle cellule della cervice possono essere causati da determinati tipi di virus del papilloma umano (HPV).HPV è il nome di una famiglia di virus comuni che colpiscono la pelle e le mucose (tessuti umidi che rivestono parti del corpo), come quelle nella cervice, nell’ano, nella bocca e nella gola.Nella maggior parte dei casi, il virus guarisce senza alcun trattamento e non causa danni. Ma un’infezione con qualche tipo di HPV può causare la crescita di tessuto atipico e altri cambiamenti nelle cellule i quali che possono portare al cancro cervicale.L’infezione da HPV si trasmette attraverso il contatto con la pelle. I tipi di HPV che possono causare anormalità nelle cellule della cervice si trasmettono attraverso il contatto sessuale.

Uno screening regolare della cervice rileva i cambiamenti nelle cellule atipiche precocemente, prima che il cancro abbia la possibilità di svilupparsi.

Quanto frequentemente si ottengono risultati anormali?

Nove su dieci PAP test riportano risultati normali. Circa un risultato su 20 mostra lievi cambiamenti nelle cellule. Nella maggior parte delle donne con risultato anomalo le cellule torneranno alla normalità senza alcun trattamento. In caso di risultati anomali, la donna sarà sottoposta a PAP test ogni sei mesi e il trattamento sarà raccomandato solo nel caso in cui le cellule non tornino alla normalità.

Un risultato su 100 mostrerà dei cambiamenti cellulari moderati, mentre un risultato su 20 presenterà cambiamenti gravi. In caso di cambiamenti cellulari gravi, la donna sarà sottoposta a colposcopia per effettuare ulteriori accertamenti.

E’ molto raro che si possa diagnosticare un cancro da un esame di screening cervicale. Meno di un risultato su 1.000 rivela la presenza di un cancro invasivo.

Quali sono gli svantaggi?

Come tutti gli esami di screening, anche il PAP Test non è accurato al 100%. Uno screening regolare può impedire la formazione di un tumore fino al 75%, ma non previene ogni caso.

Non si sa ancora quali cambiamenti precoci nelle cellule cervicali porteranno, in seguito, allo sviluppo del tumore e quali no. Quindi, alcune donne verranno curate per delle anormalità anomalie che avrebbero potuto scomparire da sole se non fossero state trattate.

Per chi è indicato il PAP Test?

Poiché il corpo delle giovani donne è ancora in via di sviluppo e quindi è in costante cambiamento, i risultati di un eventuale PAP test potrebbero risultare anormali anomali senza che vi sia alcun problema un reale motivo di preoccupazione. Questo può causare inutili preoccupazioni e cure. Quindi, effettuare l’esame di screening in donne sotto i 25 anni può causare più danno che giovamento deve tenere conto di questa premessa.

In quali casi non è necessario il PAP Test?

Il cancro cervicale si verifica raramente nei seguenti casi:

  1. Donne non sessualmente attiveIl rischio di cancro cervicale è molto basso nelle donne che non hanno mai avuto un’attività sessuale.Tuttavia, in caso non vi sia attività sessuale nel presente, ma vi sia stata in passato, è bene sottoporsi a PAP test regolarmente.Donne oltre i 65 anni di etàE’ molto improbabile che donne di questa età sviluppino il cancro cervicale.

  2. Donne che hanno subito una isterectomiaIl PAP test non è necessario per le donne che hanno subito un’isterectomia totale (asportazione dell’utero e della cervice).Il test è invece raccomandato per quelle donne che hanno subito un’isterectomia che ha lasciato tutta o parte della cervice intatta; potranno sottoporsi al test una volta terminato il decorso post-operatorio.

Come funziona il PAP Test?

Il momento migliore per sottoporsi al PAP test è nel mezzo del ciclo mestruale (cioè nell’intervallo tra le mestruazioni).

Il PAP test richiede circa cinque minuti. La paziente si spoglierà dalla vita in giù e si sdraierà su un lettino. Il medico o l'ostetrica inserirà uno strumento, chiamato speculum, nella vagina. Esso tiene le pareti della vagina aperte così da rendere visibile la cervice. Uno strumento simile a una piccola spatola è utilizzato per rimuovere delicatamente alcune cellule dalla superficie della cervice.

L’esame può essere un po’ fastidioso ma per la maggior parte delle donne non è doloroso. Occorre cercare di rilassarsi il più possibile perché la tensione rende più difficile e fastidiosa l’esecuzione del test.

