Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cosa Fare In Caso Di Puntura D Ape

Cosa fare in caso di puntura d'ape per contrastare l'avvelenamento?

Sono stato punto da un'ape. Cosa fare?

La puntura d'ape o di vespa causa una reazione immediata di gonfiore, dolore e prurito. Una bassa percentuale di individui, dopo la puntura (soprattutto chi è già stato punto in passato), può avere una severa reazione allergica, detta anafilassi, che può causare shock e portare alla morte in assenza di soccorso adeguato.

Se non sei mai stato punto, la reazione varia in base alla zona punta: la bocca, per esempio, reagirà molto peggio di una gamba.

Se sei stato punto da un'ape, ti consiglio di seguire queste indicazioni:
  • estrai il pungiglione se ancora infisso
  • lava la zona con sapone e acqua per prevenire l'infezione,
  • applica del ghiaccio per ridurre il gonfiore.
Se la zona è molto gonfia, applica dell'antistaminico locale oppure una soluzione estemporanea di acqua e ammoniaca (si trova anche pronta in stick).

Se sei allergico, è comunque meglio assumere anche un antistaminico per bocca, ma poiché questo ha un'azione lenta, anche un preparato a base di idrocortisone, molto più rapido (per bocca, intramuscolo o endovena).

In caso di anafilassi (ovvero di forte reazione allergica) però, questi presidi sono utili, ma insufficienti alla reazione patologica del tuo corpo che è più rapida della cura. In questi casi infatti, ti consiglio di usare preparati a base di adrenalina pronta per uso sottocutaneo che danno una protezione globale e immediata.

Rivolgiti ad un centro di assistenza sanitaria per poter gestire la patologia e gli effetti collaterali.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Marco Castellazzi
Dr. Marco Castellazzi
Torino - Via Giuseppe Baretti 1/h
Risposte simili
Rinite: quali sono le cause della congestione nasale?
È opportuno che tu effettui un tampone nasale per valutare qual è l'agente infettante della tua rinite allergica. Una volta ottenuto il risultato del...
Bolle su tessuto gengivale a causa di Clorexidina: consigli?
Da quello che mi dici, potrebbe trattarsi di una reazione allergica al principio attivo del gel che stai utilizzando. Sarebbe opportuno fissare una visita di...
Allergia latticini: quale reazione si ha con la mozzarella?
L'eventuale reazione in seguito all'ingestione di mozzarella da parte di una persona allergica ai latticini dipende dal grado di allergia. L'intolleranza a lattosio dà...
Altre risposte di questo specialista
Ipertensione: quale farmaco è più indicato?
Il problema che mi hai esposto non è riconducibile ad una risposta univoca, bensì si tratta di raggiungere il giusto compromesso. Il mio consiglio è...
Nausea e debolezza acuta dopo uno sforzo intenso: è preoccupante?
In questi casi, non c'è motivo di preoccuparti, perché è una reazione fisiologica dell'organismo. Il nostro corpo, infatti, è sensibile a cosa gli si impone...
Esame delle urine: come interpretare i valori?
Buongiorno,le emazie che si trovano nel fluido sono dovute alle micro concrezioni di calcoli che si trovano nei reni o nelle vie urinarie e queste...
Atipie cellulari a nodulo e flogosi cronica: cosa significa?
Posso capire la tua preoccupazione e la difficoltà nel comprendere pienamente il referto dell'esame istologico. La mucosa di rivestimento delle corde vocali è...
Dolore lato viso e formicolio alle labbra: qual è la causa?
La flogosi del nervo facciale o la nevralgia del trigemino per probabile comparsa di zoster sono i principali candidati.Se non ci...
Vedi tutte