Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Quali Rimedi Esistono Contro Il Russamento

Esistono dei rimedi contro il russamento?

Russo molto mentre dormo. Esistono dei rimedi?

Buongiorno,
esistono alcuni accorgimenti per attenuare il russamento nelle persone che ne soffrono in modo leggero ed occasionale e che godono comunque di un sonno riposante.
Ad esempio, se sei in sovrappeso dovresti cercare di dimagrire. È utile limitare il consumo di alcol soprattutto nelle ore serali ed evitare abbuffate o cibi difficilmente digeribili, evitare di dormire sulla schiena sforzandoti di coricarti su un fianco e riposare tenendo la testa sollevata, anche aggiungendo uno o più cuscini per ridurre l'ostruzione delle vie aeree durante il sonno.
Sono inoltre disponibili in commercio alcuni spray e cerotti che vantano la capacità di aiutare a respirare meglio riducendo il problema del russare e migliorando la qualità del sonno.
I cerotti nasali sono costituiti da due strisce di materiale plastico semi rigido unite da adesivo ipoallergenico e svolgono unicamente una funzione meccanica in quanto, una volta applicati sul naso, esercitano un'azione dilatatrice sulle narici e ne impediscono l'avvicinamento. Possono essere utili nelle persone che soffrono di russamento transitorio legato ad esempio ad una congestione nasale.
Nei casi in cui si verifica un'ostruzione nasale lieve infatti, l'uso dei cerotti sembra in grado di indurre, se pur in modo del tutto soggettivo, un miglioramento sia della congestione che del russamento.
Risultano invece inefficaci quando la roncopatia è legata a problemi di natura anatomica (es. deviazione del setto) o nelle forme croniche associate a fenomeni di apnea (interruzione transitoria del respiro) durante il sonno.
Gli spray vanno spruzzati direttamente in gola inclinando leggermente la testa all'indietro o nelle narici inspirando profondamente
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
(2)
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso. La sinfisi pubica è...
Assunzione di morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in cui si...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che si tratta di una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte

Risposte simili

Labirintite: come si cura?
La labirintite è un'infiammazione del labirinto, cioè dei canali circolari dell'orecchio interno, causata da batteri o infezioni virali. ...
Acufeni: che cosa sono e come vengono diagnosticati?
Gli acufeni sono rumori fastidiosi, a volte anche intensi, che si possono percepire localizzati in una o in entrambe le orecchie, oppure genericamente...
Setto nasale deviato: a che cosa è dovuto?
Il setto nasale deviato può essere congenito oppure può essere causato da un trauma. In entrambi i casi è una condizione piuttosto comune e...