L’estremità della spatola su cui vi sono le cellule prelevate viene staccata e inserita in un piccolo recipiente di liquido preservante, oppure viene sciacquata direttamente nel liquido preservante.

Il campione viene poi inviato in laboratorio, dove viene trattato per rimuovere qualsiasi altro materiale che possa essere stato prelevato, come muco o sangue. Un campione delle restanti cellule viene posizionato su un vetrino ed esaminato al microscopio per rilevare la presenza di cellule atipiche.

Quali sono i diversi tipi di risultati possibili?

  1. NormaleQuesto significa che non ci sono cambiamenti cellulari. Non è richiesto alcun intervento e ci si può sottoporre al prossimo esame di screening quando previsto.

  2. InadeguatoPuò succedere che l’esame di screening sia da ripetere perché non del tutto leggibile.Questo può essere causato dal fatto che o le cellule prelevate non sono sufficienti, oppure non sono visibili in modo sufficientemente chiaro. Sarà necessario sottoporsi a un nuovo esame per il prelievo di un nuovo campione di cellule.

  3. BorderlineSe il risultato è borderline significa che, nonostante vi siano alcuni cambiamenti cellulari, le cellule restano comunque molto vicine alla normalità e si sistemeranno da sole senza alcun trattamento.

Sarà indicata l'esecuzione di un nuovo esame di screening cervicale entro sei mesi per costatare che le cellule siano tornate alla normalità.

In caso di risultati anomali, è possibile che la paziente abbia:

  • cambiamenti lievi (discariosi lieve),
  • cambiamenti cellulari moderati (discariosi moderata), o
  • cambiamenti cellulari gravi (discariosi grave).

I risultati possono anche riferirsi alla CIN.Questo termine indica una displasia (alterazione del tessuto) ed è il nome tecnico per riferirsi ai cambiamenti cervicali.

  • CIN 1 si riferisce a cambiamenti lieve
  • CIN 2 si riferisce a cambiamenti moderati
  • CIN 3 si riferisce a cambiamenti gravi

Tutti questi risultati mostrano la presenza di cellule precancerose e NON indicano dunque una neoplasia (un tumore). Questo tra l'altro non significa nemmeno che la paziente svilupperà un tumore: significa però che alcune cellule si sono trasformate e, se non trattate, potranno eventualmente ma non certamente trasformarsi in tumore cervicale.

Argomenti: HPV pap test speculum visita ginecologica tumore dell’utero
Missing | Pazienti.it
DuoPap test

Il Duo Pap è un esame utilizzato per la prevenzione del carcinoma della cervice uterina. Si esegue come un pap test ed è in grado di rilevare l'infezione da HPV.

Cervice | Pazienti.it
Displasia cervicale

La displasia cervicale si riferisce alla presenza di alterazioni precancerose delle cellule che costituiscono il rivestimento interno della cervice, l'apertura dell'utero.

Hpv | Pazienti.it
HPV (Papilloma virus)

HPV è un virus che rientra nel gruppo del gruppo dei papillomavirus. Può presentarsi sia nelle donne che negli uomini. Si contagia sessualmente.

Missing | Pazienti.it
Test dell'HPV

Il test dell' HPV è un test del DNA che rileva la presenza di papilloma virus umano in cellule prelevate dal collo dell'utero. L'infezione da alcuni tipi di HPV può...

Fotosearch_k14099142 | Pazienti.it
Visita Ginecologica con Pap test

La Visita Ginecologica con Pap Test è costituita da un'indagine completa relativa alla storia clinica della paziente, durante la visita lo speculum consente di effettuare il pap-test, esame in grado...

Fotosearch_k2818465 | Pazienti.it
Ecografia e Pap test

Ecografia e Pap test sono indagini specifiche di una visita ginecologica che è in genere preceduta da un riferimento completo alla storia clinica della paziente.Il Pap test è un...

Fotosearch_k8040811 | Pazienti.it
Colposcopia con biopsia

La colposcopia con biopsia è un accertamento che consente la visualizzazione accurata della cute della vulva, della mucosa della vagina e della mucosa del collo dell'utero. Se nel corso...

Cervicite | Pazienti.it
Cervicite

La cervicite è una infiammazione della cervice, spesso causata da un’infezione contratta per via sessuale.

Missing | Pazienti.it
Speculum

Lo speculum è uno strumento usato dal ginecologo durante il Pap test.

Missing | Pazienti.it
Isterosonografia

L’isterosonografia é una tecnica diagnostica che consente di visualizzare l’interno della cavità uterina attraverso una ecografia.