icon/back Indietro

Letargia

Medicina generale Neurologia
Letargia

Che cos'è la letargia?

La letargia (sonnolenza) fa parte dei disturbi del sonno, ma non indica una malattia specifica: può essere un sintomo comune a diverse patologie.

La letargia può anche essere uno stato di ridotta capacità lavorativa a seguito di un periodo di attività fisica o mentale, che può condurre a stanchezza e sonnolenza, nonché a confusione mentale.

La letargia non va confusa con la paralisi del sonno (incapacità di muoversi essendo già svegli), una malattia del sonno che dipende dall'insonnia (o dall'iperinsonnia) e che colpisce i soggetti quando vengono privati della fase REM del sonno.

Quali sono le cause della letargia?

La letargia ha una vastissima gamma di cause, come:

  • privazione del sonno
  • cure mediche e chirurgiche
  • esercizio fisico

La letargia porta a problemi di concentrazione e attenzione e, quindi, condiziona le normali attività quotidiane.

La letargia può anche essere conseguenza di alcuna patologie o particolari condizioni, tra cui:

La letargia potrebbe anche risultare da condizioni psicologiche, che includono:

Anche alcuni farmaci, come effetto collaterale, possono causare letargia, così come alcuni stupefacenti.

Quali sono i sintomi della letargia?

La letargia può causare alcuni tra i seguenti sintomi:

  • cambiamenti di umore
  • diminuzione della vigilanza
  • diminuzione della capacità di pensare
  • affaticamento
  • basso consumo energetico
  • lentezza
  • stato confusionale

Come si diagnostica la letargia?

La diagnosi parte dalla storia medica del paziente, assieme a un esame fisico, teso a investigare la causa primaria di letargia. L'esame medico può includere l'auscultazione di cuore e polmoni e un test per valutare le funzioni psichiche.

Se si sospetta una particolare patologia o condizione, potranno essere richiesti esami specifici di controllo.

Come viene trattata la letargia?

Il trattamento per la letargia dipende dalla sua causa: l'importante sarà dunque fornire al paziente una corretta diagnosi, su cui strutturare la cura del disturbo che causa la letargia.

Se il disturbo è di tipo mentale, generalmente la cura si effettua con antidepressivi.

Se la letargia è invece dovuta al semplice affaticamento, sarà sufficiente mettere in pratica questi semplici consigli:

  • bere molti liquidi
  • condurre una dieta sana
  • dormire molto
  • ridurre i livelli di stress
Dr. Virgilio De Bono Medico Chirurgo
Dr. Virgilio De Bono
medico generale

Contenuti correlati

Uricemia alta
icon/card/medicina generale
Si parla di Uricemia Alta quando il livello di Acido Urico nel Sangue è superiore ai valori fisiologici di riferimento.
Dolore neuropatico
icon/card/neurologia
Il dolore neuropatico si manifesta come diretta conseguenza di un danno o di una malattia che colpisce il sistema nervoso.
Dolore all'ano
icon/card/medicina generale
Il dolore all'ano può essere sintomo di disturbi secondari e lievi. A volte, però, si tratta di patologie sottostanti più gravi: scopri q...