Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cos E La Pielonefrite

Cos'è la pielonefrite?

Mi hanno diagnosticato una pielonefrite: quali possono essere le conseguenze di questa malattia? Cosa devo fare?

Buongiorno,

la pielonefrite è un’infezione delle alte vie urinarie, soprattutto della cavità e del tessuto renale. Di solito, è provocata da batteri e, se viene trascurata, può portare all’insufficienza renale cronica.

La pielonefrite acuta è un’infezione della pelvi e del rene provocata spesso dai germi responsabili delle cistiti, dall’Escherichia coli allo Stafilococco, che raggiungono il rene attraverso il sangue o le vie linfatiche, ma anche risalendo le vie urinarie come per esempio durante una cistite asintomatica o trascurata o particolarmente aggressiva. La colpa può esser anche di un eccessivo ristagno dell’urina o la conseguenza di una colica renale: un calcolo può irritare l’apparato urinario permettendo ai batteri di agire.

I sintomi della pielonefrite acuta sono:

Scoperti con l’urinocoltura i batteri responsabili dell'infezione, la terapia è a base di antibiotici. La pielonefrite cronica compare invece per un meccanismo errato di eliminazione delle urine che, dopo essere state raccolte nel bacinetto renale, non sono convogliate negli ureteri e ristagnano oppure refluiscono al rene dalla vescica: ciò può essere dovuto ad una malformazione o a un calcolo che ostruisce l’uretere. Non sempre i sintomi sono evidenti, ma può comparire stanchezza, ipertensione, nausea, presenza di globuli bianchi nelle urine.

Si cura con antibiotici e non va trascurata per evitare che alla lunga porti all’insufficienza renale cronica.

Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Dr. Redazione Pazienti
(0)
Milano
Hai trovato questa risposta utile?
Altre risposte di questo specialista
Bruxismo e apnee notturne: esiste un legame?
A cura della Dott.ssa Giulia Milioli, Specialista in Neurologia - Esperta in Medicina del Sonno, Certificato AIMS e ESRS.Buongiorno, è un bene che la tua...
Apnea nel sonno: chi smette di respirare è a maggior rischio di ictus?
Risposta a cura della dott.ssa Paola Proserpio, Centro di Medicina del Sonno, Dipartimento di Neuroscienze, Ospedale Niguarda, Milano. Buongiorno,
Mal di testa: cosa assumere?
Ciao a te, dove si localizza il mal di testa? Inizia intanto con un Moment, se dovesse essere più grave, assumi un'Aspirina.
Apnee notturne: possono subentrare con l'obesità?
Risposta a cura della Dr.ssa Francesca Casoni, MD, PhD, dirigente medico del Centro di Medicina del Sonno dell'Ospedale San Raffaele. ...
Il setto nasale deviato può essere una causa delle apnee notturne?
  Risposta a cura del dr. Riccardo Gobbi - Otorinolaringoiatra - Esperto Otorino EOS-DRS in disturbi respiratori >> in Sonno Dirigente Medico...
Vedi tutte

Risposte simili

Creatinina alta: quali sono le possibili conseguenze?
La creatinina è un parametro che dà importanti indicazioni sul lavoro del rene: più è basso il livello di creatinina, meglio...
Coliche renali e dilatazione ureterale destra: cosa significa?
Se soffri di coliche renali, significa che tendi a formare calcoli e questi, migrando, possono causarti sia le coliche, sia la...
Diabete, ipertensione e proteinuria molto alta: come curarli?
La proteinuria elevata indica una condizione di nefropatia diabetica, che è curabile tenendo sotto controllo il diabete: se la...