Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Colposcopia

Colposcopia

Colposcopia
Curatore scientifico
Dr. Gianfranco Blaas
Specialità del contenuto
Ginecologia

Che cos'è la colposcopia

La colposcopia è una procedura che serve a esaminare la cervice, la vagina e la vulva e verificare che non siano presenti malattie. Il termine colposcopia deriva dal greco scopeo che significa osservare e kolpos che significa vagina: il termine significa quindi letteralmente esame della vagina.

La colposcopia è un esame endoscopico che consiste nell’analisi diretta della vagina e dell’utero tramite uno strumento ottico, detto appunto colposcopio.

Il ginecologo può raccomandare colposcopia se il risultato del pap test risulta anormale. Se il medico rintraccia infatti un'area cellulare anomala durante la procedura di colposcopia, ne può prelevare un un campione di tessuto per i test di laboratorio (biopsia).

È possibile sperimentare ansia prima dell'esame di colposcopia; sapere in cosa consiste può quindi aiutare le pazienti a nutrire meno preoccupazioni.

Come viene effettuata la colposcopia

L'esame viene di solito viene effettuata in un ambulatorio medico e la durata della colposcopia in genere va dai 10 ai 20 minuti. Il ginecologo inserisce uno speculum di metallo all'interno della vagina. Lo speculum serve a tenere aperte le pareti della vagina in modo che il medico possa osservare il collo dell'utero.

Il medico posiziona lo strumento di ingrandimento chiamato colposcopio, a pochi centimetri dalla vulva e, successivamente, il collo dell'utero e della vagina vengono tamponati con del cotone per assorbire eventuali residui di muco.

Durante la colposcopia, il medico può applicare una soluzione specifica e ciò può causare una sensazione di bruciore o formicolio. La soluzione consente di evidenziare eventuali aree di cellule sospette.

Quando e perché si effettua la colposcopia

La colposcopia viene eseguita nel momento in cui i risultati del pap test abbiano presentato delle anomalie. Generalmente la colposcopia viene effettuata per diagnosticare:

  • cancro della cervice;
  • verruche genitali;
  • infiammazione della cervice (cervicite);
  • cambiamenti precancerosi al tessuto della cervice;
  • cambiamenti precancerosi al tessuto della vagina;
  • cancro vaginale;
  • cancro vulvare.

Rischi della colposcopia

Raramente possono verificarsi complicazioni e rischi della colposcopia, dato che si tratta di una procedura molto sicura. Tra essi compaiono:

  • forte sanguinamento;
  • infezione;
  • dolore pelvico;
  • brividi;
  • febbre;
  • forti dolori addominali-
Segni e sintomi di serie complicazioni della colposcopia includono:

In questi casi contattate il vostro medico immediatamente.

Colposcopia e biopsia

Se durante la colposcopia il medico rileva un'area sospetta, preleverà un piccolo campione di tessuto per le analisi di laboratorio. Per raccogliere il tessuto, il medico effettuerà una biopsia.

Per raccogliere il tessuto, il medico utilizza uno strumento affilato per rimuovere un piccolo frammento tissutale. Se ci sono più aree sospette, il medico può prelevare più campioni di biopsia.

Ciò che si prova durante una biopsia dipende dal tipo di tessuto che viene rimosso:

  • Biopsia cervicale – Una biopsia cervicale causerà lieve disagio, ma di solito non è dolorosa e si può sentire qualche pressione o presenza di crampi.
  • Biopsia vaginale – Una biopsia della parte inferiore della vagina o della vulva può causare dolore, pertanto il medico può somministrare un anestetico locale per intorpidire la zona. Il medico può anche applicare una soluzione chimica sulla zona biopsia per limitarne il sanguinamento.

Come prepararsi per una colposcopia

Per prepararsi alla colposcopia, il medico può raccomandare di:

  • Evitare di programmare la colposcopia durante il ciclo mestruale
  • Non avere rapporti sessuali vaginali da minimo un giorno o due prima della colposcopia
  • Non utilizzare tamponi uno o due giorni prima della colposcopia
  • Non utilizzare farmaci vaginali per i due giorni prima della colposcopia
  • Prendere un antidolorifico da banco, come l'ibuprofene o l'acetaminofene prima di andare all'appuntamento.
Colposcopia e ansia

Molte donne provano ansia mentre aspettano di fare la colposcopia. L'ansia può rendere difficile concentrarsi e anche dormire. Le donne che sono molto ansiose in vista della loro colposcopia possono sperimentare più dolore durante la procedura di coloro che invece trovano il modo di controllare e gestire l'agitazione.

Le donne particolarmente ansiose è probabile che salteranno addirittura i loro appuntamenti colposcopia. Per rimediare all'ansia prima di una colposcopia potete:

  • Chiedete al vostro medico opuscoli informativi sulla colposcopia e cosa ci si può aspettare da un tale esame.
  • Scrivete tutte le domande o dubbi che avete sulla procedura, e chiedete al vostro medico di esaminarli con voi prima che la vostra colposcopia abbia inizio.
  • Dedicati a una attività che ti aiuti a rilassarti, come l'esercizio fisico, la meditazione, o il passare del tempo con amici e familiari.
  • Considerare di portare un dispositivo musicale portatile, come un lettore MP3, al vostro appuntamento per la colposcopia. Chiedete al vostro medico se potete ascoltare della musica durante l'esame. Spesso, infatti, ascoltare musica fa provare meno ansia e, di riflesso, meno dolore durante la procedura. 

Costo della colposcopia

I costi della colposcopia sono variabili a seconda che l'esame sia effettuato presso il SSN (Servizio Sanitario Nazionale) oppure in una clinica privata. Il prezzo di una colposcopia in struttura pubblica con biopsia ed esame istologico è intorno ai 70 euro, mentre nelle cliniche private il costo è di circa 140 euro. 

Risultati della colposcopia

Se il medico non ha prelevato un campione bioptico durante la colposcopia, non avrete alcuna restrizione sulla vostra attività una volta che l'esame è completo. Si può notare qualche macchia o sanguinamento vaginale molto leggero nel giorni successivi all'esame.

Se invece è stata effettuata una colposcopia con biopsia, si può sperimentare:

  • Dolore vaginale o vulvare che dura uno o due giorni.
  • Leggero sanguinamento dalla vagina che dura pochi giorni.
  • Perdite vaginali scure.
In questo caso, utilizza un assorbente per tamponare qualsiasi perdita di sangue. Evita invece i tamponi, le lavande vaginali e soprattutto i rapporti sessuali vaginali per una settimana dopo la biopsia, o per tutto il tempo indicato dal medico.

Prima di lasciare il vostro appuntamento, chiedete al medico quando saranno pronti i risultati del test. I risultati della tua colposcopia determineranno se avrai bisogno di ulteriori test e trattamenti.

Colposcopia in gravidanza

Un esame ginecologico in gravidanza è indicato se la paziente non vi si è sottoposta di recente. Questo solitamente include un pap test e una colposcopia in gravidanza. Lo scenario di tumori cervicali diagnosticati in gravidanza è comunque diventato raro.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Metodo Billings
Il metodo Billings è una procedura con la quale le donne controllano la mucosa vaginale per determinarne la propria fertilità. Non fa aff...
Cervicometria
La cervicometria è un esame ecografico che viene effettuato dal ginecologo per via transvaginale per misurare la lunghezza del collo dell...
Ecocardiografia fetale
L’ecocardiografia fetale è un esame diagnostico necessario ai medici per controllare e monitorare la struttura e il funzionamento del cuo...