Cos'è la pielonefrite?

"Mi hanno diagnosticato una pielonefrite: quali possono essere le conseguenze di questa malattia? Cosa devo fare?"

Buongiorno,

la pielonefrite è un’infezione delle alte vie urinarie, soprattutto della cavità e del tessuto renale. Di solito, è provocata da batteri e, se viene trascurata, può portare all’insufficienza renale cronica.

La pielonefrite acuta è un’infezione della pelvi e del rene provocata spesso dai germi responsabili delle cistiti, dall’Escherichia coli allo Stafilococco, che raggiungono il rene attraverso il sangue o le vie linfatiche, ma anche risalendo le vie urinarie come per esempio durante una cistite asintomatica o trascurata o particolarmente aggressiva. La colpa può esser anche di un eccessivo ristagno dell’urina o la conseguenza di una colica renale: un calcolo può irritare l’apparato urinario permettendo ai batteri di agire.

I sintomi della pielonefrite acuta sono:

Scoperti con l’urinocoltura i batteri responsabili dell'infezione, la terapia è a base di antibiotici. La pielonefrite cronica compare invece per un meccanismo errato di eliminazione delle urine che, dopo essere state raccolte nel bacinetto renale, non sono convogliate negli ureteri e ristagnano oppure refluiscono al rene dalla vescica: ciò può essere dovuto ad una malformazione o a un calcolo che ostruisce l’uretere. Non sempre i sintomi sono evidenti, ma può comparire stanchezza, ipertensione, nausea, presenza di globuli bianchi nelle urine.

Si cura con antibiotici e non va trascurata per evitare che alla lunga porti all’insufficienza renale cronica.

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte