Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Colonscopia Come Vengono Asportati I Polipi

Come vengono asportati i polipi durante una colonscopia?

Hanno riscontrato la presenza di polipi che devono essere asportati mediante colonscopia: come avviene questa operazione?

Il polipo (termine clinico senza alcun significato patologico), è una qualunque massa di tessuto che origina, nel tuo caso, dalla parete intestinale. Le dimensioni sono molto variabili. I polipi rettali possono non essere percepibili all'esplorazione rettale, ma di solito sono identificati nel corso dell'endoscopia. Poiché i polipi sono spesso multipli e sono compatibili con forme tumorali, è indispensabile una pancolonscopia (ovvero un'esplorazione endoscopica di retto e colon), anche quando la lesione è identificata da un esame detto sigmoidoscopia flessibile. Al clisma opaco (esame radiografico che mette in evidenza il decorso dell'intestino), un polipo appare come un difetto di riempimento rotondeggiante. Un esame svolto con doppio mezzo di contrasto in cui si utilizza anche l'aria per rendere le pareti più visibili (pneumocolon) è utile, ma la colonscopia a fibre ottiche è l'indagine più affidabile. I polipi devono essere rimossi completamente con un laccio o con una pinza elettrochirurgica: l'elettrocoagulazione (asportazione mediante laccio o cauterizzazione, cioè bruciatura) non deve essere eseguita in un intestino non preparato e la preparazione, che avviene secondo protocolli forniti dalla struttura nella quale si esegue l'esame, è finalizzata allo svuotamento completo dell'intestino per evitare il rischio di esplosioni dell'idrogeno e del metano prodotti dai batteri del colon. Se la rimozione endoscopica non è efficace, deve essere preso in considerazione il vero e proprio intervento chirurgico (con laparotomia).
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Redazione Pazienti
Milano
Altre risposte di questo specialista
Polipo endometriale: quale esame di controllo effettuare?
È assolutamente consigliabile fermarsi ad un'ecografia transvaginale: tieni presente che un'isteroscopia è pur sempre un intervento invasivo.Solo un'anomalia rilevabile con l'ecografia transvaginale o...
Isteroscopia di controllo: quando è necessario effettuarla?
Non vedo proprio perchè debba fare un'isteroscopia di controllo. L'isteroscopia, anche se solo diagnostica, è pur sempre un intervento invasivo, a maggior ragione in...
Zoloft: si può assumere in gravidanza?
Non vi sono assolutamente studi che mettano in evidenza possibili danni al feto da assunzione di Zoloft in gravidanza. Tieni presente...
Corpo luteo: quando non risulta essere visibile?
Il fatto che non sia stato evidenziato ecograficamente il corpo luteo non ha molta importanza, anche perchè a volte il corpo luteo non assume...
Citolisi da lattobacilli: come va trattata?
L'importante è mantenere un ambiente vaginale acido, per impedire che si sviluppino altri batteri che non sia il Doderlein (che da la citolisi)...
Vedi tutte
Risposte simili
Calcoli alla cistifellea: cosa mangiare?
La calcolosi biliare è spesso associata ad una situazione di sovrappeso e ad un'alimentazione ricca di grassi, ma esiste anche un'associazione con regimi...
Reflusso gastroesofageo: che cos'è?
La malattia da reflusso gastroesofageo è una delle più comuni patologie benigne dell’esofago, in cui il meccanismo di barriera tra lo...
Analisi delle feci: a cosa serve?
Salve, l'esame delle feci è utile per esempio nella diagnosi di disturbi che riguardano l'apparato digerente come infezioni, quindi la ricerca di parassiti,...