Frutta vietata ai cani: quale non possono mangiare?

Emanuela Spotorno | Editor

Ultimo aggiornamento – 18 Aprile, 2024

Una ragazza sul divano ha in mano un contenitore con della frutta per offrirla al cane

La relazione tra gli esseri umani e i loro fedeli amici canini è speciale e complessa. 

Dato che molti proprietari di cani amano condividere il cibo con i loro compagni di vita, è importante notare che non tutti gli alimenti sono sicuri per i cani, soprattutto quando si tratta di frutta.

In questo articolo esploreremo quali frutti sono vietati, suggeriremo alternative gustose e sicure, e discuteremo su come gestire situazioni in cui il cane ha ingerito accidentalmente un frutto nocivo.

Frutti nocivi per i cani: quali sono?

L'attenzione alla dieta dei cani è cruciale per garantire il loro benessere. 

Tra gli alimenti che richiedono particolare attenzione, la frutta occupa una posizione di rilievo.

Ecco un elenco della frutta nociva per cani, con le relative controindicazioni:

  • uva e uvetta: l'uva può causare insufficienza renale nei cani. I sintomi includono vomito, diarrea, letargia e problemi renali;
  • agrumi (limoni, arance e mandarini): gli agrumi contengono oli essenziali e composti che possono irritare il sistema digestivo dei cani, causando vomito e diarrea. Inoltre, la buccia degli agrumi contiene oli che possono essere tossici;
  • noci di macadamia le noci di macadamia possono causare debolezza, vomito, tremori e ipertermia nei cani. La quantità esatta che causa problemi può variare ma è generalmente raccomandato evitare di somministrarle ai cani;

undefined

  • pesche e albicocche: le pesche e le albicocche contengono noccioli che possono causare ostruzioni intestinali nei cani. Inoltre, alcune varietà contengono sostanze chimiche che possono essere tossiche;
  • ciliegie: il nocciolo delle ciliegie contiene sostanze chimiche che sono precursori del cianuro, per cui costituiscono un rischio per i cani. Il nocciolo è inoltre pericoloso perché potrebbe causare ostruzioni intestinali;
  • avocado: l'avocado in tutte le sue parti contiene una sostanza chiamata persina che può causare problemi gastrointestinali nei cani. Inoltre, il nocciolo può comportare il rischio di soffocamento o ostruzione intestinale.

Cane e frutta: cosa succede se mangia quella nociva?

L'ingestione di frutta potenzialmente nociva per i cani può comportare vari rischi per la loro salute. 

I rischi dipendono dal tipo di frutta consumata e dalla quantità ingerita.

Ecco alcuni dei rischi più comuni:

  • danno renale: alcuni frutti, come l'uva e l'uvetta, possono causare danni ai reni nei cani. Questo può manifestarsi con sintomi come vomito, diarrea, letargia e problemi renali;
  • ostruzione intestinale: i semi e i noccioli presenti in alcuni frutti, come pesche, albicocche e ciliegie, possono causare ostruzioni intestinali nei cani. Questo può portare a sintomi come vomito, difficoltà nella defecazione e addome teso e molto dolente;
  • irritazione del tratto gastrointestinale: alcuni frutti, come gli agrumi, contengono oli essenziali e composti che possono irritare il sistema digestivo dei cani, causando vomito e diarrea;
  • reazioni allergiche: anche se meno comuni, i cani possono sviluppare reazioni allergiche a certi frutti, manifestandosi con sintomi come prurito, rossori o eruzioni cutanee;
  • tossicità: alcuni frutti contengono sostanze chimiche o composti tossici per i cani. Ad esempio, le noci di macadamia possono causare debolezza, tremori, vomito e ipertermia.

In caso di sospetta ingestione di frutta nociva, è sempre consigliabile consultare immediatamente il veterinario per una valutazione e un trattamento appropriato.


Potrebbe interessarti anche:


La rapidità con cui si agisce può fare la differenza nel trattamento e nel minimizzare i potenziali danni. Il veterinario potrà fornire consigli basati sulla situazione specifica dell’animale domestico.

Alternative gustose: snack sicuri per i cani 

Anche se il vostro amico a quattro zampe ha una dieta completa e bilanciata, ogni tanto può essere utile fargli assaggiare qualcosa di diverso, sia esso uno spuntino oppure una piccola ricompensa.

Ecco un elenco di snack sicuri e salutari che possono essere forniti ai cani come alternativa gustosa e sicura: 

  • carote: le carote crude o leggermente cotte sono ricche di fibre e vitamine, e molti cani le apprezzano come snack croccante;
  • mirtilli: i mirtilli sono una fonte di antiossidanti e vitamine. È bene assicurarsi di rimuovere eventuali steli e fornire mirtilli freschi o disidratati senza additivi e zuccheri aggiunti;
  • zucca cotta: la zucca cotta, senza spezie o condimenti, è ricca di fibre e può essere un'opzione gustosa e leggera per i cani;
  • mele: le mele senza semi e sbucciate, possono essere una fonte di fibre e vitamine;
  • banane: le banane sono ricche di potassio e possono essere date ai cani con moderazione come spuntino sano;
  • pere: le pere senza semi, private della buccia, possono essere offerte ai cani come opzione leggera e gustosa;
  • cetrioli: i cetrioli tagliati a fette o a cubetti possono essere un'opzione rinfrescante e a basso contenuto calorico;
  • zucchine cotte: le zucchine cotte possono essere una deliziosa alternativa e forniscono fibre e nutrienti;
  • pollo o tacchino senza condimenti: piccoli pezzi di petto di pollo o tacchino cotto senza sale o condimenti possono essere un'opzione proteica per i cani;
  • pesce o sgombro cotto: il pesce cotto senza spine può essere una fonte di acidi grassi omega-3 con numerosi benefici per la salute del cane.

undefined

La consapevolezza degli alimenti nocivi è fondamentale per garantire la salute e la sicurezza dei cani. 

Padroni responsabili dovrebbero essere informati sui frutti specifici che possono costituire una minaccia e adottare pratiche alimentari sicure per il benessere dei loro fedeli amici.

Rivolgersi al proprio veterinario rimane sempre la scelta migliore per affrontare domande specifiche o situazioni di emergenza legate alla dieta canina.

Emanuela Spotorno | Editor
Scritto da Emanuela Spotorno | Editor

Amo da sempre i libri e la lettura e negli ultimi anni mi sono appassionata a tematiche legate al benessere, all'alimentazione e al mondo Pet. Finalmente su Pazienti.it posso scrivere di argomenti che mi coinvolgono ed appassionano.

a cura di Dr.ssa Benedetta Usala
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Emanuela Spotorno | Editor
Emanuela Spotorno | Editor
in Cane

15 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Benedetta Usala
Contenuti correlati
cane mangia una carota
Si può dare la carota al cane? Ecco tutti i benefici

Le carote sono uno snack sano per gli esseri umani, ma possono essere altrettanto benefiche per i cani? Scopriamo insieme i vantaggi e le controindicazioni.

 

cane mangia dalla ciotola
Yogurt al cane: è sicuro? Ecco un focus

È sicuro dare lo yogurt al cane? Si tratta di un alimento che, se si seguono le giuste accortezze, può rivelarsi molto valido. Scopri un approfondimento.

icon/chat